Si avvisa il gentile pubblico che giovedì 18 Aprile in via straordinaria il foyer NON sarà accessibile e i servizi di bar e guardaroba NON saranno attivi. Ci scusiamo per il disagio.

AVVISO: giovedì 18.04 il foyer NON è accessibile e NON sono attivi bar e guardaroba.

Cartellone 2023 - 2024 / Incontri e Libri

Incontro con Berto Gavioli

Cartellone 2023 - 2024 / Incontri e Libri

Incontro con Berto Gavioli

Un omicidio “eccellente” insanguina Modena nei primi anni Ottanta. In parallelo all’indagine si sviluppa una storia che inizia quarant’anni prima: quella di una famiglia trasferitasi dalla provincia, Concordia sulla Secchia, in città. Una piccola epopea privata fatta di umanissimi stati d’animo, difficoltà, aspirazioni, egoismi e meschinità senza però mai intaccare l’indistruttibile legame con i propri affetti.

Le vicende dei protagonisti si intrecciano con la Grande Storia, quella che ha caratterizzato il Paese nel periodo del secondo dopoguerra: dalle prime elezioni politiche a suffragio universale, alla costituzione e progressivo sfaldamento dei due blocchi impegnati nella Guerra Fredda, passando per gli anni ruggenti del “miracolo economico”, fino alla tragedia delle Brigate Rosse. Un lungo cammino riporterà il lettore al misterioso delitto, e la saga familiare si sovrapporrà alle indagini per raggiungere insieme un sorprendente finale.

Berto Gavioli, modenese, attore professionista dal ’72, ha lavorato con registi quali Strehler, Missiroli, Trionfo, De Lullo. Dai primi anni Ottanta è autore di testi per il teatro e produttore. Attualmente collabora con quattro teatri: Teatro Michelangelo di Modena, Teatro Nuovo di Ferrara, Teatro Comunale di San Felice sul Panaro, Teatro Sociale di Finale Emilia. Con Pendragon ha pubblicato i romanzi L’alveare (2005), Il leon d’oro (2008) e La casa in città (2023).

20 Marzo 2024

Ti potrebbe interessare

Ti potrebbe interessare

Incontri e Libri

Una grande Europa o tante piccole nazioni?

Otto incontri sulle sfide che (solo) un’Europa più unita può vincere.
2 Ottobre 2023 - 20 Maggio 2024

Una rassegna pensata per metterci in condizione di scegliere consapevolmente quale Europa vogliamo per il futuro e per analizzare nel dettaglio le sfide cruciali che solo un’Unione più forte e integrata potrà sperare di affrontare: politica estera comune, politica fiscale, difesa, clima, migrazioni e salute.

Una rassegna pensata per metterci in condizione di scegliere consapevolmente quale Europa vogliamo per il futuro e per analizzare nel dettaglio le sfide cruciali che solo un’Unione più forte e integrata potrà sperare di affrontare: politica estera comune, politica fiscale, difesa, clima, migrazioni e salute.

Incontri e Libri

Incontro con Daria Bignardi

e con Francesco Costa, Pino Cantatore e Luigi Pagano
18 Aprile 2024

Reportage narrativo, memoir, viaggio nelle prigioni, vere e interiori: una storia di libertà, ingiustizie, isole e isolamenti. Daria Bignardi presenta il suo ultimo libro Ogni prigione è un’isola (ed. Mondadori), in dialogo con Francesco Costa, Pino Cantatore e Luigi Pagano.

Reportage narrativo, memoir, viaggio nelle prigioni, vere e interiori: una storia di libertà, ingiustizie, isole e isolamenti. Daria Bignardi presenta il suo ultimo libro Ogni prigione è un’isola (ed. Mondadori), in dialogo con Francesco Costa, Pino Cantatore e Luigi Pagano.

Incontri e Libri

Incontro con Giulio Sapelli

Verso la fine del mondo. Lo sgretolarsi delle relazioni internazionali
22 Aprile 2024

Quali sono i conflitti che scuotono il mondo? Verso quali scenari drammatici stiamo andando? Giulio Sapelli ci guida nella comprensione di un mondo che si sta sgretolando. Intervengono con l’autore Andrew Spannaus, Antonio Di Bella, con la partecipazione speciale di Lodovico Festa, modera Sergio Scalpelli.

Quali sono i conflitti che scuotono il mondo? Verso quali scenari drammatici stiamo andando? Giulio Sapelli ci guida nella comprensione di un mondo che si sta sgretolando. Intervengono con l’autore Andrew Spannaus, Antonio Di Bella, con la partecipazione speciale di Lodovico Festa, modera Sergio Scalpelli.