1972 - 2022 Cinquant’anni del Parenti
1972 - 2022 Cinquant’anni del Parenti

Settimo senso

Moana Pozzi

13 - 18 Dicembre 2022
© Salvatore Pastore
martedì 13 Dicembre h 20:30
mercoledì 14 Dicembre h 19:15
giovedì 15 Dicembre h 20:30
venerdì 16 Dicembre h 19:15
sabato 17 Dicembre h 19:15
domenica 18 Dicembre h 15:45

Sala A

PRIMO SETTORE (file A–F)
intero 22,50€ + 1,50€ quota energia;
SECONDO SETTORE (file G–S)
intero 20€; under26/over65 15€; convenzioni 15€
GALLERIA (file T–ZZ)
intero 15€; under26/over65 15€; convenzioni 15€
_________________________

 Tutti i prezzi non includono i diritti di prevendita.

_______________________

Questo spettacolo è inserito nell’abbonamento Card libera 22-23

Biglietteria
via Pier Lombardo 14
02 59995206
biglietteria@teatrofrancoparenti.it

Restiamo in contatto
newsletter

Condividi

di Ruggero Cappuccio
drammaturgia e regia Nadia Baldi
con Euridice Axen
costumi Carlo Poggioli
musiche Ivo Parlati
progetto luci e scene Nadia Baldi

produzione Teatro Segreto

Uno spettacolo contro la pornografia dei nostri giorni. La donna in scena non è una qualunque, ma la più enigmatica diva del porno, Moana Pozzi.

Un monologo spiazzante che mette a tema il concetto di verità al di là delle apparenze.

Bugie, manipolazioni, distorsioni della realtà: l’immaginario collettivo si nutre anche di questo. Un tema attualissimo, quello che ruota intorno alle parole “pornografia” e “osceno”:

Per me la vera pornografia è lasciar morire le migranti sui barconi alla deriva, i bambini affamati in Africa o sotto le bombe in Siria. Osceno è il capitalismo immorale.
Moana Pozzi

Attraverso le parole di Moana, strizzata in un tulle rosso, tocchiamo quelli che sono i più profondi, ancestrali e arditi sensi che muovono il potere e la violenza dell’essere umano.

Un monologo sospeso tra realtà e leggenda, nel continuo rimando tra eleganza formale e impudicizia. Axen-Moana è imprendibile in una gabbia di teli e di luci. Ti costringe a non staccarle gli occhi di dosso. O forse è la donna a guardare gli spettatori in una gabbia fatta di moralismi e pregiudizi. Qui la potenza del testo di Ruggero Cappuccio.
Dalla stampa
  • 1 di 4. © Salvatore Pastore
  • 2 di 4. © Salvatore Pastore
  • 3 di 4. © Salvatore Pastore
  • 4 di 4. © Salvatore Pastore
Restiamo in contatto
newsletter

Condividi
Restiamo in contatto
newsletter

Condividi

13 - 18 Dicembre 2022

acquista
martedì 13 Dicembre h 20:30
mercoledì 14 Dicembre h 19:15
giovedì 15 Dicembre h 20:30
venerdì 16 Dicembre h 19:15
sabato 17 Dicembre h 19:15
domenica 18 Dicembre h 15:45

Sala A

PRIMO SETTORE (file A–F)
intero 22,50€ + 1,50€ quota energia;
SECONDO SETTORE (file G–S)
intero 20€; under26/over65 15€; convenzioni 15€
GALLERIA (file T–ZZ)
intero 15€; under26/over65 15€; convenzioni 15€
_________________________

 Tutti i prezzi non includono i diritti di prevendita.

_______________________

Questo spettacolo è inserito nell’abbonamento Card libera 22-23

Biglietteria
via Pier Lombardo 14
02 59995206
biglietteria@teatrofrancoparenti.it

X Chiudi

Settimo senso

13 - 18 Dicembre 2022
*tariffa intera prima di riduzioni
martedì 13 Dicembre 2022

h 20:30

mercoledì 14 Dicembre 2022

h 19:15

giovedì 15 Dicembre 2022

h 20:30

venerdì 16 Dicembre 2022

h 19:15

sabato 17 Dicembre 2022

h 19:15

domenica 18 Dicembre 2022

h 15:45

Ti potrebbe interessare

Il malato immaginario

6 - 23 Ottobre 2022

Nell’anno del suo Cinquantesimo e a quattrocento anni dalla nascita di Molière, il Parenti dà inizio a una trilogia dedicata al drammaturgo francese partendo proprio da quel Malato immaginario che agli inizi degli anni ’80 irruppe nel teatro italiano nel coraggioso allestimento di Andrée Ruth Shammah, con uno straordinario Franco Parenti nel ruolo di Argan. Ad interpretare il malato, torna con intelligenza e ironia, Gioele Dix, già protagonista della pièce nell’allestimento 2015 che registrò allora un mese di sold out.

A spasso con Daisy

25 - 30 Ottobre 2022

La bravissima Milena Vukotic, una vera signora del teatro, dà vita all’anziana Daisy in una storia delicata e divertente, capace di raccontare con umorismo un tema complesso come quello del razzismo nell’America del dopoguerra.

Tango di Luna

26 - 30 Ottobre 2022

L’étoile Luciana Savignano in scena nel cult creato per lei da Susanna Beltrami nel 2004. Uno spettacolo di grande suggestione che sposa la struggente malinconia del tango con la forza magnetica e la raffinata sensualità della grande danzatrice. 

tick, tick… BOOM!

2 - 6 Novembre 2022

Sul palco del Parenti per la prima rappresentazione italiana, arriva il musical del compositore statunitense Jonathan Larson, tick, tick… BOOM!. La storia vera della difficile carriera di un artista.