Azul

Gioia, Furia, Fede y Eterno Amor

17 - 26 Marzo 2023
venerdì 17 Marzo h 19:45
sabato 18 Marzo h 19:45
domenica 19 Marzo h 16:15
martedì 21 Marzo h 20:00
mercoledì 22 Marzo h 19:45
giovedì 23 Marzo h 21:00
venerdì 24 Marzo h 19:45
sabato 25 Marzo h 19:45
domenica 26 Marzo h 16:15

Sala Grande

1 ora e 20 minuti

PRIMO SETTORE
intero 38€
SECONDO SETTORE
intero 28€; under26/over65 18€
TERZO SETTORE
intero 21€; under26/over65 18€

_________________________

Tutti i prezzi non includono i diritti di prevendita.
_______________________

Questo spettacolo è inserito nell’abbonamento Abbonamento SpecialeCard libera 22-23

Biglietteria
via Pier Lombardo 14
02 59995206
biglietteria@teatrofrancoparenti.it

Restiamo in contatto
newsletter

Condividi

scritto e diretto da Daniele Finzi Pasca
con Stefano Accorsi
e con Luciano Scarpa, Sasà Piedepalumbo, Luigi Sigillo
designer luci Daniele Finzi Pasca
scene Luigi Ferrigno
costumi Giovanna Buzzi
video designer Roberto Vitalini
musiche originali Sasà Piedepalumbo

Un ringraziamento speciale a Rodrigo D’Erasmo per l’orchestrazione del brano finale Coro Azul

produzione Nuovo Teatro diretta da Marco Balsamo / Fondazione Teatro della Toscana

Stefano Accorsi torna al Parenti con uno spettacolo sospeso fra sogno e semplicità, amicizia, ironia, fragilità, uno spettacolo dipinto di passione per il calcio, musica e colori.

In una città in cui il gioco del pallone è febbre, amore e passione, quattro amici fanno i conti con le loro rispettive vite e, facendo affiorare ricordi, provano a ricostruire una serenità andata a pezzi.

Pinocchio, Adamo, Frankenstein e il Golem sono anime pure, personaggi veri e al tempo stesso trasognati, clown toccanti e divertenti nei quali ci si riconosce tantissimo tutti. Clown, perché sussurrano, inciampano, ridono e si commuovono. “Sono fatti di cristallo, di burro e di zucchero e con un colpo di vento si trasformano in giganti. Clown perché sono come dei bambini, nel loro modo spontaneo di stare insieme e di giocare” – Daniele Finzi Pasca.

In una scena che rievoca il fiabesco, i personaggi vivono la vita a cavallo tra realtà e favola. E sfondando la quarta parete, lo spettacolo chiama in causa la partecipazione immaginifica del pubblico.

Una storia di gente semplice, unita da un’amicizia inossidabile che li aiuta ad affrontare la vita stringendosi in un abbraccio delirante e commovente.
Restiamo in contatto
newsletter

Condividi
Restiamo in contatto
newsletter

Condividi

17 - 26 Marzo 2023

acquista
venerdì 17 Marzo h 19:45
sabato 18 Marzo h 19:45
domenica 19 Marzo h 16:15
martedì 21 Marzo h 20:00
mercoledì 22 Marzo h 19:45
giovedì 23 Marzo h 21:00
venerdì 24 Marzo h 19:45
sabato 25 Marzo h 19:45
domenica 26 Marzo h 16:15

Sala Grande

1 ora e 20 minuti

PRIMO SETTORE
intero 38€
SECONDO SETTORE
intero 28€; under26/over65 18€
TERZO SETTORE
intero 21€; under26/over65 18€

_________________________

Tutti i prezzi non includono i diritti di prevendita.
_______________________

Questo spettacolo è inserito nell’abbonamento Abbonamento SpecialeCard libera 22-23

Biglietteria
via Pier Lombardo 14
02 59995206
biglietteria@teatrofrancoparenti.it

X Chiudi

Azul

17 - 26 Marzo 2023
*tariffa intera prima di riduzioni
venerdì 17 Marzo 2023

h 19:45

sabato 18 Marzo 2023

h 19:45

domenica 19 Marzo 2023

h 16:15

martedì 21 Marzo 2023

h 20:00

mercoledì 22 Marzo 2023

h 19:45

giovedì 23 Marzo 2023

h 21:00

venerdì 24 Marzo 2023

h 19:45

sabato 25 Marzo 2023

h 19:45

domenica 26 Marzo 2023

h 16:15

Ti potrebbe interessare

La vita davanti a sé

13 - 21 Settembre 2022

Dopo il tutto esaurito della scorsa stagione, torna al Parenti Silvio Orlando, in stato di grazia, superlativo nello spettacolo da lui stesso diretto. Con leggerezza e ironia, ci conduce dentro le pagine del capolavoro di Romain Gary, dove la commozione e il divertimento si inseguono senza respiro.

Il malato immaginario

6 - 23 Ottobre 2022

Nell’anno del suo Cinquantesimo e a quattrocento anni dalla nascita di Molière, il Parenti dà inizio a una trilogia dedicata al drammaturgo francese partendo proprio da quel Malato immaginario che agli inizi degli anni ’80 irruppe nel teatro italiano nel coraggioso allestimento di Andrée Ruth Shammah, con uno straordinario Franco Parenti nel ruolo di Argan. Ad interpretare il malato, torna con intelligenza e ironia, Gioele Dix, già protagonista della pièce nell’allestimento 2016 che registrò allora un mese di sold out.

A spasso con Daisy

25 - 30 Ottobre 2022

La bravissima Milena Vukotic, una vera signora del teatro, dà vita all’anziana Daisy in una storia delicata e divertente, capace di raccontare con umorismo un tema complesso come quello del razzismo nell’America del dopoguerra.

Il delitto di via dell’Orsina

17 Novembre - 4 Dicembre 2022

Dopo il successo della scorsa stagione, torna al teatro Parenti uno degli atti unici più conosciuti di un gigante della drammaturgia come Eugène Labiche. Uno spettacolo leggero e divertente, una riflessione sull’insensatezza e l’assurdità della vita. Regia Andrée Ruth Shammah, con Massimo Dapporto e Antonello Fassari.