Capolavoro d’amore

Presentazione del libro di Ruggero Cappuccio

2 Dicembre 2021
giovedì 2 Dicembre h 18:30

Sala Grande

Il biglietto TFP cortesia è gentilmente offerto dall’editore.

Biglietteria
via Pier Lombardo 14
02 59995206
biglietteria@teatrofrancoparenti.it

Restiamo in contatto
newsletter

Condividi

In occasione della pubblicazione del nuovo libro di Ruggero Cappuccio
Capolavoro d’amore, Feltrinelli Editore
dialoga con l’autore Massimo Perrino
letture di Sonia Bergamasco

Il furto di questo quadro non è solo la sottrazione di una tela. È un poema sulla bellezza perduta, un racconto su quello che non siamo in grado di proteggere.

Manfredi ha quarantatré anni ben portati, il gusto raffinato dell’antiquario ed è tormentato e insieme nostalgico proprio come la sua città, Palermo, dove rientra su richiesta dell’anziano e amato zio Rolando. Giorno dopo giorno, lo zio lo coinvolge nel racconto dei suoi ricordi, una vita appassionata che si intreccia alle ricerche della Natività di Caravaggio, rubata dall’Oratorio di San Lorenzo nel 1969 e mai più rinvenuta.

Tra un capitolo e l’altro del mistero che si dispiega attorno a uno dei furti più eclatanti della storia, Manfredi deve affrontare anche i propri personali fantasmi, che ha lasciato accovacciati tra i vicoli della bellissima e spietata città.

La voce di Ruggero Cappuccio si insinua tra le pagine a suggerire pause e cadenze di una sicilianità antica e preziosa: ci invita a passeggiare in una Palermo decadente che accoglie le insonnie notturne, il sapore degli amori finiti e canta la perdita umana, ma anche la vita che si rinnova e torna a chiamarci.

Ruggero Cappuccio (Torre Del Greco, 1964) è scrittore, drammaturgo e regista di teatro. Ricordiamo: Delirio Marginale (premio Idi 1993) e Il sorriso di San Giovanni (premio Ubu novità italiana 1997). Ha lavorato con Luca Ronconi, Riccardo Muti, RimasTuminas e Jan Fabre. Con La notte dei due silenzi è stato finalista al premio Strega 2008. Gli altri suoi romanzi sono Fuoco su Napoli (Feltrinelli, 2010; premio Napoli e premio Vittorini, 2011) e La prima luce di Neruda (Feltrinelli, 2016). Inoltre ha pubblicato Paolo Borsellino. Essendo Stato (Feltrinelli, 2019).

Restiamo in contatto
newsletter

Condividi
Restiamo in contatto
newsletter

Condividi

2 Dicembre 2021

prenota
giovedì 2 Dicembre h 18:30

Sala Grande

Il biglietto TFP cortesia è gentilmente offerto dall’editore.

Biglietteria
via Pier Lombardo 14
02 59995206
biglietteria@teatrofrancoparenti.it

X Chiudi
ATTENZIONE: secondo le vigenti normative, dal 6 Agosto 2021 per accedere in sala e ai Bagni Misteriosi occorrerà presentare il GREEN PASS all'ingresso.
Per i biglietti acquistati dopo il 28 Luglio 2021 non è previsto rimborso nel caso di indisponibilità del documento da parte dello spettatore.

Capolavoro d’amore

2 Dicembre 2021
*tariffa intera prima di riduzioni
giovedì 2 Dicembre 2021

h 18:30

Ti potrebbe interessare

Lentamente la dolcezza

Presentazione del libro di Luigi Maruzzi
30 Novembre 2021

In occasione della pubblicazione del libro Lentamente la dolcezza, edito da Morcelliana, Arnoldo Mosca Mondadori dialoga con l’autore Luigi Maruzzi. Esecuzioni musicali al pianoforte di Alice Baccalini.

Lectio di Vittorio Sgarbi

30 Novembre 2021

“È come se Raffaello perfezionasse ciò che è già perfetto”. Vittorio Sgarbi presenta il suo nuovo libro Raffaello. Un Dio mortale, edizione i Fari La nave di Teseo.

Perché ci hai messo tanto?

Presentazione del romanzo di Enzo Papetti
2 Dicembre 2021

Dopo L’oggetto piccolo b., Enzo Papetti prosegue la sua ricerca sulla coesistenza di forme espressive legate a sistemi linguistici diversi e la sua riflessione sul futuro del genere romanzo. Intervengono con l’autore Renato Mannheimer, Maria Luisa Pescatori,  Martina Mazzeo, Francesco Bevivino, modera Sergio Scalpelli, letture di Elia Schilton.

Arte al tempo del Coronavirus

Presentazione del volume a cura di Veronica Nicoli
12 Dicembre 2021

Tutto al mondo si è fermato, tranne l’arte, tranne la voglia di regalare emozioni, di offrire sollievo dal dolore e dalla paura. Un altruismo di cui solo gli artisti cono capaci. Intervengono con la curatrice Piero Addis, Jean Blanchaert, Ilaria Bonacossa, Alessandro Bonfanti, Armando Principe, Rosario Sprovieri.