1972 - 2022 Cinquant’anni del Parenti
1972 - 2022 Cinquant’anni del Parenti
Teatro

Tutto scorre

Le recite sono terminate. Clicca qui per i prossimi spettacoli in scena al Parenti.


26 - 30 Maggio 2008

Restiamo in contatto
newsletter

Condividi

di Massimo Sgorbani
regia Andrée Ruth Shammah
con Sabrina Colle

È un autogrill il “castello” dove è ambientata questa favola “nera”; è la guardiana dei bagni la “principessa” che lo abita… Sullo sfondo il ricordo di una madre scomparsa lasciando dietro di sé l’eco delle favole sussurrate all’orecchio della figlia

Lo spettacolo rientra nella rassegna
Focus su un autore: Massimo Sgorbani
6 spettacoli di un unico autore in 6 spazi di un unico teatro

un progetto di Andrée Ruth Shammah

Per la prima volta un teatro produce e presenta, concentrati in una sola settimana, sei testi di un autore contemporaneo, Massimo Sgorbani: un’eccezionalità che il Teatro Franco Parenti propone a chiusura di Racconto italiano.

Storie di inquietanti verità che, dichiarando l’impossibilità di esprimere un giudizio di fronte a vicende umane complesse, sollecitano la pietà, prima che la condanna e stimolano a riflettere sui malesseri e sulle cause che originano comportamenti al “limite”.

Sei spettacoli di straordinario impatto emotivo che coinvolgono e sconvolgono attraverso l’emozione diretta addentrandosi nei territori più intimi, doppi e ambigui delle relazioni personali.

Gli spettacoli sono adatti ad un pubblico adulto. Questo avvertimento è perchè non vorremmo che le tematiche forti e  l’utilizzo di un linguaggio crudo possano turbare alcuni spettatori.

– Andrée Ruth Shammah

martedì 20 maggio, ore 18.30
Alle radici del tragico contemporaneo
incontro con Umberto Galimberti
L’incontro introdurrà i temi del Focus

Sala 3 ore 19.30
Angelo della gravità
regia Benedetta Frigerio
con Ruggero Cara
Fra tragico e paradosso, una sentenza di morte sospesa a causa del peso del condannato.
Ruggero Cara, spesso impegnato all’estero ogni tanto torna a Milano per regalarci un pezzo di teatro come ce ne vorrebbero di più. La Repubblica

Sala Grande ore 21.00
Le cose sottili nell’aria
regia Andrée Ruth Shammah
con Ivana Monti e Mario Sala
La confessione disarmante di una madre e di un figlio prigioniero di oscure pulsioni. Definita dalla critica una “straordinaria” interpretazione di Ivana Monti, attrice tra le più grandi della scena italiana.

Sala 2 ore 22.15
Dove ci porta questo treno blu e veloce
regia Andrée Ruth Shammah
con Sabrina Colle
Protagonista è una giovane donna che, con candore, emerge dallo scenario di guerra e disperazione che stringe la sua terra, il Kosovo. Costretta a prostituirsi, la sua grazia la porterà a trasformare la caduta in una vera e propria ascesi

Sala 1 a seguire
Tutto scorre
regia Andrée Ruth Shammah
con Sabrina Colle
È un autogrill il “castello” dove è ambientata questa favola “nera”; è la guardiana dei bagni la “principessa” che lo abita… Sullo sfondo il ricordo di una madre scomparsa lasciando dietro di sé l’eco delle favole sussurrate all’orecchio della figlia

Sala Anima ore 22.15
Per soli uomini
regia Massimo Sgorbani
con Giovanni Battaglia e Luigi Guainieri
I segreti inconfessati di due uomini dietro l’apparente cameratismo dei turpiloqui in palestra sulle donne e sul sesso. E’ l’autore stesso che mette in scena lo spettacolo restituendo la crudezza di un linguaggio triviale e sprezzante.

Fastweb Foyer ore 22.15
Lacrimosa
regia Claudio Rufus Nocera
con Marina Senesi
Il concerto di una violoncellista che ha dimenticato il suo violoncello. Una confessione tragicomica suonata sullo spartito della sua vita, una “seduta psicanalitica” che con umorismo e tenerezza parla di solitudini sentimentali e difficoltà di relazione.

Restiamo in contatto
newsletter

Condividi
Restiamo in contatto
newsletter

Condividi

Le recite sono terminate. Clicca qui per i prossimi spettacoli in scena al Parenti.

26 - 30 Maggio 2008