SHARE
 
 

 
Falli, ragni e ghigliottine

testo e regia Luca De Bei
con Margherita Di Rauso
costumi Lucia Mariani
luci Marco Laudando
assistenti alla regia Fabio Maffei, Lucrezia Lanza

produzione ErreTiTeatro30 in collaborazione con Ma.Di.Ra. srl


98 anni e mezzo di vita d’artista.

Louise Bourgeois era una donna eccezionale ed una delle più grandi artiste del ‘900.
Lucida, folle, anticonvenzionale, rigorosa, geniale, umile, straordinaria interprete del femminile e dell’arte. Segnata fin da bambina dalla violenza e temprata da due guerre, diviene infaticabile creatrice di sculture-opere intense, agghiaccianti, grottesche, rivelatrici, folgoranti.
Famosa per il suo rapporto con i falli che mette sul tetto di casa e porta sotto il braccio come una baguette o un ombrello, per i monumentali ragni che considera come “madre” sotto cui sentirsi vulnerabili e protetti al tempo stesso, per le ghigliottine che sospende sopra le case borghesi e le vite tranquille che racchiudono.
La sua figura è l’emblema di un secolo di turbamenti, inquietudini, ribellioni, desideri, orrori e disperata ricerca di un significato, di verità. È il prototipo, non convenzionale, dell’Artista, che passa dall’euforia alla depressione, dall’attività frenetica all’immobilismo, dalla creatività alla riflessione.

Luca De Bei dirige Margherita Di Rauso, che dà corpo a questo strano essere al tempo stesso donna, vecchia e bambina e alla sua incredibile fantasia fatta di immagini, voci, suoni e pensieri dell’anima.
Tasselli che si compongono via via e ci rimandano in modo delicato o prepotente, allusivo o dichiarato alla vita di una Donna affascinante, emozionante, totale. E probabilmente, irripetibile.
 


INCONTRO
Louise Bourgeois
Mercoledì 9 novembre | h 20.30
Dopo lo spettacolo conversazione con Germano Celant e il regista drammaturgo Luca De Bei sul rapporto curatore-artista

   

 

 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 

Non è presente nessun elemento


Non sono presenti date

 
PROSSIMAMENTE