1972 - 2022 Cinquant’anni del Parenti
1972 - 2022 Cinquant’anni del Parenti

Giobbe

Storia di un uomo semplice

18 Novembre - 4 Dicembre 2022
venerdì 18 Novembre h 20:15
sabato 19 Novembre h 20:15
domenica 20 Novembre h 17:00
martedì 22 Novembre h 21:00
mercoledì 23 Novembre h 20:15
giovedì 24 Novembre h 18:45
venerdì 25 Novembre h 20:15
sabato 26 Novembre h 20:15
domenica 27 Novembre h 17:00
martedì 29 Novembre h 21:00
mercoledì 30 Novembre h 20:15
giovedì 1 Dicembre h 18:45
venerdì 2 Dicembre h 20:15
sabato 3 Dicembre h 20:15
domenica 4 Dicembre h 17:00

Sala Treno Blu

1 ora e 10 minuti

POSTO UNICO
intero 15€ + 1,50€ quota energia;
under26/over65 13,50€; convenzioni 13,50€
_________________________

Tutti i prezzi non includono i diritti di prevendita.
_______________________

Questo spettacolo è inserito nell’abbonamento Card libera 22-23

Biglietteria
via Pier Lombardo 14
02 59995206
biglietteria@teatrofrancoparenti.it

Restiamo in contatto
newsletter

Condividi

adattamento Francesco Niccolini
dal romanzo di Joseph Roth
consulenza letteraria e storica Jacopo Manna
con Roberto Anglisani
regia Francesco Niccolini

produzione Teatro Franco Parenti / CSS Teatro stabile di innovazione del Friuli Venezia Giulia

Spettacolo vincitore dei “Teatri del sacro” 2017

La tragedia e il riscatto di un uomo semplice, in uno spettacolo che attraversa la Grande Storia del Novecento.

Dal romanzo potente ed epico di Roth, il racconto delle vicende tragicomiche di Mendel Singer, uno stupido maestro di stupidi bambini. Un racconto che attraversa trent’anni di vita della famiglia di Mendel, di sua moglie Deborah e dei suoi quattro figli, ma attraversa anche la storia del primo Novecento, dalla Russia all’America, dalla guerra russo giapponese alla prima guerra mondiale, e oltre. E soprattutto, attraversa il cuore di Mendel, devoto al Signore e dal Signore – crede lui – abbandonato.

 

Uno spettacolo teso, travolgente, carico di commozione, tanti, tantissimi gli applausi per Roberto Anglisani.

Gazzetta di Parma
L’attore dà vita ad una narrazione teatrale evocativa: le sue parole, i suoi gesti richiamano nello spettatore immagini così concrete da poter essere paragonate a un film.
Il Resto del Carlino
Tutto arriva in maniera diretta, non è semplicità vista come banalità, ovvietà, bensì come esempio massimo di capacità di narrare, ovvero trasferendo concetti e situazioni complesse nel modo più naturale e diretto possibile.
paneacquaculture
Restiamo in contatto
newsletter

Condividi
Restiamo in contatto
newsletter

Condividi

18 Novembre - 4 Dicembre 2022

acquista
venerdì 18 Novembre h 20:15
sabato 19 Novembre h 20:15
domenica 20 Novembre h 17:00
martedì 22 Novembre h 21:00
mercoledì 23 Novembre h 20:15
giovedì 24 Novembre h 18:45
venerdì 25 Novembre h 20:15
sabato 26 Novembre h 20:15
domenica 27 Novembre h 17:00
martedì 29 Novembre h 21:00
mercoledì 30 Novembre h 20:15
giovedì 1 Dicembre h 18:45
venerdì 2 Dicembre h 20:15
sabato 3 Dicembre h 20:15
domenica 4 Dicembre h 17:00

Sala Treno Blu

1 ora e 10 minuti

POSTO UNICO
intero 15€ + 1,50€ quota energia;
under26/over65 13,50€; convenzioni 13,50€
_________________________

Tutti i prezzi non includono i diritti di prevendita.
_______________________

Questo spettacolo è inserito nell’abbonamento Card libera 22-23

Biglietteria
via Pier Lombardo 14
02 59995206
biglietteria@teatrofrancoparenti.it

X Chiudi

Giobbe

18 Novembre - 4 Dicembre 2022
*tariffa intera prima di riduzioni
venerdì 18 Novembre 2022

h 20:15

sabato 19 Novembre 2022

h 20:15

domenica 20 Novembre 2022

h 17:00

martedì 22 Novembre 2022

h 21:00

mercoledì 23 Novembre 2022

h 20:15

giovedì 24 Novembre 2022

h 18:45

venerdì 25 Novembre 2022

h 20:15

sabato 26 Novembre 2022

h 20:15

domenica 27 Novembre 2022

h 17:00

martedì 29 Novembre 2022

h 21:00

mercoledì 30 Novembre 2022

h 20:15

giovedì 1 Dicembre 2022

h 18:45

venerdì 2 Dicembre 2022

h 20:15

sabato 3 Dicembre 2022

h 20:15

domenica 4 Dicembre 2022

h 17:00

Ti potrebbe interessare

Il racconto dell’incendio di via Keplero

24 Gennaio - 5 Febbraio 2023

Vero e proprio “cult” del Parenti in cui Anna Nogara, accompagnata da percussioni, esalta, come raramente accade, la forza espressiva e il ritmo travolgente del racconto di Carlo Emilio Gadda. Nogara non ritocca nulla, ma da prestigiatrice scompone il magnetico testo che è sola a dire… – Franco Quadri.