1972 - 2022 Cinquant’anni del Parenti
1972 - 2022 Cinquant’anni del Parenti
30 Marzo - 6 Aprile 2023
© Guglielmo Verrienti
giovedì 30 Marzo h 20:15
venerdì 31 Marzo h 19:00
sabato 1 Aprile h 19:00
domenica 2 Aprile h 16:45
martedì 4 Aprile h 20:15
mercoledì 5 Aprile h 20:00
giovedì 6 Aprile h 20:15

Sala Tre

POSTO UNICO
intero 18,50€ + 1,50€ quota energia;
under26/over65 15€; convenzioni 15€
_________________________

Tutti i prezzi non includono i diritti di prevendita.
_______________________

Questo spettacolo è inserito nell’abbonamento Card libera 22-23

Biglietteria
via Pier Lombardo 14
02 59995206
biglietteria@teatrofrancoparenti.it

Restiamo in contatto
newsletter

Condividi

di Christa Wolf
regia Carlo Cerciello
con Cecilia Lupoli

scene Andrea Iacopino
musiche Paolo Coletta
luci Cesare Accetta
consulenza movimenti Dario La Ferla
trucco Vincenzo Cucchiara
acconciatura Team Leo
aiuto regia Aniello Mallardo
assistente alla regia Mariachiara Falcone
foto di scena Guglielmo Verrienti
realizzazione costume Anna Verde

si ringrazia Francesca Colica, Fabiana Fazio, Veronica Bottiglieri

produzione Elledieffe

Carlo Cerciello, dirige Cassandra, il potente testo di Christa Wolf in uno spettacolo confezionato come una provocazione, con l’intento di scuoterci dalla nostra passività e assuefazione.

Il Mattino

In un vigoroso conflitto fra costrizione e pura energia espansiva, legata a lunghe funi elastiche e imprigionata all’interno di un vetro rettangolare proprio come in un peep-show, la principessa troiana si rivela al pubblico che la spia come la gente di Micene.

Il suo essere veggente la tiene intrappolata tra il passato e il futuro. Testimonia il passato perché in futuro non vengano ripetuti gli stessi errori; ma forse il futuro è già tra noi, è il nostro presente e gli stessi errori si stanno già ripetendo.

Si dirige verso l’unica direzione che le è concessa: un destino di morte. Gli spettatori incuriositi la spiano, ignari del fatto che il loro destino è segnato allo stesso modo. La storia che scorre contemporanea, implacabile, scandisce il conto alla rovescia verso la fine.

Così la stampa

La Cassandra di Lupoli è figura costretta dai lacci metafisici della memoria e da quelli ben concreti che ne legano polsi e caviglie costringendo i movimenti nella ginnastica del suo viavai orizzontale. Un’emozione forte che la scrittura della Wolf moltiplica per lucida violenza di rimprovero e accusa. […] Una gran fatica d’attrice affidata a Cecilia Lupoli che nel breve tempo dello spettacolo ne regge, anche fisicamente, con la voce ed il gesto incessante, tutto il peso.

Giulio Baffi – La Repubblica Napoli


Arriva con una curiosa sintonia coi tempi terribili che stiamo vivendo. […] Concepito come prima parte di un dittico intitolato Peep Tragedy – il tragico dal buco della serratura, lo spettacolo di Carlo Cerciello è confezionato come una provocazione, con l’intento di scuoterci dalla nostra passività e assuefazione.

Fabrizio Coscia – Il Mattino

  • 1 di 3. © Guglielmo Verrienti
  • 2 di 3. © Guglielmo Verrienti
  • 3 di 3. © Guglielmo Verrienti
Restiamo in contatto
newsletter

Condividi
Restiamo in contatto
newsletter

Condividi

30 Marzo - 6 Aprile 2023

giovedì 30 Marzo h 20:15
venerdì 31 Marzo h 19:00
sabato 1 Aprile h 19:00
domenica 2 Aprile h 16:45
martedì 4 Aprile h 20:15
mercoledì 5 Aprile h 20:00
giovedì 6 Aprile h 20:15

Sala Tre

POSTO UNICO
intero 18,50€ + 1,50€ quota energia;
under26/over65 15€; convenzioni 15€
_________________________

Tutti i prezzi non includono i diritti di prevendita.
_______________________

Questo spettacolo è inserito nell’abbonamento Card libera 22-23

Biglietteria
via Pier Lombardo 14
02 59995206
biglietteria@teatrofrancoparenti.it

X Chiudi

Cassandra

30 Marzo - 6 Aprile 2023
Ti potrebbe interessare

Come vorrei non morire

8 - 12 Febbraio 2023

La storia vera dell’autrice Daria Pascal Attolini, qui anche regista e interprete, che ritrova un rapporto con il padre malato e costruisce un dialogo in cui è finalmente possibile dirsi cose che non erano mai state dette. Una dark comedy per esorcizzare la morte con una risata.

Caini

23 - 26 Febbraio 2023

Da La nuova scena, la compagnia I Pesci presenta “I Caini”, una famiglia schiva, tacciata di infamia e avvolta da un alone di mistero. La loro bestialità e ritualità viene messa in discussione dall’arrivo di un artista intento nella ricerca della verità. Una reazione violenta condurrà ad un epilogo tragico e beffardo.

Alcesti: è ancora buio?

28 Febbraio - 2 Marzo 2023

In un mondo in cui si alzano muri e barriere, in cui si stigmatizza il diverso, in cui si definisce ciò che è giusto e ciò che è sbagliato, in scena uno spettacolo che vuole mettere in luce la complessità delle azioni umane, provando a non giudicarle. Una confessione, l’autoanalisi a tratti cinica, ironica e lucida di un’Alcesti alla ricerca di risposte e verità. Un vortice di domande che tormenta l’animo di chi deve compiere una scelta estrema.

Il bambolo

7 - 12 Marzo 2023

Linda Caridi, giovane e poliedrica attrice di teatro e cinema, in un monologo fuori dagli schemi, sulla tragicomica relazione tra una Donna e un Bambolo gonfiabile, che è un’allucinazione salvifica alla quale la protagonista si aggrappa per fuggire al suo passato, a una violenza subita, alla conseguente anoressia, a sé stessa.