Teatro

Così è (o mi pare)

Ti trovi in una pagina di Archivio, se vuoi consultare la programmazione corrente visita la pagina Cartellone.


10 Gennaio - 6 Febbraio 2022

Café Rouge

1 ora e 40 minuti

© Nuri Rashid
Restiamo in contatto
newsletter

Condividi

adattamento e regia Elio Germano
con Elio Germano, Gaetano Bruno, Serena Barone, Michele Sinisi, Natalia Magni, Caterina Biasiol, Daniele Parisi, Maria Sole Mansutti, Gioia Salvatori, Marco Ripoldi, Fabrizio Careddu, Davide Grillo, Bruno Valente, Lisio Castiglia, Luisa Bosi, Ivo Romagnoli
e con la partecipazione di Isabella Ragonese e Pippo Di Marca
direttore della fotografia Matteo Cocco
sound design Gabry Fasano
costumi Andrea Cavalletto
scenografia Federica Francolini
make up design Dalia Colli
hair design Daniela Tartari
sound supervisor Luca Fortino
vr supervisor e final design Omar Rashid

aiuto regia Claudio Aloia
assistenti alla regia Martina Cavazzana, Rebecca Righetti
segretaria di edizione Carolina Marconi
operatore camera e post produzione Sasan Bahadorinejad
effetti speciali e post-produzione Cosimo Lombardelli
color correction Nazzareno Neri
microfonista Andrea Bruni
assistente costumista Eleonora Medolla
sarta Eleonora Sgherri
puppet Eugenio Casini
grafica Azzurra Giuntini
supporto logistico Sara Tonani

organizzazione Dario Costa
amministrazione Morena Lenti

un progetto Gold
produzione Fondazione Teatro della Toscana, Infinito Produzioni Teatrali

“Un’esperienza sensazionale” tra teatro e cinema.

Elio Germano riscrive Così è (se vi pare) di Pirandello nella realtà virtuale. Tramite cuffie e visori, il pubblico si trova a essere non più a teatro, ma all’interno del lussuoso appartamento dove si svolge la storia, più precisamente all’interno del corpo di uno dei personaggi, che vede e ascolta tutto…

Attraverso la visione simultanea lo spettatore si trova immerso nella stessa vicenda a cui assistono gli altri, ma può scegliere dove e cosa guardare. Un’esperienza unica nel suo genere, che aderisce perfettamente alla riflessione pirandelliana sul conflitto tra realtà e apparenza. Così è (o mi pare) cala il testo del drammaturgo siciliano nella società moderna, dove “spiare” l’altro risulta ancora più semplice grazie all’uso dei nuovi media.

Tu vieni inghiottito dall’illusione, ti volti e gli attori sono lì che ti sussurrano qualcosa. Fino alla finale, fatidica battuta “Io sono colei che mi si crede”. Più VR di così.
Fulvio Paloscia - Repubblica

Interpreti e personaggi
Elio Germano Lamberto Laudisi
Gaetano Bruno Il Signor Ponza
Serena Barone La Signora Frola
Isabella Ragonese La Signora Ponza
Pippo Di Marca Il Commendator Laudisi
Michele Sinisi Il Consiglier Agazzi
Natalia Magni La Signora Amalia
Caterina Biasiol Dina
Maria Sole Mansutti La Signora Sirelli
Daniele Parisi Il Signor Sirelli
Gioia Salvatori La Signora Cini
Fabrizio Careddu Il Signor Prefetto
Marco Ripoldi Il Commissario Centuri
Luisa Bosi La Signora Nenni
Ivo Romagnoli Il Signor Nenni
Lisio Castiglia, Davide Grillo, Bruno Valente I Signori Rava

Rassegna stampa
Restiamo in contatto
newsletter

Condividi
Restiamo in contatto
newsletter

Condividi

Ti trovi in una pagina di Archivio, se vuoi consultare la programmazione corrente visita la pagina Cartellone.

10 Gennaio - 6 Febbraio 2022

Café Rouge

1 ora e 40 minuti