Si avvisa il gentile pubblico che dal 10 al 20 Maggio i servizi di bar e guardaroba NON saranno attivi. Ci scusiamo per il disagio.

AVVISO: dal 10 al 20 Maggio NON sono attivi bar e guardaroba.

Dario D’Ambrosi, uno dei maggiori artisti d'avanguardia italiani e fondatore del Teatro Patologico, in uno dei suoi spettacoli più celebri.

Un uomo è intento ad aggiustare dei piatti rotti sparsi sulla scena. Tratta gli oggetti con cura, rivolgendosi a loro come se fossero vivi, e così facendo li anima, tanto da confondere realtà e immaginario. L’isolamento in cui vive è talmente forte che l’unico possibile dialogo è con sé stesso.

È personaggio che vive al limite della realtà, ignorato dal resto del mondo. Dopo tanti sacrifici, vista la sua povertà, riesce a comprare un pesce (una trota) con l’intento di mangiarlo, ma una volta che l’animale riprende vita nel lavandino non riesce più ad ucciderlo, e decide così di trasformare la propria umile e povera casa in un enorme e straordinario acquario e di andare a vivere nell’acqua insieme alla sua trota, divenuta per lui fulcro esistenziale.

La pièce affronta il tema della solitudine in modo assolutamente originale, unendo a esso la tragedia della follia, che fa da contorno a un racconto che solo nel finale si fa fantastico e metaforico. Il mondo folle e bizzarro dei malati di mente offre una grande opportunità: capovolgere il mondo reale.

Un racconto che solo nel finale si fa fantastico e metaforico: l’uomo che voleva mangiare il pesce è, infine, mangiato da lui. Il mondo folle e bizzarro dei malati di mente offre una grande opportunità: capovolgere il mondo reale.

28 Maggio - 2 Giugno 2024

Acquista

Ti potrebbe interessare

Ti potrebbe interessare

Teatro

Il male dei ricci

Fabrizio Gifuni in scena con Pasolini
27 - 29 Maggio 2024

Fabrizio Gifuni ci porta “dentro” le giornate dei Ragazzi di vita di Pasolini: ci restituisce la loro generosità e i loro egoismi, in un percorso che è anche un rito di passaggio dall’infanzia alla prima giovinezza. Uno spettacolo necessario.

Fabrizio Gifuni ci porta “dentro” le giornate dei Ragazzi di vita di Pasolini: ci restituisce la loro generosità e i loro egoismi, in un percorso che è anche un rito di passaggio dall’infanzia alla prima giovinezza. Uno spettacolo necessario.

Teatro

Per amore dell’Amore

Herbert Pagani: Musica, Poesia, Arti visive
14 - 19 Maggio 2024

Uno spettacolo dove si evoca l’Amore, in tutte le sue forme, si parla di pace, bellezza e arte. Caroline Pagani, diretta da Giuseppe Marini e accompagnata al pianoforte da Giuseppe Di Benedetto sugli arrangiamenti di Alessandro Nidi, racconta il poliedrico fratello Herbert Pagani, il cantapittore, che cantava con la penna e disegnava con la voce.

Uno spettacolo dove si evoca l’Amore, in tutte le sue forme, si parla di pace, bellezza e arte. Caroline Pagani, diretta da Giuseppe Marini e accompagnata al pianoforte da Giuseppe Di Benedetto sugli arrangiamenti di Alessandro Nidi, racconta il poliedrico fratello Herbert Pagani, il cantapittore, che cantava con la penna e disegnava con la voce.

Teatro

Paolo Sorrentino vieni devo dirti una cosa

21 - 26 Maggio 2024

In scena il giovane talento comico Giuseppe Scoditti del collettivo Contenuti Zero. Con meravigliosa libertà, leggerezza espressiva e ironia, offre uno spettacolo divertentissimo e intelligente, sui paradossi di oggi, sulla forza dei sogni e sulla difficoltà di realizzarli. Regia Gabriele Gerets Albanese.

In scena il giovane talento comico Giuseppe Scoditti del collettivo Contenuti Zero. Con meravigliosa libertà, leggerezza espressiva e ironia, offre uno spettacolo divertentissimo e intelligente, sui paradossi di oggi, sulla forza dei sogni e sulla difficoltà di realizzarli. Regia Gabriele Gerets Albanese.

Teatro

La Maria Brasca

4 - 16 Giugno 2024

Dopo il grande successo di pubblico e critica della scorsa stagione, torna in scena La Maria Brasca di Andrée Ruth Shammah, la storia al femminile disegnata negli anni ‘60 con efficace realismo sociale dal grande drammaturgo Giovanni Testori. Con Marina Rocco.

Dopo il grande successo di pubblico e critica della scorsa stagione, torna in scena La Maria Brasca di Andrée Ruth Shammah, la storia al femminile disegnata negli anni ‘60 con efficace realismo sociale dal grande drammaturgo Giovanni Testori. Con Marina Rocco.