La banca dei sogni

In scena i risultati di un'inchiesta sull'attività onirica

29 Settembre - 3 Ottobre 2021
mercoledì 29 Settembre h 19:45
giovedì 30 Settembre h 21:00
venerdì 1 Ottobre h 19:45
sabato 2 Ottobre h 19:45
domenica 3 Ottobre h 16:15

Lo spettacolo è terminato per questa stagione. Visita la pagina Cartellone per vedere cosa è in scena al Parenti.

Sala Grande
1 ora e 20 minuti

I settore>intero 22€
II settore >intero 18€; under26/over65 15€; convenzioni 15€
III settore >intero 13,50€; under26/over65 10€; convenzioni 10€
_________________________

Tutti i prezzi sono da intendersi + prevendita
_________________________

Questo spettacolo è inserito nell’abbonamento Card libera

Biglietteria
via Pier Lombardo 14
02 59995206
biglietteria@teatrofrancoparenti.it

Restiamo in contatto
newsletter

Condividi

regia e ideazione Francesca Merli
con Federica Furlani, Davide Pachera e Laura Serena e un gruppo di sognatori: Artur Gussoni, Giacomo Guarino, Emma Rovatti, Francesco Piazza, Chiara Brugnara, Carlotta Cavallini, Alessandro Miano, Lia Bacceli, Fiorenza Auriemma, Chiara Pollicino, Fiammetta Paoli, Claudio Giombi e Monica Villa
drammaturgia Francesca Merli, Davide Pachera e Laura Serena
musiche e sound design Federica Furlani
assistente alla regia Enrico Frisoni
foto Soheil Raheli

produzione Domesticalchimia con il sostegno di Campo Teatrale e Teatro della Toscana

Vincitore del premio ‘Mila Pieralli’ indetto dalla Fondazione Teatro della Toscana.
Vincitore del premio di produzione ‘Theatrical Mass’ indetto da Campo Teatrale.
Vincitore del bando ‘UFO-Residenze d’Arte Non Identificate’ / Teatro Stabile La Contrada.

Hai mai sognato in bianco e nero?

È possibile inquadrare e fotografare un periodo storico, la società, l’umanità attraverso la lente del sogno?

La compagnia milanese Domesticalchimia, prendendo il via dall’omonimo libro di J. Duvignaud e F. Corbeau,  propone una rielaborazione dei risultati di un’inchiesta sull’attività onirica di comuni “sognatori”,

La banca dei sogni è un progetto di inclusione sociale che agisce su un territorio con lo scopo di raccogliere, tramite interviste, le esperienze delle persone che ci vivono, in questo caso dei milanesi.

Le storie più significative sono portate in scena, con la partecipazione stessa di coloro che desiderano condividerle. Lo spoglio delle interviste e la ricostruzione dei materiali raccolti definisce la drammaturgia della rappresentazione.


Lo spettacolo inizialmente era in cartellone dal 31 ottobre al 4 novembre 2020 ed è stato annullato a seguito della chiusura del teatri. In quell’occasione abbiamo intervistato la compagnia per sapere di più su La banca dei sogni:

CICLO DI INCONTRI
A che cosa serve sognare? I sogni come grande specchio della nostra società

A che cosa servono i sogni? Questa è la domanda a cui lo spettacolo La Banca dei Sogni ha cercato di dare una risposta. La compagnia teatrale Domesticalchimia ha percorso un’indagine sul sogno in tutta la città di Milano. La domanda che resta è: può il sogno rappresentare la nostra società? Essere lo specchio collettivo di una città?

Dal 30 settembre al 3 ottobre, subito dopo lo spettacolo, un ciclo di tre incontri per provare a rispondere a questa domanda. A conversare con la compagnia alcune voci importanti di differenti panorami disciplinari. L’intento è riflettere insieme al pubblico sulle similitudini che esistono tra teatro e antropologia, tra teatro e psicologia, tra teatro e filosofia mostrando anche come una interdisciplinarietà tra queste realtà all’apparenza così differenti, possa creare un’alleanza efficace.

Giovedì 30 Settembre
Serata di apertura con Andrea Colamedici, filosofo e fondatore di Tlon, a dialogo con la compagnia Domesticalchimia.

Venerdì 1 Ottobre
La compagnia teatrale Domesticalchimia incontra Silvia Romani, professoressa di Mitologia, di Religioni del mondo classico e di Antropologia del mondo antico all’Università degli Studi di Milano.

Domenica 3 Ottobre
Dopo lo spettacolo conversano con la compagnia l’antropologo Francesco Ferreri di RibaltaMente e il Dr. Gabriele Catania, psicologo e psicoterapeuta del Dipartimento di salute mentale e dipendenze della ASST Fatebenefratelli-Sacco e Presidente dell’associazione “Amici della mente OdV”.

Modera gli incontri Enrico Frisoni, laureato in Filosofia presso l’Università degli Studi di Milano, assistente alla regia per lo spettacolo La banca dei sogni.

***
Francesco Ferreri
, antropologo Presidente di RibaltaMente, specializzato in questioni di genere, sessualità e corpo. Fondatore del primo podcast in lingua italiana di antropologia “Antropoché?”.

Gabriele Catania, psicologo e psicoterapeuta del Dipartimento di salute mentale e dipendenze della ASST Fatebenefratelli-Sacco e Presidente dell’associazione “Amici della mente OdV”. Ha collaborato all’antologia Ai bordi dell’infinito a cura di Elena Valdini.

 Silvia Romani, insegna Mitologia, Religioni del mondo classico e Antropologia del mondo antico all’Università degli Studi di Milano. Ha pubblicato per Einaudi Il mito di Arianna (2015, con Maurizio Bettini) e Una passeggiata nell’Aldilà (2017, con Tommaso Braccini). È autrice di libri per ragazzi (Iliade, Odissea, I miti greci). Nelle edizioni Cortina ha pubblicato, con Giulio Guidorizzi, In viaggio con gli dei (2019) e Il mare degli dei (2021).

Andrea Colamedici, fondatore di Tlon e della omonima casa editrice insieme alla moglie Maura Gancitano. Laureato in Filosofia alla Sapienza di Roma, è filosofo, editore, regista e attore teatrale e inoltre insegna filosofia per i bambini. Insieme alla moglie ha collaborato e tenuto lectio magistralis in molte università italiane e all’estero, tra cui Politecnico di Milano,Università Cattolica, Bicocca, Columbia University, San Raffaele, LUISS e Università di Trento. Con Tlon cercano di avvicinare la filosofia alle persone.

  • 1 di 4.
  • 2 di 4.
  • 3 di 4.
  • 4 di 4.
Restiamo in contatto
newsletter

Condividi
Restiamo in contatto
newsletter

Condividi

29 Settembre - 3 Ottobre 2021

mercoledì 29 Settembre h 19:45
giovedì 30 Settembre h 21:00
venerdì 1 Ottobre h 19:45
sabato 2 Ottobre h 19:45
domenica 3 Ottobre h 16:15

Lo spettacolo è terminato per questa stagione. Visita la pagina Cartellone per vedere cosa è in scena al Parenti.

Sala Grande
1 ora e 20 minuti

I settore>intero 22€
II settore >intero 18€; under26/over65 15€; convenzioni 15€
III settore >intero 13,50€; under26/over65 10€; convenzioni 10€
_________________________

Tutti i prezzi sono da intendersi + prevendita
_________________________

Questo spettacolo è inserito nell’abbonamento Card libera

Biglietteria
via Pier Lombardo 14
02 59995206
biglietteria@teatrofrancoparenti.it

X Chiudi
ATTENZIONE: secondo le vigenti normative, dal 6 Agosto 2021 per accedere in sala e ai Bagni Misteriosi occorrerà presentare il GREEN PASS all'ingresso.
Per i biglietti acquistati dopo il 28 Luglio 2021 non è previsto rimborso nel caso di indisponibilità del documento da parte dello spettatore.

--La banca dei sogni

29 Settembre - 3 Ottobre 2021
Ti potrebbe interessare

Cabaret delle piccole cose

di e con Filippo Timi
25 - 30 Ottobre 2021

Dieci monologhi che raccontano la storia, le tragedie, gli amori di dieci piccole cose una candelina cianfrusaglia, un rubinetto piagnone, l’ultima sigaretta prima di smettere di fumare, l’eco di una cantante… di Filippo Timi. Produzione Teatro Franco Parenti.

Diamine!

Maria Cassi
5 - 16 Gennaio 2022

Certezza ed entusiasmo, sono ciò che Maria Cassi vuol trasmettere con l’adattamento dell’opera di Camille Saint-Saëns per piano, contrabbasso e voce. Nei quadri dedicati agli animali, si alternano momenti di pura comicità a momenti lirici, surreali e delicati, accompagnati dalla bellissima musica di Leonardo Brizzi e Nino Pellegrini.

Costellazioni

19 Gennaio - 6 Febbraio 2022

Tra fisica quantistica, sentimenti, caso e libero arbitrio: Raphael Tobia Vogel mette in scena la premiata e fortunata pièce di Nick Payne, drammaturgo inglese under 40. Con Elena Lietti e Pietro Micci, produzione Teatro Franco Parenti.

Il caso Braibanti

22 - 27 Febbraio 2022

Uno spettacolo-concerto, accompagnato dalle incursioni live del sax di Mauro Verrone, dedicato al processo-farsa Braibanti,  una vicenda di cui si sente ancora oggi la necessità di raccontare. Di Massimiliano Palmese. Con Fabio Bussotti e Mauro Conte.