1972 - 2022 Cinquant’anni del Parenti
1972 - 2022 Cinquant’anni del Parenti
Teatro

Feroci

Ti trovi in una pagina di Archivio, se vuoi consultare la programmazione corrente visita la pagina Cartellone.


26 - 29 Luglio 2021

Sala Grande

1 ora e 40 minuti

Restiamo in contatto
newsletter

Condividi

regia Gabriele Colferai
drammaturgia Tobia Rossi
con Valerio Ameli, Mauro Conte, Filippo Panigazzi, Simone Leonardi, Michele Savoia, Alessio Ingravalle, Angelo Di Figlia, Antonio Catalano, Daniele PalumboAngelo Curci
movimento scenico Claudia Mangini
colonna Sonora Orion
aiuto regia Roberto Marraffa

progetto e produzione Dogma Theatre Company
con il sostegno di I Sentinelli di Milano, MiX – Festival Internazionale di Cinema LGBTQ+ e Cultura Queer, Tempio del Futuro Perduto

La forza dello spettacolo è il ritmo con cui i corpi scandiscono l'opera.

Vincenzo Vincenzi - Cromatica LGBT

In una provincia del Nord, Daniel è la punta di diamante di un gruppo neofascista della zona. L’incontro con l’enigmatico Edo fa riaffiorare in lui un istinto che ha da sempre negato: è possibile che proprio lui provi attrazione per un altro uomo? La tensione sessuale – e poi affettiva – tra i due, innesca un corto circuito tra le regole del branco.

Con un’inedita fusione tra prosa e physical theatre, in scena una storia al tempo stesso locale e universale. In bilico tra affresco sociologico, avventura sentimentale e favola nera, si parla di rapporto tra società e natura, tra istinto e regola, tra impulsi e dogmi, si attraversano le dinamiche del “branco” e i meccanismi accecanti del totalitarismo e – non da ultimo – si riflette sul maschile e i suoi modelli, sulla sua percezione e la sua rappresentazione.

Lunedì 26 Luglio, dopo la prima dello spettacolo, la compagnia e i partner che sostengono lo spettacolo, (I Sentinelli di Milano, Il Tempio del Futuro Perduto e MiX Festival Internazionale di Cinema Lgbtq+ e Cultura Queer) incontrano il pubblico per un dibattito sulle tematiche che emergono dalla drammaturgia: omotransfobia, antifascismo, libertà di espressione di sé nel privato e nel collettivo, antirazzismo e tanto altro.

intervengono
Luca Paladini, importanza del Ddl Zan e situazione omofobia in Italia
Paolo Armelli, ruolo della cultura e importanza dell’ideazione e realizzazione di festival ed eventi culturali che trattino della cultura Queer e LGBTQ+ e la difficoltà del come affrontarle nel modo giusto
Tommaso Dapri e Mariangela Vitale, importanza di spazi accoglienti e inclusivi di aggregazione e di cultura per i giovani
Michele Albiani, ruolo delle politiche giovanili per migliorare la situazione dei diritti civili LGBTQ+
Le perle degli omofobi, testimonianza diretta di odio sui social
Jean Pierre Moreno, testimonianza diretta di aggressione fisica di natura omofobica

modera
Annagaia Marchioro, attrice, comica e attivista

Ti aspettiamo
APERITIVO, tutti i giorni dalle 19.00
con il nuovo servizio ristoro GūD Bagni Misteriosi
Scopri di più
Restiamo in contatto
newsletter

Condividi
Restiamo in contatto
newsletter

Condividi

Ti trovi in una pagina di Archivio, se vuoi consultare la programmazione corrente visita la pagina Cartellone.

26 - 29 Luglio 2021

Sala Grande

1 ora e 40 minuti