SHARE
 
 
 


Mercoledì 23 novembre h 21.30
replica
Niagara
di Henry Hathaway
 

   
Novembre noir: per essere riaffascinati da un genere poco definibile - né giallo, né thriller, né poliziesco - dalle atmosfere cupe, dal bianco e nero, dalle attrici bionde o brune - ma sempre dark ladies - che tanto hanno influenzato l'immaginario degli anni '40.
La scelta di questi film è un'occasione per far conoscere i capolavori del cinema, in copia originale, restaurata e con sottotitoli in italiano.
Il noir di novembre si tingerà di altri colori, di rosso e di mélo, mentre nel mese di dicembre avrà toni cupi e insieme sgargianti, per un cinema di atmosfera e di grande tensione.
 
Domenica 30 ottobre proiezione h 11.30 (a seguire brunch)
La fiamma del peccato
(Double indemnity)
di Billy Wilder (USA, 1944, 106 min)
con Fred MacMurray, Barbara Stanwyck, Edward G. Robinson
lingua: Inglese, sottotitolato in italiano

Capolavoro assoluto del noir di cui presenta tutti gli stilemi: voce fuori campo, bianco e nero fortemente contrastato, e una delle dark lady più iconiche della storia del cinema. Barbara Stanwyck, con caschetto biondo e braccialetto alla caviglia, risplende in un fulgido triangolo d’amore e morte diretto da Billy Wilder, da lui sceneggiato insieme a Raymond Chandler, e tratto da un celebre romanzo di James Cain.
Candidato a 6 premi Oscar. Musiche di M. Rosza.
   
Domenica 6 novembre proiezione h 11.30 (a seguire brunch)
Replica mercoledì 16 novembre h 21.30

Vertigine
(Laura)
di Otto Preminger (USA, 1944, 88 min)
con Gene Tierney, Dana Andrews, Clifton Webb,
Vincent Price, Judith Anderson,
lingua: Inglese, sottotitolato in italiano

Un ispettore di polizia deve investigare sull’omicidio di Laura Hunt, bellissima direttrice pubblicitaria trovata nel proprio appartamento con il volto sfigurato. Attraverso la testimonianza dei suoi amici e leggendo le sue lettere, l’ispettore inizia a conoscere Laura e finisce per innamorarsi della donna morta… Forse il film più morboso e onirico di Otto Preminger. Oscar per la migliore fotografia. Film di culto del cinema noir. Il motivo Laura di Raksin è suonato ancora oggi.
   
Lunedì 7 novembre proiezione h 21.00
In occasione dello spettacolo Le variazioni Goldberg
Io confesso
(I confess)
di Alfred Hitchcock (USA, 1953, 95 min)
con Montgomery Clift, Anne Baxter
lingua: Inglese, sottotitolato in italiano


Tratto da un dramma teatrale di Paul Anthelme. Montgomery Clift e Anne Baxter in uno dei classici di Alfred Hitchcock, che in questa sceneggiatura (con dialoghi di George Tabori) ritrova un tema a lui caro: il protagonista accusato ingiustamente di omicidio. In questo caso si tratta di un prete che conosce il colpevole ma non può rivelarne il nome senza infrangere il vincolo sacro della confessione.
Presentato in concorso al 6° festival di Cannes.

La proiezione sarà preceduta alle h 20.30 dall'incontro
Tabori a Hollywood. Avventure di un eretico nella mecca del cinema
Conversazione con Luca Scarlini
   
Domenica 13 novembre proiezione h 11.30 (a seguire brunch)
Replica mercoledì 23 novembre h 21.30
Niagara
di Henry Hathaway (USA, 1953, 89 min)
con Marilyn Monroe, Joseph Cotten, Jean Peters
lingua: Inglese, sottotitolato in italiano

Un’indimenticabile Marilyn Monroe per la prima volta “cattiva” e in technicolor, nei panni di una spregiudicata “femme fatale”. Definito “melodramma criminale”, una storia d’amor fou a cavallo tra il noir e il melò, impetuosa come le spettacolari cascate del Niagara (che non fanno solo da sfondo). Al fianco di Marilyn il grande Joseph Cotten, per la regia di Henry Hathaway. Rimangono nella memoria la camminata di Marilyn con l’abito rosso, il sorriso verso la cinepresa e la canzone Kiss.
   
Domenica 27 novembre proiezione h 19.00
Viale del tramonto
(Sunset Boulevard)
di Billy Wilder (USA, 1950, 110min)
con William Holden, Gloria Swanson, Erich von Stroheim
lingua: Inglese, sottotitolato in italiano
Uno dei più grandi film della storia del cinema è al tempo stesso uno dei film più crudeli sul mondo del cinema come spietata fabbrica di illusioni.
Un’immensa Gloria Swanson interpreta una diva del cinema muto che non sa rassegnarsi all’oblio. Quando uno sceneggiatore compare per sbaglio nella sua villa, le speranze dell’attrice si riaccendono con tragiche conseguenze. Billy Wilder firma il suo capolavoro, nominato a 11 premi Oscar e vincitore di 3 statuette. Con un prezioso cameo di Buster Keaton.
 

...Dopo le proiezioni della domenica mattina... Brunch in teatro
Uova strapazzate con bacon croccante, mini toast, quiche con porri, mini sandwich robiola e pomodorini, mini croissant salati, focaccia, fette biscottate, formaggi e salumi, acqua, acqua aromatizzata, caffè americano
per prenotare>> eventi@unpostoincredibile.it
per acquistare il brunch>>

 

 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 

Non è presente nessun elemento


Non sono presenti date

 
PROSSIMAMENTE