1972 - 2022 Cinquant’anni del Parenti
1972 - 2022 Cinquant’anni del Parenti
26 - 30 Ottobre 2022
© S. Lazzaro
mercoledì 26 Ottobre h 20:15
giovedì 27 Ottobre h 19:45
venerdì 28 Ottobre h 20:15
sabato 29 Ottobre h 20:15
domenica 30 Ottobre h 16:00
domenica 30 Ottobre h 20:15

Lo spettacolo è terminato per questa stagione. Visita la pagina Cartellone per vedere cosa è in scena al Parenti.

Sala Testori

1 ora e 5 minuti

POSTO UNICO
intero 22€ + 1,50€ quota energia;
under26/over65 19€; convenzioni 19€
_________________________

Tutti i prezzi non includono i diritti di prevendita.
_______________________

Questo spettacolo è inserito nell’abbonamento Abbonamento 50x50Card libera 22-23

Biglietteria
via Pier Lombardo 14
02 59995206
biglietteria@teatrofrancoparenti.it

Restiamo in contatto
newsletter

Condividi

uno spettacolo di Susanna Beltrami
con Luciana Savignano
e Matteo Bittante, Alejandro Angelica, Fabrizio Calanna, Matteo Esposito

produzione DANCEHAUSpiù

In scena il cult con l'étoile Luciana Savignano.

L’eleganza ipnotica e la raffinatezza di una danzatrice unica incontrano la passionalità del tango tra le braccia del maestro Alejandro Angelica.

Tango di Luna racconta l’incontro tra due uomini e una donna sotto le luci della Milonga, il loro allontanarsi e avvicinarsi, il loro sfidarsi e conoscersi, fino ad arrivare a scoprirsi attraverso i passi struggenti della danza argentina. Uno spettacolo di grande suggestione, nel quale la Savignano riesce a combinare il fascino del suo stile con la tipica sensualità e malinconia del tango, arrivando a sovvertirne le regole e divenendo protagonista della storia.

Una performance di forte impatto, che smuove e fa emergere quasi con prepotenza le emozioni che fanno parte della cultura tanguera: amore, sensualità e seduzione.

Lo spettacolo scivola come un abito seducente sulla stella per il quale è stato concepito, Luciana Savignano, unica nel dominare con classe e piglio sorprendentemente imperioso, una scena in cui si fronteggiano, tra complicità e competizione, interpreti maschili dalla caratura eterogenea.
Valeria Crippa - Corriere della Sera
Dopo lo spettacolo
Restiamo in contatto
newsletter

Condividi
Restiamo in contatto
newsletter

Condividi

26 - 30 Ottobre 2022

mercoledì 26 Ottobre h 20:15
giovedì 27 Ottobre h 19:45
venerdì 28 Ottobre h 20:15
sabato 29 Ottobre h 20:15
domenica 30 Ottobre h 16:00
domenica 30 Ottobre h 20:15

Lo spettacolo è terminato per questa stagione. Visita la pagina Cartellone per vedere cosa è in scena al Parenti.

Sala Testori

1 ora e 5 minuti

POSTO UNICO
intero 22€ + 1,50€ quota energia;
under26/over65 19€; convenzioni 19€
_________________________

Tutti i prezzi non includono i diritti di prevendita.
_______________________

Questo spettacolo è inserito nell’abbonamento Abbonamento 50x50Card libera 22-23

Biglietteria
via Pier Lombardo 14
02 59995206
biglietteria@teatrofrancoparenti.it

X Chiudi

Tango di Luna

26 - 30 Ottobre 2022
Ti potrebbe interessare

La leggenda del santo bevitore

25 Gennaio - 12 Febbraio 2023

Andrée Ruth Shammah sceglie di riallestire il testo di Joseph Roth, che quindici anni fa vide protagonista Piero Mazzarella. Sarà il maestro Carlo Cecchi, con un tono ironico e distaccato, a disvelare la parabola del protagonista Andreas.

Uomo e galantuomo

di Eduardo De Filippo
1 - 12 Febbraio 2023

Una commedia dal meccanismo perfetto, primo straordinario testo in tre atti di Eduardo, scritto a soli 22 anni. Con Geppy Gleijeses, Lorenzo Gleijeses, Ernesto Mahieux, diretti da Armando Pugliese.

La Maria Brasca

di Giovanni Testori, uno spettacolo di Andrée Ruth Shammah
14 Febbraio - 5 Marzo 2023

A trent’anni dalla prima edizione con Adriana Asti e nel centenario della nascita di Giovanni Testori, Andrée Ruth Shammah riporta in scena La Maria Brasca. Nei panni di questa eccezionale figura femminile – che grida al mondo la potenza della passione, l’amore per la vita vissuta fuori da ogni costrizione, convenzione o compromesso – Marina Rocco.

Il movimento del nulla

21 - 26 Febbraio 2023

“Non manterremo le promesse, ma noi ve lo diciamo prima”. Questo il motto del movimento politico di Gene Gnocchi. In scena, la sua convention tutta da ridere e riflettere. Un monologo dai contorni politici e facilmente intuibili fin dal titolo: Il Nulla.