Omaggio a Milva

Un'arte per la cura

5 Aprile 2022
martedì 5 Aprile h 18:30

Lo spettacolo è terminato per questa stagione. Visita la pagina Cartellone per vedere cosa è in scena al Parenti.

Sala Grande

Ingresso gratuito

Biglietteria
via Pier Lombardo 14
02 59995206
biglietteria@teatrofrancoparenti.it

Restiamo in contatto
newsletter

Condividi

Una serata interamente dedicata alla cantante Milva, voluta dalla figlia Martina Corgnati
e organizzata da Associazione QUALIA, Medicinema Italia Onlus e Teatro Franco Parenti.

Martina Corgnati “gioca” insieme a Pino Strabioli
con l’accompagnamento di filmati di archivio RAI
performance musicali di Giovanni Nuti

Dopo l’incontro verranno battuti all’asta da Christie’s importanti abiti di scena dell’artista, donati dalla figlia all’Associazione QUALIA. I proventi dell’asta saranno dedicati ad un percorso di ricerca sull’umanizzazione della cura.

Una serata per Milva, grande artista di fama internazionale amata per la sua attività musicale e considerata una musa ispiratrice di grandi creatori teatrali.

Indimenticabile messaggera di cultura e di eleganza naturale che le ha permesso di indossare con stile insuperabile abiti da scena creati per lei dai migliori stilisti del mondo, tra cui Ferré, Versace, Armani e molti altri. Un talento spontaneo indimenticabile e una grandissima dedizione al lavoro hanno reso Milva un simbolo trasversale della cultura italiana e internazionale.


In occasione del 72° Festival della Canzone Italiana sono stati esposti presso il Foyer del Casinò di Sanremo alcuni preziosi abiti che Milva ha indossato nel corso della sua carriera. Vera e propria maestra di eleganza, ha infatti sempre concepito l’abito come parte integrante del suo messaggio artistico.

Grazie alla generosità della prof. Martina Corgnati, figlia dell’artista, la donazione di questi abiti ed accessori servirà all’avvio del primo progetto di cura con l’arte intitolato appunto a Milva: durante la serata saranno battuti all’asta da Cristiano De Lorenzo, direttore generale di Christie’s Italia.

Il ricavato verrà devoluto alle associazioni no profit Qualia e MediCinema Italia, che da anni operano in ambito di neuroscienze e cineterapia, per la creazione di una rete di luoghi di cura con l’arte rivolta alle persone fragili e ai loro familiari, anche attraverso l’esperienza artistica. Il progetto sarà incentrato sull’attività sia di ricerca sia applicativa del rapporto tra arte e scienza.

lunedì 4 Aprile h 12.30 | sala Café Rouge CONFERNZA STAMPA DELL'INIZIATIVA
Intervengono: Lamberto Bertolè (Assessore al Welfare e Salute del Comune di Milano), r appresentanti della Regione Lombardia, Andrée Ruth Shammah (Direttrice Teatro Franco Parenti), Prof. Ugo Volli (Ordinario Facoltà di Lettere e Filosofia-Università di Torino), Prof.ssa Gabriella Bottini(Università degli Studi di Pavia, Centro di Neuropsicologia Cognitiva Asst Grande Ospedale Metropolitano Niguarda), Dott.ssa Fulvia Salvi (MediCinema Italia), Dott. Marco Bosio (D.G. Asst Grande Ospedale Metropolitano Niguarda), Prof. Francesco Svelto (Magnifico Rettore UNIPV). Prof. Martina Corgnati

L’Associazione QUALIA per la ricerca teorica e applicata in neuroscienze cognitive è nata nel 2011 per supplire a quella che sta diventando una vera emergenza italiana: il reperimento di fondi per la ricerca scientifica, in particolare nell’ambito delle neuroscienze cognitive, che si occupano, tra l’altro, di patologie con grande impatto sociale come l’Alzheimer e le demenze in generale.
Fondata da un gruppo di professionisti e ricercatori, è presieduta dalla professoressa Gabriella Bottini, docente di neuropsicologia, direttrice del Laboratorio di Neuropsicologia Cognitiva e Forense – Neuroscienze e Società (CFNNS) dell’Università di Pavia e responsabile della struttura semplice dipartimentale di neuropsicologia cognitiva dell’ospedale Niguarda di Milano.
L’associazione ha erogato in questi anni diverse borse di studio a giovani neuropsicologi e ricercatori in generale sia per attività di ricerca sia per affiancare progetti clinici. È convenzionata con l’Università degli Studi di Pavia e l’Ospedale Niguarda per diversi percorsi di ricerca. Inoltre, Qualia organizza corsi  per operatori del settore e incontri formativi sui disturbi cognitivi rivolti al grande pubblico e ai giornalisti. e collabora con l’Osservatorio Alzheimer del Comune di Milano, attraverso la partecipazione attiva di membri del suo direttivo a questa istituzione che, tra le altre cose, ha promosso la Carta dei diritti del paziente con deterioramento cognitivo.

Martina Corgnati, storica dell’arte, è docente di Storia dell’Arte Medievale presso la Scuola dei Beni Culturali – Dipartimento di Comunicazione e Didattica – dell’Accademia di Brera di Milano. Dal 2018 è Preside di Dipartimento. Ha pubblicato una ventina di volumi e curato oltre duecento mostre nazionali e internazionali, dedicate a maestri del Novecento, delle avanguardie e d’arte moderna e contemporanea. Negli ultimi anni, il suo principale interesse verte sui rapporti fra l’antico e il moderno; in proposito ha pubblicato L’ombra lunga degli Etruschi nell’arte del Novecento, (2018, Johan & Levi). Ha collaborato fra l’altro con Arte, Flash Art, Panorama, la Repubblica e attualmente Style il magazine del Corriere della Sera. Ha curato decine di mostre retrospettive dedicate a maestri delle avanguardie e neoavanguardie, come Meret Oppenheim (Milano, Refettorio delle Stelline, Galleria del Credito Valtellinese, 1998/99) oppure storiche quali Dal Marmo al Missile (Orangerie della Villa Reale, Monza, 2019).

MediCinema Italia – Il cinema che cura, è una  Associazione non profit nata nel 2013 e ispirata a MediCinema UK, attiva in Gran Bretagna dal 1996. È l’unica organizzazione  italiana che utilizza il cinema come terapia e percorsi riabilitativi. Peculiarità è la realizzazione di sale cinema senza barriere e l’allestimento di spazi dedicati alla cineterapia negli ospedali e case di cura nazionali. È presente al Policlinico Universitario A. Gemelli  di Roma e al Grande Ospedale Metropolitano Niguarda a Milano, con due sale cinema inaugurate nel 2016 e 2018. Grazie alla collaborazione di medici e psicologi e alle ricerche cliniche condotte  in collaborazione con le  Università , MediCinema Italia  dal 2017 opera in ambito di neuroscienze e cineterapia, misurando i benefici prodotti dalla visione filmica . E’ dimostrato  che il cinema  puo’ essere strumento di  valida assistenza psicologica nel miglioramento della qualità della vita delle persone. L’attività dell’associazione include anche l’offerta di laboratori artistici accuratamente realizzati e finalizzati al miglioramento del benessere del paziente  con un ruolo rilevante sui tempi di guarigione, e per le  persone fragili  con un  intervento mirato  di sostegno e supporto psicologico attraverso l’esperienza artistica
MediCinema inoltre collabora con l’Associazione Qualia sul  progetto di ricerca applicativa del rapporto tra arte e scienza ed opera dal 2014 con il Patrocinio del Ministero della salute e del settore cinema con ANICA. Il regista Premio Oscar Giuseppe Tornatore ha  voluto donare a MediCinema: il suo tempo e  la sua creatività, per raccontare in un video l’efficacia della cura con il cinema

Restiamo in contatto
newsletter

Condividi
Restiamo in contatto
newsletter

Condividi

5 Aprile 2022

martedì 5 Aprile h 18:30

Lo spettacolo è terminato per questa stagione. Visita la pagina Cartellone per vedere cosa è in scena al Parenti.

Sala Grande

Ingresso gratuito

Biglietteria
via Pier Lombardo 14
02 59995206
biglietteria@teatrofrancoparenti.it

X Chiudi

Omaggio a Milva

5 Aprile 2022
Ti potrebbe interessare

Claudio Martelli presenta il suo nuovo libro

INCONTRO ANNULLATO
22 Maggio 2022

Dopo lo spettacolo di Dario Leone Bum ha i piedi bruciati, in sala AcomeA Claudio Martelli presenta il suo nuovo libro Vita e persecuzione di Giovanni Falcone, edito da La nave di Teseo.

Incontro con Stefano Raimondi

La Poesia: due o tre cose che so di lei
25 Maggio 2022

Stefano Raimondi – poeta urbano che con la sua città ha imbastito un dialogo incessante – incontra i suoi lettori, per una serata interamente dedicata alla poesia, con la partecipazione di Marta Comerio.

Javier Cercas

Il castello di Barbablù per i novant’anni della casa editrice Guanda
26 Maggio 2022

Presentazione del nuovo romanzo di Javier Cercas, autore simbolo di Guanda che rappresenta il secondo capitolo della vicenda della casa editrice, dai tardi anni ottanta ad oggi. Intervengono Stefano Mauri, Luigi Brioschi, Marino Sinibaldi, Giordano Meacci.

Giustizia Ultimo atto
Da Tangentopoli al crollo della magistratura

Presentazione del libro Carlo Nordio
26 Maggio 2022

Carlo Nordio presenta il suo libro da Tangentopoli al crollo della magistratura.
Insieme all’autore partecipano Claudio Martelli, Vinicio Nordio, Giuliano Pisapia e Giuseppe Guastella