Cartellone 2023 - 2024 / Incontri e Libri

Incontro con Bernardo Zannoni, Giuseppe Cederna e Federico Taddia

Cartellone 2023 - 2024 / Incontri e Libri

Incontro con Bernardo Zannoni, Giuseppe Cederna e Federico Taddia

Alla sua seconda opera Bernardo Zannoni racconta il mondo degli umani con la fantasia e la profondità emotiva con cui aveva narrato la società degli animali ne I miei stupidi intenti, Premio Campiello 2022.

Gerolamo è una strana creatura, un ragazzo di venticinque anni che vive in una città di mare, abita da solo, mangia spesso dalla zia. Ha qualche amico e nessun lavoro, esce di sera e di notte, dorme la mattina. Aspetta, ma non si sa bene cosa. Lo agita un desiderio quasi violento di diventare adulto e al tempo stesso porta dentro di sé un Gerolamo precedente, bambino e adolescente, che non lo vuole abbandonare. Eppure nella sua attesa, nell’immobilità, nell’indecisione sospesa tra dubbi e inesperienza, nella paura costante di perdersi, Gerolamo è travolto dall’intensità e dalla meraviglia di quanto gli accade. Ha un amico che sta molto male, un altro che finalmente si è innamorato, un pappagallo da accudire per qualche giorno, la ragazza del piano di sopra sul punto di partorire. Fuma molte sigarette, beve volentieri, ma soprattutto Gero spera che giunga un momento in cui le cose cambino, in cui per lui e per tutti quelli intorno a lui arrivi il «punto di rottura», un bagliore di chiarezza che squarcia le nubi piene di pioggia, la realtà finalmente tirata a lucido, la vita che si mette a scorrere nella direzione giusta.

Un romanzo che ha i tempi scomposti e incoerenti della giovinezza, lo sguardo in cui si fondono dolcezza e crudeltà di chi ha fame di vita, la comicità e l’assurdo delle menti che si avviluppano su se stesse. Dalle sue incursioni appassionate, fiabesche, avventurose, scaturisce un disegno di sorprendente realismo, un ritratto pieno di curiosità e di premura, al tempo stesso divertito e sgomento di fronte a quegli strani esseri che compongono il genere umano.

24 Ottobre 2023

Ti potrebbe interessare

Ti potrebbe interessare

Incontri e Libri

Storia e teatro: Giacomo Matteotti e noi

24 Maggio 2024

La figura politica, intellettuale e morale di Giacomo Matteotti, ucciso il 10 giugno 1924 da sicari fascisti, non ha perso la sua forza esemplare. A parlarne Concetto Vecchio – giornalista e autore di Io vi accuso. Giacomo Matteotti e noi – in dialogo con Elena Cotugno, protagonista dello spettacolo Giacomo. Un intervento d’arte drammatica in ambito politico in scena il 30 Maggio al Parenti. Conduce Oliviero Ponte di Pino.

La figura politica, intellettuale e morale di Giacomo Matteotti, ucciso il 10 giugno 1924 da sicari fascisti, non ha perso la sua forza esemplare. A parlarne Concetto Vecchio – giornalista e autore di Io vi accuso. Giacomo Matteotti e noi – in dialogo con Elena Cotugno, protagonista dello spettacolo Giacomo. Un intervento d’arte drammatica in ambito politico in scena il 30 Maggio al Parenti. Conduce Oliviero Ponte di Pino.

Cinema
La Grande Età, insieme

Careseekers. Un docufilm sulla cura

27 Maggio 2024

Un documentario sul complicato e intenso rapporto tra chi ha bisogno di cura e chi della cura ne ha fatto il proprio lavoro. Il racconto di quattro storie che si incontrano in un surreale viaggio in macchina per la Pianura Padana.

Un documentario sul complicato e intenso rapporto tra chi ha bisogno di cura e chi della cura ne ha fatto il proprio lavoro. Il racconto di quattro storie che si incontrano in un surreale viaggio in macchina per la Pianura Padana.

Incontri e Libri

Città. Milano inaspettata

con Giangiacomo Schiavi e Giorgio Terruzzi
29 Maggio 2024

Giangiacomo Schiavi e Giorgio Terruzzi presentano il nuovo numero di Città. Milano inaspettata. Un numero che illumina storie cariche di umanità e luoghi dell’anima.

Giangiacomo Schiavi e Giorgio Terruzzi presentano il nuovo numero di Città. Milano inaspettata. Un numero che illumina storie cariche di umanità e luoghi dell’anima.

Incontri e Libri

Incontro con Antonio Di Bella

L’impero in bilico. L’America al bivio tra crisi e riscossa
30 Maggio 2024

«Questo libro vuole cercare di superare gli stereotipi di destra e sinistra e raccontare l’America di Trump e di Biden con tutte le sue contraddizioni e le sue ragioni.» Attraverso vicende, aneddoti, protagonisti e testimoni, un’indagine degli ultimi venti anni di storia americana, nell’anno delle elezioni che vedono il possibile ritorno di Trump alla Casa Bianca.

«Questo libro vuole cercare di superare gli stereotipi di destra e sinistra e raccontare l’America di Trump e di Biden con tutte le sue contraddizioni e le sue ragioni.» Attraverso vicende, aneddoti, protagonisti e testimoni, un’indagine degli ultimi venti anni di storia americana, nell’anno delle elezioni che vedono il possibile ritorno di Trump alla Casa Bianca.