1972 - 2022 Cinquant’anni del Parenti
1972 - 2022 Cinquant’anni del Parenti
Teatro

Quale droga fa per me?

Una conferenza introduttiva

Le recite sono terminate. Clicca qui per i prossimi spettacoli in scena al Parenti.


4 Ottobre - 15 Ottobre
MILANO - Piccolo Teatro Studio

19 - 30 Ottobre 2010

Restiamo in contatto
newsletter

Condividi

di Kai Hensel
uno spettacolo di Andrée Ruth Shammah
con Anna Galiena
e con la collaborazione di
Benedetta Frigerio per la regia
Marcello Jazzetti per la luce
colonna sonora di Lidia Styx e degli allievi della Scuola del Piccolo Teatro di Milano
direttore di scena Alberto Accalai
macchinista Tommaso Serra
tecnico luci Domenico Ferrari
sarta Nunzia Lazzaro
scene realizzate dal laboratorio scenografico di Cristiano Mazzarella
fotografie Elena Siniscalchi
produzione Teatro Franco Parenti

Questo spettacolo conclude un triennio di passaggio, di attesa e di preparazione alla riapertura della sede “storica” in via Pier Lombardo. Un percorso che è stato pieno di disagi ma che dal punto di vista artistico ricorderemo come un fruttuoso periodo di ricerca sulla forma, sulle modalità di produzione de sulla funzione del teatro come arte della comunicazione.

Un’interpretazione di rarissima intensità emotiva e una regia di raffinata intelligenza: Anna Galiena e Andrée Ruth Shammah, insieme, per un teatro che parla con coraggio del nostro presente. Il graffiante testo di Hensel ci colpisce con il personaggio di Hanna, sola in scena nell’atto di tenere una conferenza su se stessa e la droga, tutti i tipi di droga, che di volta in volta le hanno fatto scoprire aspetti di sé rimasti nascosti, appannati nella quotidianità della sua esistenza di moglie e madre normale. Bello e sconvolgente, lo spettacolo destabilizza le nostre certezze per invitarci a considerare senza pregiudizi la tragica complessità di ogni vicenda umana.

Una bravissima Anna Galiena guidata dalla regia di raffinata intelligenza di Andrée Ruth Shammah, che restituisce al testo una feroce, limpida e tragica verità.
Magda Poli - Corriere della Sera 
Regia attentissima ai ritmi, ai dettagli della recitazione, alla sua catastrofica verosimiglianza. Bello e sconvolgente il testo di Hensel.
Ugo Volli - la Repubblica
Una vera e propria esploratrice artistica, Andrée Ruth Shammah, che non si accontenta della soluzione più semplice e immediata, ma indaga e approfondisce.
Olga D’Alì - D la Repubblica delle Donne
È brava, anzi bravissima Anna Galiena a esprimere il brivido interiore della protagonista, seguendo i sottili disegni registici della Shammah. Impossibile restare indifferenti.
Domenico Rigotti - Hystrio
Il testo, secco e graffiante, è di Kai Hensel, autore pluripremiato e di successo.
Maria Grazia Gregori - l’Unità
Anna Galiena porta in scena un personaggio forte e intenso.
Viviana Persiani - Il Giornale
Tavolo, bicchiere d’acqua, schermo con diapositive. Una ‘conferenza’ che assume la forma di un vero e proprio match tra attrice e pubblico e mette a nudo molto della nostra realtà.
Cristina Favento - Il Piccolo
Restiamo in contatto
newsletter

Condividi
Restiamo in contatto
newsletter

Condividi

Le recite sono terminate. Clicca qui per i prossimi spettacoli in scena al Parenti.

4 Ottobre - 15 Ottobre
MILANO - Piccolo Teatro Studio

19 - 30 Ottobre 2010