La giovinezza è sopravvalutata

con Paolo Hendel

21 - 26 Giugno 2022
martedì 21 Giugno h 20:30
mercoledì 22 Giugno h 19:15
giovedì 23 Giugno h 20:30
venerdì 24 Giugno h 19:15
sabato 25 Giugno h 20:15
domenica 26 Giugno h 19:00

Lo spettacolo è terminato per questa stagione. Visita la pagina Cartellone per vedere cosa è in scena al Parenti.

Sala AcomeA

1 ora e 30 minuti

I settore > intero 30€
II settore > intero 22€; under26/over65 15€; convenzioni 18€
Galleria > intero 18€; under26/over65 15€; ; convenzioni 15€
_________________________

Tutti i prezzi sono da intendersi + prevendita
_________________________

Biglietteria
via Pier Lombardo 14
02 59995206
biglietteria@teatrofrancoparenti.it

Restiamo in contatto
newsletter

Condividi

scritto da Paolo Hendel e Marco Vicari
regia Gioele Dix
scene Francesca Guarnone
musiche Savino Cesario

produzione Agidi srl

 

Benvenuti nella Grande Età: in scena paure e debolezze ma soprattutto autoironia di chi affronta il tempo che passa.

Paolo Hendel, diretto da Gioele Dix, con una sincerità esilarante fa i conti su quella che Leopardi definiva la detestata soglia di vecchiezza.

Con tutto ciò che questo comporta: ansie, ipocondria, visite dall’urologo, la moda dei ritocchini estetici e le inevitabili riflessioni, di ordine sia filosofico sia pratico, sulla “dipartita”.

Le paure, le debolezze, gli errori di gioventù, sommati agli “errori di anzianità”, diventano occasione di gioco in cui è facile specchiarsi, ciascuno con la propria vita e la propria esperienza.

E se la giovinezza è in qualche modo sopravvalutata, Hendel non vuole essere frainteso e precisa: “Sono comunque contento di essere stato giovane, mi sono trovato bene, mi è piaciuto e se mi dovesse ricapitare lo rifarei anche volentieri…”. Quello che conta è mantenere vivi, a qualsiasi età, la curiosità, l’interesse e la passione.

Spontaneità, leggerezza e maestria sono le tre cifre distintive del suo modo di fare spettacolo, abbinate a una dose di autoironia unica nel suo genere e a un’invidiabile sensibilità.
Francesco Romano Pivetta - La Stampa
Uno spettacolo divertente, mai superficiale, in grado di far riflettere sui problemi dei “non più giovani” e di riderci sopra, in fondo questa tanto disprezzata “vecchiezza”, a saperla affrontare con ironia, non è poi così male. Certo dovesse capitare di tornare giovane….
(Massimiliano Miniati - okmugello.it
Umorismo, ironia, sarcasmo, a volte acido, pungente e crudele, quello “alla Monicelli” per intendersi, quello di “Amici miei”, soprattutto quando parla di potenti nostrani, ma anche qualche immersione nel profondo.
Danilo Nucci - ilfilo.net
Restiamo in contatto
newsletter

Condividi
Restiamo in contatto
newsletter

Condividi

21 - 26 Giugno 2022

martedì 21 Giugno h 20:30
mercoledì 22 Giugno h 19:15
giovedì 23 Giugno h 20:30
venerdì 24 Giugno h 19:15
sabato 25 Giugno h 20:15
domenica 26 Giugno h 19:00

Lo spettacolo è terminato per questa stagione. Visita la pagina Cartellone per vedere cosa è in scena al Parenti.

Sala AcomeA

1 ora e 30 minuti

I settore > intero 30€
II settore > intero 22€; under26/over65 15€; convenzioni 18€
Galleria > intero 18€; under26/over65 15€; ; convenzioni 15€
_________________________

Tutti i prezzi sono da intendersi + prevendita
_________________________

Biglietteria
via Pier Lombardo 14
02 59995206
biglietteria@teatrofrancoparenti.it

X Chiudi

La giovinezza è sopravvalutata

21 - 26 Giugno 2022