1972 - 2022 Cinquant’anni del Parenti
1972 - 2022 Cinquant’anni del Parenti
31 Dicembre 2022 - 8 Gennaio 2023
sabato 31 Dicembre
domenica 1 Gennaio h 15:45
martedì 3 Gennaio h 20:30
mercoledì 4 Gennaio h 19:15
giovedì 5 Gennaio h 20:30
venerdì 6 Gennaio h 19:15
sabato 7 Gennaio h 19:15
domenica 8 Gennaio h 15:45

Sala A

PRIMO SETTORE (file A–F)
intero 18,50€ + 1,50€ quota energia;
SECONDO SETTORE (file G–S)
intero 16€; under26/over65 13,50€;
convenzioni 13,50€
GALLERIA (file T–ZZ)
intero 13,50€; under26/over65 13,50€; convenzioni 13,50€
_________________________

 Tutti i prezzi non includono i diritti di prevendita e sono validi per tutti i giorni, esclusa la replica del 31 Dicembre.

_______________________

Questo spettacolo è inserito nell’abbonamento Abbonamento 50x50Card libera 22-23

Biglietteria
via Pier Lombardo 14
02 59995206
biglietteria@teatrofrancoparenti.it

Restiamo in contatto
newsletter

Condividi

uno spettacolo di e con Francesco della Bona, Niccolò Fontana, Andrea Rizzolini, Filiberto Selvi e Piero Venesia
scritto e diretto da Andrea Rizzolini

produzione Teatro Franco Parenti

Cinque dei più bravi e più giovani illusionisti insieme sul palco per interrogarci, con le loro performance, sulla natura dell’incanto e sull’importanza di coltivarlo nelle nostre vite.

Ispirandosi alle riflessioni di alcuni dei più grandi autori teatrali, tra cui Shakespeare, Goethe e Pirandello, i performer chiameranno il pubblico a risvegliare quel fanciullino sopito che è dentro ognuno di noi, per riscoprire, nelle piccole cose, la capacità di meravigliarsi: in-cantarsi appunto, che vuol dire letteralmente “entrare in un canto”, diventare parte di una narrazione, di una storia.

Uno spettacolo che emoziona gli adulti, convolge e diverte i più giovani.

Capace di “prendere il pubblico per incantamento” e trasportarlo altrove, in uno spazio sospeso tra realtà e finzione, dove tutto può accadere proprio perché ogni cosa non è nient’altro che un sogno.

  • 1 di 4.
  • 2 di 4.
  • 3 di 4.
  • 4 di 4.

Andrea Rizzolini è stato definito la “nuova giovinezza” dell’illusionismo contemporaneo. Nato a Milano nei primi 2000, si appassiona all’illusionismo coltivando parallelamente l’interesse per la recitazione e la scrittura. Consegue un diploma in psicologia della vendita e del marketing e si specializza nell’ambito del mentalismo, creando un genere di spettacolo sofisticato e dinamico, che fonde nozioni di psicologia e comunicazione al teatro, la letteratura e la filosofia. Dal 2017 è riconosciuto a livello internazionale come uno tra i più promettenti illusionisti al mondo, vincendo prima il Campionato Italiano di Mentalismo e partecipando poi, nel 2018, ai Campionati del Mondo di Magia tenutisi a Busan, in Corea del Sud. Nel 2020, a seguito dell’emergenza sanitaria, crea in collaborazione con il Teatro Franco Parenti di Milano Il Filo Invisibile, uno spettacolo online che ha ottenuto un grande successo di pubblico e critica, rimanendo “in scena” per più di sei mesi

Niccolò Fontana è un illusionista ed attore torinese nato nel 1996. Fin dalla più giovane età coltiva la passione per la prestigiazione e la recitazione formandosi con alcune note compagnie teatrali. Parallelamente all’attività artistica intraprende gli studi in Psicologia Clinica. Una commistione tra la curiosità di indagare la mente umana e l’amore per le arti figurative e visive quali il cinema, lo portano a trovare una sua distonica ed eclettica forma espressiva. Nel 2018 vince il titolo di “Campione Italiano di Magia” e il premio speciale della giuria al “Festival Internazionale della Magia di San Marino”. L’anno successivo porta in scena gli spettacoli “Il Mistero Gastoldi” e “I misteri della valigia di Zeno”, dove l’illusionismo si fonde alla più tradizionale messa in scena teatrale. Nelle vesti di attore lo vediamo nelle recenti produzioni cinematografiche Walking to Paris di Peter Greenaway e Larvae di Alessandro Rota.

Francesco Della Bona è un’illusionista specializzato nell’ambito della manipolazione. Appassionatosi alla magia all’età di 12 anni, soltanto recentemente inizia a studiare l’arte della manipolazione, creando un numero estremamente suggestivo con il quale ha vinto diversi premi nazionali e internazionali. Attualmente è il Vice-campione Italiano di Magia in carica e rappresenterà l’Italia ai prossimi mondiali di magia nel 2022.

Filiberto Selvi nasce a Torino il 7 gennaio 1999. Appassionatosi alla magia sin da bambino, entra a far parte del Circolo Amici della Magia di Torino all’età di sette anni, dove muoverà i suoi primi passi nel mondo dell’illusionismo. Nello stesso periodo, scopre l’altra passione che guiderà gli anni della sua formazione: la musica, che per molto tempo coltiverà parallelamente alla magia. Sarà soltanto sotto la guida di Tiziano Berardi, direttore del laboratorio di scena del CADM, che troverà nel teatro la dimensione adatta a far coesistere questi due mondi e, proprio in questa direzione, inizierà un lavoro di ricerca volto a creare una performance capace di portare in scena quella forma di magia che è propria della musica. Particolarmente significativo, in tal senso, sarà l’incontro con Arturo Brachetti e gli anni di lavoro sotto la sua guida lo porteranno a definire il numero con cui vincerà il titolo Campione Italiano di Magia nel 2017. A seguito della vittoria entra a far parte del “Gran Varietà Brachetti” con il quale intraprenderà una tournée in tutte le più importanti città italiane e da lì avrà poi modo di esibirsi in tutta Europa, calcando palchi importanti, come quello del Magic Circle di Londra, e venendo invitato a prendere parte ad eventi internazionali, tra cui il Festiva Internacional de Magia di Bilbao.

Restiamo in contatto
newsletter

Condividi
Restiamo in contatto
newsletter

Condividi

31 Dicembre 2022 - 8 Gennaio 2023

acquista
sabato 31 Dicembre
domenica 1 Gennaio h 15:45
martedì 3 Gennaio h 20:30
mercoledì 4 Gennaio h 19:15
giovedì 5 Gennaio h 20:30
venerdì 6 Gennaio h 19:15
sabato 7 Gennaio h 19:15
domenica 8 Gennaio h 15:45

Sala A

PRIMO SETTORE (file A–F)
intero 18,50€ + 1,50€ quota energia;
SECONDO SETTORE (file G–S)
intero 16€; under26/over65 13,50€;
convenzioni 13,50€
GALLERIA (file T–ZZ)
intero 13,50€; under26/over65 13,50€; convenzioni 13,50€
_________________________

 Tutti i prezzi non includono i diritti di prevendita e sono validi per tutti i giorni, esclusa la replica del 31 Dicembre.

_______________________

Questo spettacolo è inserito nell’abbonamento Abbonamento 50x50Card libera 22-23

Biglietteria
via Pier Lombardo 14
02 59995206
biglietteria@teatrofrancoparenti.it

X Chiudi

Incanti

31 Dicembre 2022 - 8 Gennaio 2023
*tariffa intera prima di riduzioni
domenica 1 Gennaio 2023

h 15:45

martedì 3 Gennaio 2023

h 20:30

mercoledì 4 Gennaio 2023

h 19:15

giovedì 5 Gennaio 2023

h 20:30

venerdì 6 Gennaio 2023

h 19:15

sabato 7 Gennaio 2023

h 19:15

domenica 8 Gennaio 2023

h 15:45

Ti potrebbe interessare

L’appuntamento
ossia la storia di un cazzo ebreo

20 Settembre - 16 Ottobre 2022

Dopo il successo al Festival dei Due Mondi di Spoleto una nuova produzione Teatro Franco Parenti: L’appuntamento ossia la storia di un cazzo ebreo per la regia di Fabio Cherstich, tratto dal romanzo rivelazione (2020) della scrittirce tedesca Katharina Volckmer, con Marta Pizzigallo e Riccardo Centimeri.

Per strada

25 Ottobre - 12 Novembre 2022

Torna sul palco del Parenti il piccolo cult del binomio Brandi-Vogel – vincitori del premio Enriquez 2018 per regia e drammaturgia –, un affresco divertente e insieme tragico dei Millenials, incapaci di trovare una collocazione nella vita e convinti dell’impossibilità di cambiarla. Di Francesco Brandi, regia Raphael Tobia Vogel, con Francesco Brandi e Francesco Sferrazza Papa, produzione Teatro Franco Parenti.

Costellazioni

4 Novembre - 11 Dicembre 2022

Dopo il tutto esaurito della scorsa stagione, torna il scena Costellazioni per la regia di Raphael Tobia Vogel, tratto dalla premiata pièce di Nick Payne: una drammaturgia unica e travolgente per uno spettacolo, intenso ed emozionante, sul senso del tempo. Con Elena Lietti e Pietro Micci, produzione Teatro Franco Parenti.

L’amore del cuore

10 - 13 Novembre 2022

Dopo il successo del sorprendente spettacolo When the Rain Stops Falling, in scena il nuovo lavoro di Lisa Ferlazzo Natoli. Un grande testo sull’attesa, provocatorio e toccante. Una riflessione sulle forme di psicopatologia della vita contemporanea che insorgono proprio perché se ne evita la coscienza.