SHARE
 
 
 

 di Giuseppe Sapienza, Luca Ravenna, Raphael Tobia Vogel


Prossimi appuntamenti:

(clicca sulla data per acquistare il biglietto)

30 marzo >>
Martina Catuzzi, Daniela Delle Foglie, Renato Minutolo

20 aprile >>
Francesco De Carlo, Saverio Raimondo, Nicolò Falcono

11 maggio >>
Francesco Frasca, Luca Ravenna, Daniele Tinti

25 maggio >>
Giuseppe Sapienza, Stefano Rapone, David Shushan

La Stand up comedy,  o monologo comico che dir si voglia, è una forma d’arte che sta esprimendo un momento di grande vitalità, in italia come nel resto del mondo.
Il grande attore comico americano Will Ferrell l’ha definita “dura, solitaria e spietata”.
Nella stand up il comico è solo di fronte al suo pubblico:  l’obbiettivo è far ridere,  ritmicamente, senza il sussidio di parrucche, travestimenti o altri mezzi che non siano il microfono e la sua capacità di raccontare storie e battute originali.
C’è qualcosa di romantico nella solitudine del comico sul palco, qualcosa che ricorda quella del torero nell’arena.
Uno dei primi stand up comedian ante litteram è stato lo stesso Mark Twain, “il padre della letteratura americana” come definito da William Faulkner.  Twain infatti, unanimemente considerato il più grande umorista del suo tempo, aveva intrapreso un tour mondiale di conferenze comiche.
I più prestigiosi rappresentanti di questo genere in America, sono stati Woody Allen, Robin Williams, George Carlin e Louis C.K. In Italia Dario Fo, Roberto Benigni, Daniele Luttazzi, persino lo stesso Fiorello, si possono considerare tra gli altri i precursori di questo stile che sta riscuotendo un grande interesse anche nelle grandi città italiane.
Di cosa parla un comico? Delle stesse cose di cui parla un drammaturgo.
Cosi come dallo ying nasce lo yang, così dal dramma nasce il comico, dalla ricerca del sacro la voglia di dissacrare, dalla disperazione la vitalità.
Si tratta di una comicità trasgressiva, irriverente, forte di un linguaggio esplicito e privo dei filtri del perbenismo, un flusso di coscienza dissacrante e senza peli sulla lingua, intorno a temi che compongono il nostro quotidiano e i nostri valori.
Durante ognuno dei 6 appuntamenti previsti in calendario, tre comici si alterneranno sul palco, proponendo ogni volta materiale diverso, fresco e attuale.
A Milano la Stand Up Comedy ha cominciato a proliferare sui palchi dello Sloan Square a, della Santeria, del Cicco Simonetta.
Anche un punto di riferimento culturale quale il Teatro Franco Parenti ha deciso di aprirsi ai nuovi freschi e irriverenti comedians e di rispondere ad un sempre maggiore seguito della stand up comedy in Italia.

 
 
 
 
 
 
 
 
 

Non è presente nessun elemento


Non sono presenti date

 
PROSSIMAMENTE