Incontri e Libri

Café philosophique. Riflessioni sulla gentilezza

conduce Matteo Bonazzi

Ti trovi in una pagina di Archivio, se vuoi consultare la programmazione corrente visita la pagina Cartellone.


20 Marzo 2022

Café Rouge

Restiamo in contatto
newsletter

Condividi

a cura di Irene La Scala
conduce Matteo Bonazzi

Gentilezza è una parola polisemica, ricca di piste che cercheremo di seguire insieme, a partire dalla sua etimologia, dall’equivoco che in essa risuona per ciascuno, preso individualmente ma anche nei legami in cui è coinvolto. In “gentilezza” c’è sia l’indicazione di una postura etica, uno stile di vita che riguarda ognuno di noi, ma c’è anche il riferimento fondamentale all’Altro, a coloro che non sono come noi. E come pensare, oggi, il legame, tra noi e l’Altro, la radice della nostra appartenenza e sempre, anche e allo stesso modo, il nostro provenire da un altrove, da altri che restano tali pur essendo coloro i quali ci hanno generati? Gentilezza è anche questa generazione spontanea in cui siamo presi. Come abitarla, come ereditarla e trasmetterla oggi l’un l’altro? È di una forma di legame che la gentilezza ci parla. È di questo rapporto che parleremo.

Matteo Bonazzi, filosofo e psicoanalista. Ricercatore in Filosofia morale presso il Dipartimento di Scienze Umane dell’Università di Verona (dove insegna Filosofia della storiaFenomenologia della curaEtica e filosofia della persona), psicoterapeuta e psicoanalista membro della Scuola Lacaniana di Psicoanalisi e dell’Associazione Mondiale di Psicoanalisi.

Restiamo in contatto
newsletter

Condividi
Restiamo in contatto
newsletter

Condividi

Ti trovi in una pagina di Archivio, se vuoi consultare la programmazione corrente visita la pagina Cartellone.

20 Marzo 2022

Café Rouge