1972 - 2022 Cinquant’anni del Parenti
1972 - 2022 Cinquant’anni del Parenti

D.E.O. ex macchina

Olivetti un’occasione scippata

25 - 30 Ottobre 2022
martedì 25 Ottobre h 20:30
mercoledì 26 Ottobre h 19:15
giovedì 27 Ottobre h 20:30
venerdì 28 Ottobre h 19:15
sabato 29 Ottobre h 19:15
domenica 30 Ottobre h 15:45

Lo spettacolo è terminato per questa stagione. Visita la pagina Cartellone per vedere cosa è in scena al Parenti.

Sala A

1 ora e 40 minuti

PRIMO SETTORE
intero 30€
SECONDO SETTORE
intero 22€; under26/over65 15€; convenzioni 18€
GALLERIA
intero 18€; under26/over65 15€; ; convenzioni 15€
_________________________

 Tutti i prezzi non includono i diritti di prevendita.

_______________________

Questo spettacolo è inserito nell’abbonamento Abbonamento 50x50Card libera 22-23

Biglietteria
via Pier Lombardo 14
02 59995206
biglietteria@teatrofrancoparenti.it

Restiamo in contatto
newsletter

Condividi

di e con Antonio Cornacchione
collaborazione ai testi Massimo Cirri
scenografia e video mapping Alessandro Nidi
regia Giampiero Solari

produzione Amicor Sas
con il patrocinio di Associazione Archivio Storico Olivetti, Olivetti spa, CSC – Archivio Nazionale Cinema Impresa

Divertente e pungente, Antonio Cornacchione racconta, con le dovute libertà narrative, la vera storia della D.E.O., Divisione Elettronica Olivetti, accompagnandoci con leggerezza nelle sue memorie da impiegato, alla scoperta dei ricercatori eroici che portarono l’elettronica italiana a competere nel mondo.

Durante gli anni impiegatizi passati alla Olivetti ho sentito favoleggiare a lungo della sua Divisione Elettronica e dei giovanissimi ricercatori coordinati da Tchou. La voce più insistente era quella che li voleva tutti matti, una via di mezzo tra Archimede Pitagorico e Jim Morrison! Ho fatto le mie ricerche: sì, lo erano!
Antonio Cornacchione
Questo convincente esempio di teatro di parola, che si inscrive nel filone del teatro civile, è coraggioso e necessario in quanto fa riflettere il pubblico sulle attuali e tristi sorti dell'industria italiana.
Roberto Trovato - Sipario

Parenti Bistrot
Restiamo in contatto
newsletter

Condividi
Restiamo in contatto
newsletter

Condividi

25 - 30 Ottobre 2022

martedì 25 Ottobre h 20:30
mercoledì 26 Ottobre h 19:15
giovedì 27 Ottobre h 20:30
venerdì 28 Ottobre h 19:15
sabato 29 Ottobre h 19:15
domenica 30 Ottobre h 15:45

Lo spettacolo è terminato per questa stagione. Visita la pagina Cartellone per vedere cosa è in scena al Parenti.

Sala A

1 ora e 40 minuti

PRIMO SETTORE
intero 30€
SECONDO SETTORE
intero 22€; under26/over65 15€; convenzioni 18€
GALLERIA
intero 18€; under26/over65 15€; ; convenzioni 15€
_________________________

 Tutti i prezzi non includono i diritti di prevendita.

_______________________

Questo spettacolo è inserito nell’abbonamento Abbonamento 50x50Card libera 22-23

Biglietteria
via Pier Lombardo 14
02 59995206
biglietteria@teatrofrancoparenti.it

X Chiudi

D.E.O. ex macchina

25 - 30 Ottobre 2022
Ti potrebbe interessare

La leggenda del santo bevitore

25 Gennaio - 12 Febbraio 2023

Andrée Ruth Shammah sceglie di riallestire il testo di Joseph Roth, che quindici anni fa vide protagonista Piero Mazzarella. Sarà il maestro Carlo Cecchi, con un tono ironico e distaccato, a disvelare la parabola del protagonista Andreas.

Uomo e galantuomo

di Eduardo De Filippo
1 - 12 Febbraio 2023

Una commedia dal meccanismo perfetto, primo straordinario testo in tre atti di Eduardo, scritto a soli 22 anni. Con Geppy Gleijeses, Lorenzo Gleijeses, Ernesto Mahieux, diretti da Armando Pugliese.

La Maria Brasca

di Giovanni Testori, uno spettacolo di Andrée Ruth Shammah
14 Febbraio - 5 Marzo 2023

A trent’anni dalla prima edizione con Adriana Asti e nel centenario della nascita di Giovanni Testori, Andrée Ruth Shammah riporta in scena La Maria Brasca. Nei panni di questa eccezionale figura femminile – che grida al mondo la potenza della passione, l’amore per la vita vissuta fuori da ogni costrizione, convenzione o compromesso – Marina Rocco.

Il movimento del nulla

21 - 26 Febbraio 2023

“Non manterremo le promesse, ma noi ve lo diciamo prima”. Questo il motto del movimento politico di Gene Gnocchi. In scena, la sua convention tutta da ridere e riflettere. Un monologo dai contorni politici e facilmente intuibili fin dal titolo: Il Nulla.