SHARE
 
 
Prospettiva Dostoevskij
Un percorso di avvicinamento teatrale a Delitto e castigo che si snoda attraverso spettacoli, lezioni e conversazioni, per immergersi nell'universo romanzesco del geniale scrittore russo e nei grandi temi della sua opera.

spettacoli di Alberto Oliva e Mino Manni
produzione Teatro Franco Parenti / compagnia i Demoni in Residenza

Lectio e incontri con Sergio Givone, Adriano Dell'Asta, Elena Kostjukovich, Fausto Malcovati, Damiano Rebecchini
a cura di Irene La Scala

Verso Delitto e Castigo

da martedì 29 novembre a domenica 4 dicembre 2016

Il topo del sottosuolo
Una storia di ozio e depravazione verso Delitto e Castigo
con Mino Manni
regia di Alberto Oliva

Spin off dedicato a Svidrigajlov, un personaggio straordinario, cui Dostoevskij dedica molte pagine nella seconda parte di Delitto e castigo. Incallito giocatore, scommette su se stesso per tutta la vita, giocando ai limiti del consentito una partita senza esclusione di colpi col destino.

giovedì 1 dicembre h 19.30
Le parole di Raskol'Nikov
Lectio di Damiano Rebecchini
Traduttore della nuova edizione di Delitto e Castigo edita da Feltrinelli


da martedì 17 a domenica 22 gennaio 2017
Ivan e il diavolo
 Il mistero del doppio nei Fratelli Karamazov
con Mino Manni e Francesco Meola
Regia di Alberto Oliva

Il giovane Ivan si confronta con il lato oscuro della propria anima, interpretato da Mino Manni alle prese con un diavolo sorprendente e imprevedibile, in un dialogo divertente, sagace, estremo, di straordinaria potenza.

mercoledì 18 gennaio h 18.00
La follia e il suo doppio in Dostoevskij
Lectio di Fausto Malcovati

da martedì 7 a domenica 19 marzo 2017
Delitto e Castigo
con Valentina Bartolo, Francesco Brandi, Maria Eugenia D'Aquino, Matteo Ippolito, Massimo Loreto, Mino Manni, Camilla Sandri
Regia di Alberto Oliva

Incubi, visioni al confine con la follia si alternano a scene di crudo realismo fra i vicoli di Pietroburgo, bettole e squallide stanzine da cui si origlia, si respira con affanno, si piange e si ama.
La parabola esistenziale di Raskolnikov che uccide per sentirsi un’anima eletta e non una persona qualsiasi è il punto di partenza per un’analisi profonda sul mistero dell’uomo e sull’impossibilità di ogni giudizio che punti a dividere gli esseri umani in buoni e cattivi, vittime e carnefici, salvati e dannati. Il giovane studente commette il delitto e poi sprofonda in uno stato mentale che alterna una lucidità cinica e graffiante a momenti di delirio convulso. Attorno a lui ruotano personaggi deliziosi, dalla bella Sonja all’amico Razumichin, dalla vecchia usuraia uccisa per pochi spiccioli al disincantato Porfirji, e tanti altri in un affresco ricchissimo di umanità cui attingere per una vertiginosa discesa agli inferi.

mercoledì 8 marzo h 18.00
Delitto e castigo, romanzo filosofico?
Lectio  di  Sergio Givone

venerdì 10 marzo h 18.00
La bellezza salverà il mondo
Arte e spiritualità in Dostoevskij

Lectio di Adriano dell’Asta

martedì 14 marzo alle h 19.00
La donna? Solo il diavolo sa cos'è.
Conversazione con Elena Kostjukovich e Fausto Malcovati

 

 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 

Non è presente nessun elemento


Non sono presenti date

 
PROSSIMAMENTE