18 - 21 Novembre 2021
giovedì 18 Novembre
venerdì 19 Novembre
sabato 20 Novembre
domenica 21 Novembre

Lo spettacolo è terminato per questa stagione. Visita la pagina Cartellone per vedere cosa è in scena al Parenti.

bookcitymilano. it

La partecipazione a tutti gli appuntamenti di BookCity Milano è gratuita con prenotazione online obbligatoria. L’accesso agli eventi sarà possibile solo con Certificazione Verde COVID 19/ Green Pass in corso di validità. Sarà necessario indossare correttamente la mascherina per tutta la durata degli eventi.

Restiamo in contatto
newsletter

Condividi

Bookcity Milano è un’iniziativa voluta da Comune di Milano e Associazione Bookcity Milano (Fondazione Corriere della Sera, Fondazione Giangiacomo Feltrinelli, Fondazione Arnoldo e Alberto Mondadori, Fondazione Scuola per Librai Umberto e Elisabetta Mauri) con AIE (Associazione Italiana Editori), in collaborazione con l’AIB (Associazione Italiana Biblioteche) e l’ALI (Associazione Librai Italiani).

Il tema della decima edizione della festa del libro e della lettura sarà il Dopo, inteso come il futuro che verrà dopo la pandemia. La lettura e la cultura saranno il mezzo per la rinascita della società. Negli anni ’10 del secolo abbiano visto Milano instaurare il modello urbano culturale diffuso. Il 2021 sta confermando il libro e l’editoria come la prima industria culturale del paese e segna per la prima volta dopo anni un aumento della lettura su scala nazionale”. Bookcity 2021 si svolgerà in parte in presenza e in parte online, con una “dimensione ibrida”. Aumenterà ancor di più il coinvolgimento di librerie e librai e quello di università, scuole e luoghi del sociale, dalle carceri ai luoghi dell’accoglienza.

18 Novembre

ore 16:00 – Café Rouge
Il futuro dell’editoria
con Juergen Boos, Ricardo Levi, Chiara Gamberale, Luca Formenton, Dario Franceschini. Modera Oliviero Ponte di Pino

ore 18:00 – Sala Grande
Il laboratorio della destra estrema tra l’Italia e l’Europa
con Paolo Berizzi, Francesco Cancellato e Maurizio Molinari
Partendo da Verona, Paolo Berizzi fotografa in È gradita la camicia nera un presente in cui la destra radicale cerca di farsi largo nel tifo calcistico, nelle proteste ai tempi della pandemia e in generale nella vita pubblica e nelle istituzioni del paese.

19 Novembre

ore 10:30 – Sala Tre
Sul realismo poetico della scrittura a partire dal romanzo “Come grani di melagrana”. Sconfinamenti tra narrazione, cinema e giornalismo 3 PROPOSTE
con Lina Maria Ugolini
Una riflessione sul realismo poetico che permea il romanzo, che attinge da vicende storiche, ma si apre alla poesia. Considerazioni sulla narrazione, sul rapporto tra immaginario e Storia, anche in ambito cinematografica, e su quella che è, invece, la più “concreta” scrittura richiesta dal giornalismo. Quali i punti di incontro e le necessarie, inevitabili, differenze? Con letture degli attori Valeria Ferraro e Marco Signorile e la musica di Anna Al Contrario

ore 12:30 – Sala Tre
Odissea nei Caraibi
con Antonio Graziosi, Silvia Maria Ramasso e Fiorenza Pistocchi

Un flusso affascinante di paesaggi, personaggi e creature di ogni genere per le vicende dell’indimenticabile odissea di un Ulisse centroamericano. Dialogo fra l’epica fondativa della cultura occidentale e la letteratura straordinaria del realismo magico sudamericano. Letture, suggestioni e dialogo con l’Autore.

ore 14:30 – Sala Tre
Profumo di fascismo e sali del mar morto, un romanzo onirico
con Vittorio Pavoncello, Gabriele Eschenazi e Stefano Jesurum

Una tavola rotonda con l’autore e i presentatori. Tanti i temi contenuti nel romanzo che saranno al centro dell’incontro Shoah, Israele, Europa, Medio Oriente, Identità e Bibliche Profezie.  Il libro di Vittorio Pavoncello, è un romanzo composito e sperimentale alcune letture di brani dal libro daranno al pubblico una effervescente performance di contenuti e di linguaggi.  Reading dell’autore.

ore 15:30 – Café Rouge
Nel nome del padre, nel nome del figlio
con Adriano Bassi, Nicola Genzianella, Simone Tansini e Maria Brivio
Cosa conduce una ragazza di quindici anni (netti, netti) a vedere nel suicidio l’unica via d’uscita da un’ esistenza sovraccarica di emozioni, di indecisioni e di paure? E come raccontare una storia così intensa in modo che diventi accessibile e intrigante anche ad un giovane che potrebbe esserne in qualche misura il protagonista? Un moderno affresco di emotività che mira ad abbracciare tanto i giovani quanto coloro che dovranno, attraverso il proprio esempio, guidarli in quella imprevedibile avventura cui diamo nome “vita”.

ore 16:30 – Sala Tre
Le meravigliose figure capovolte di Angelo Lumelli
con Angelo Lumelli, Eugenio Gazzola e Barbara Anceschi
Presentazione del volume con letture di poesie da parte dell’autore.

ore 17:30 – Café Rouge
Centenario di Felice Musazzi
con Francesca Giudici e Luca Marini
a cura del Comitato Musazzi
A 100 anni dalla nascita, la biografia di Felice Musazzi, il cui percorso umano e artistico è straordinariamente unico. La storia di un personaggio che, senza alcuna preparazione accademica, è diventato un vero fenomeno in ambito teatrale inventandosi e costruendosi come autore, regista e interprete dei suoi lavori fino a conquistare le platee di tutta Italia con i suoi Legnanesi.

ore 19:30 – Café Rouge
Dante’s Jukebox. A riveder… le stelle!
con Alessandro Pazzi e Lorenzo Vergani
a cura di PontosTeatro
Con questo spettacolo vogliamo riavvicinare il grande pubblico a Dante, mettendo l’aspetto festoso del jukebox al servizio della geniale inventiva del poeta fiorentino. Sarà infatti il pubblico a decidere quali canti ascoltare dall’attore presente in scena, scegliendoli da un elenco di 15 proposte.

20 Novembre

ore 10:30 – Sala Tre
Le parole potenti: riflessioni e pensieri sul vivere nel nostro tempo
con Laura Tappatà e Agnese Santucci
a cura di ZEST Letteratura sostenibile
Il silenzio appena vissuto in questa realtà sospesa ha riportato l’urgenza di pensieri, di domande e la responsabilità etica e civile di occuparsi del linguaggio pubblico e della sua qualità. La parola è vigore, è ragionamento comune, è discussione. Dare voce e forma alle nostre passioni, alle nostre idee perché le parole sono uno strumento potente.

ore 11:30 – Café Rouge
Sudzilovskij: alla scoperta del medico rivoluzionario e vagabondo
con Claudio Facchinelli, Felice Cappa e Renato Mannheimer
Un personaggio molto particolare, sotto molti rispetti eccezionale, del quale in Italia soltanto pochissimi hanno sentito parlare: Nikolaj Konstantinovič Sudzilovskij, alias dottor Russel, medico e rivoluzionario errante. Un testimone per oltre mezzo secolo degli avvenimenti che hanno preceduto e seguito la Rivoluzione di Ottobre, che ha lasciato tracce non effimere in tutti i paesi ove ha avuto la ventura di muoversi e agire, nel corso di un’esistenza incredibilmente densa di avventure.

ore 12:30 – Sala Tre
Vite negate: rimozione e rivendicazione dell’identità gay
con Franco Buffoni e Giorgio Ghiotti
È un’operazione politica e civile quella compiuta da Franco Buffoni: restituire alla luce chiara della verità biografica le vite di uomini gay (artisti, sportivi, persone comuni), costretti a censurare, mistificare o rimuovere il proprio desiderio omosessuale. Un libro oggi più attuale che mai perché “un ambiente sociale che non ti prevede, già ti offende, figuriamoci se mai potrà difenderti”.

ore 13:30 – Café Rouge
Immaginazione e leadership femminile: conversazione con Federica Marchionni
con Federica Marchionni e Barbara Visentin
La prima donna italiana a diventare CEO di aziende americane e cinesi quotate in borsa presenta il suo libro “Una testa piena di sogni” (ROI Edizioni) e racconta come si costruisce una carriera internazionale.

ore 14:00 – Sala Grande
Benvenuti a Bellano, il paese-mondo in cui tutti trovano un po’ di sé
con Andrea Vitali, Armando Besio, Angelica De Paoli (cantante) e Alessandro Balladore (chitarrista)
Tre sorelle, tre destini differenti e l’intreccio mirabile di storie sorprendenti come la vita.

ore 14:00 – Sala AcomeA
La mia posizione preferita. Un monologo di Veronica Benini con Carlotta Vagnoli
con Veronica @Spora Benini e Carlotta Vagnoli

ore 14:30 – Sala Tre
Milano secondo il maestro in ombra
con Giampiero Neri e Jacopo Guerriero
Giampiero Neri è uno dei più grandi poeti italiani e con il suo nuovo libro Piazza Libia fa un omaggio alla Milano. Come ha scritto recentemente Vivian Lamarque sul Corriere della Sera “un poeta che della piazza sa leggere la grande anima”.  Dopo aver indagato i sentieri del male e le spirali della memoria, Neri sposta lo sguardo al «teatro naturale» dove abita da sessant’anni, la milanese Piazza Libia, «con i suoi duecento alberi, platani in prevalenza ma anche pini e arbusti di melograno, forsizia e altre specie».

ore 15:30 – Café Rouge
Poetry in Music or Music in Poetry
con Carlo Zarinelli Trio (Carlo Zarinelli, Roberto Acciuffi e Ludovico Zarinelli)
a cura di Poetry in Music Project in Progress
Rilettura in musica e canzone di testi poetici. Un percorso di condivisione: liriche di singolare intensità e talvolta poco note, una forma espressiva altra, un differente linguaggio attraverso l’emozione musicale e vocale.

ore 16:00 – Sala Grande
La storia di Martha Gellhorn: La guerra, la scrittura, la libertà di una donna straordinaria in un mondo dominato dagli uomini
con Lilli Gruber e Beppe Severgnini. Letture di Michela Giraud
Il nuovo libro di Lilli Gruber La guerra dentro racconta la storia di Martha che, oltre a essere stata la terza moglie del grande scrittore, è l’unica che l’abbia lasciato per perseguire il suo desiderio di raccontare la verità, anche nelle situazioni più disperate e nei conflitti più duri. Gellhorn è stata corrispondente durante alcuni dei più importanti teatri di guerra del secolo scorso: unica reporter donna a partecipare con i soldati allo sbarco in Normandia, sul confine della Finlandia durante l’invasione russa, accanto alle truppe alleate a Monteccasino e in prima linea durante la guerra del Vietnam.

ore 16:00 – Sala AcomeA
Le regole del pianoforte
con Giovanni Allevi e Marta Perego

ore 16:30 – Sala Tre
Pandemie e pesti tra Boccaccio e Manzoni. Dal passato al presente: letture con musiche
letture di Sara Anastasio, Nello Iacopino, Camillo Micera, Silvana Sgura
musiche eseguite da Vanna Carella, Adriana Garcia, Svetlana Sayad
a cura di NGT Milano
Gli attori recitano passi scelti dal Decameron e da I Promessi sposi, due testi di grande attualità al tempo del Covid 19, alternandosi ai musicisti che eseguono arie medievali e barocche. Selezione dei testi e regia a cura di Bruno Portesan. Arie: Dies irae (canto gregoriano); G. Caccini, Amarilli; G.F. Handel, Dal Rinaldo, Lascia ch’io pianga; A. Vivaldi, Sposa son disprezzata; Anonimo napoletano XIII secolo, Jesce sole.

ore 17:30 – Café Rouge
Il potere della memoria
con Sabina Mignoli, Filippo Senatore, Giovanni Judica, Piergaetano Marchetti e Marino Viganò
saluti di Mascha Baak
(Console Generale dei Paesi Bassi)
Nell’estate del 1936 due bambini di otto anni, Mathieu e Gisèle, si incontrarono per la prima volta e trascorsero insieme momenti spensierati. Passarono gli anni e l’Europa cadde nell’incubo di un girone dantesco con una guerra devastante di inaudita crudeltà, dividendo le loro strade. Solo nel 2019 Mathieu scopre online alcuni frammenti di vita che riguardano la famiglia di Gisèle e la Resistenza nei Paesi europei occupati dai nazisti. Persone comuni si impegnarono a salvare gli ultimi: eroi che rimasero nell’ombra della storia.

ore 19:30 – Café Rouge
Padri e figlie del futuro
con Carlo Turati e Leonardo Manera
Cosa significa essere ragazze oggi? Rapportarsi col proprio corpo e la propria libertà, rispetto alle aspettative della generazione dei genitori? Cosa significa, oggi, essere genitori, maschi, di figlie femmine? Trovarsi all’improvviso in un mondo che fatichiamo a riconoscere e cui dobbiamo impegnarci a star dietro?  Ne La carezza della mantide Carlo Turati indaga con commuovente ironia i rapporti tra padri e figlie, le insicurezze di entrambi, le fragilità, le illusioni. E cosa succede quando la sorte ci mette di fronte a noi stessi e ci costringe a scegliere. Senza smettere di sorridere.

21 Novembre

ore 10:30 – Sala AcomeA
Monsieur Chouchani o l’assertività fatta domanda
con Haim Baharier e Andrée Ruth Shammah
Monsieur Chouchani, uomo onnisciente e impalpabile, riappare a Milano il 21 novembre e si interroga su temi fondamentali e di attualità. Una conversazione con il maestro Haim Baharier che farà rivivere il genio del personaggio di Monsieur Chouchani, immaginando che cosa direbbe del mondo di oggi.

ore 10:30 – Sala Tre
Scritto sul ghiaccio, niente sarà più come prima
con Alessio Pizzicannella, Ambra Angiolini e Matteo Maresi

ore 11:30 – Café Rouge
I nuovi pubblici della cultura: lo spettatore oltre la modernità
con Gloria Bovio e Federico Boni
Il pubblico è tornato, ma è ancora quello di prima? Alcuni esperti riflettono sulle caratteristiche degli spettatori contemporanei e sui nuovi comportamenti culturali. Perché, nonostante la pandemia, continuiamo a “essere pubblico” e a trovare spazio nel mondo anche attraverso il nostro modo di essere spettatori.

ore 12:30 – Sala AcomeA
Le minime di Malinconico
reading di e con Diego De Silva. Musiche di Stefano Giuliano e Aldo Vigorito
Vincenzo Malinconico, pur essendo un personaggio a cui capita di dimenticarsi di se stesso, ha una voce che non smette di parlarci. Quanti di noi se lo sono ritrovati alle spalle, mentre finiva un amore, ne cominciava un altro e con i nostri cinque chili in più ce ne stavamo nudi, l’asciugamano avvolto intorno alla vita, a contemplare uno skyline di provincia? Se leggendo i cinque romanzi della saga Malinconico c’era sembrato che alcune frasi, come i completi quattro stagioni, potessero adattarsi perfettamente alla nostra vita di uomini quasi qualunque, vuoi mettere potersele portare tutte in tasca in un unico luminosissimo taccuino.

ore 12:30 – Sala Tre
Vent’anni di Racconti che hanno fatto Rete
con Demetrio Brandi, Licia Tumminello, Francesco Sindaco, Raffaella Vanetti e Roberta D’Elia
Il volume Racconti nella Rete, edito da Castelvecchi, raccoglie i 25 racconti vincitori della ventesima edizione del premio, che si svolge ogni anno nel sito raccontinellarete.it. L’antologia diventa testimonianza del tempo in cui viviamo ed espressione di tematiche sociali affrontate a volte con leggerezza altre volte con passione, sensibilità e rabbia. Una piattaforma di confronto per chi desidera mettersi alla prova con le parole, per quanti non temono di mettere a nudo i propri sentimenti sottoponendo i propri scritti al giudizio di altri lettori e scrittori.

ore 13:30 – Café Rouge
Ritratto d’Italia ferita in forma di romanzo
con Christophe Palomar e Gian Paolo Serino
La lunga crisi italiana tocca le vite, rompe le famiglie, sfianca i giovani, svuota le scuole e i borghi, impoverisce la lingua. “La crisi colpisce anche di sabato” è il romanzo corale di questa inedita stagione della Storia, un’indagine spietata eppure ancora incantata sull’Italia di oggi.

ore 15:30  – Café Rouge
Il talento del cappellano
con Cristina Cassar Scalia e Paolo Roversi
il vicequestore Vanina Guarrasi e la sua squadra dovranno rispondere per dipanare un mistero che si preannuncia tanto complesso quanto delicato, perché li costringerà a indagare in un ambiente parecchio sensibile, quello clericale, dove monsignor Murgo era un’autorità. Ma Vanina, si sa, ha un asso nella manica, l’ineffabile commissario in pensione Biagio Patanè, che come sempre non le farà mancare il suo aiuto. Solo che, talvolta, Patanè pare dimenticarsi di non essere piú un ragazzino

ore 16:30 – Sala Tre
I nuovi intellettuali nell’epoca degli influencer
con Luca Ricci, Valentina Gasparet e Alessandro Gnocchi

ore 17:30  – Café Rouge
Coco Chanel
con Annarita Briganti e Sara Manfuso. Letture di Caterina Paolinelli
Una donna del Novecento che vive nel presente, un’eroina del nostro tempo, una Coco Chanel nuova e inedita.

ore 19:30 – Café Rouge
Il futuro ha un cuore antico. Gaetano Liguori: una storia jazz
Con Gaetano Liguori, Maurizio Nichetti, Maurizio Zoja e Roberto Del Piano

ACCESSI E MODALITÀ DI PRENOTAZIONE
Per garantire un’esperienza piacevole e sicura al pubblico e agli autori, abbiamo inserito nuove regole per partecipare agli eventi di BCM che si svolgono in presenza. Per la prima volta nella storia della manifestazione, considerate le vigenti disposizioni, l’accesso a tutti gli eventi avverrà obbligatoriamente su prenotazione, che potrà essere effettuata tramite un apposito form presente sul sito di BookCity Milano, grazie al quale potremo conservare i nominativi delle persone presenti agli eventi per 14 giorni, nel rispetto della normativa e per la sicurezza di ogni partecipante. Il sistema di prenotazione genererà un biglietto digitale che ogni partecipante riceverà via e-mail e che sarà necessario mostrare per accedere alla sala in cui l’evento si svolge. Verrà offerta la possibilità di annullare la propria prenotazione, in modo da liberare il posto e facilitare così la partecipazione di tutti. Le prenotazioni saranno disponibili a partire dall’8 novembre.

Temperatura
Non sarà consentito l’accesso ai soggetti con temperatura corporea superiore ai 37,5°.

Green Pass
L’accesso sarà consentito esclusivamente ai soggetti muniti di Certificazione Verde Covid-19: la relativa verifica verrà effettuata secondo quanto previsto dall’art. 13 del D.P.C.M. 17 giugno 2021.

Mascherina
Si potrà accedere al luogo dell’evento solo se muniti di mascherina, che dovrà essere mantenuta per tutto il tempo di permanenza all’interno della sede, indossandola sempre correttamente, coprendo bene naso e bocca.

Assembramenti
Sarà obbligatorio mantenere la distanza di sicurezza di almeno 1 metro durante tutta la permanenza all’interno della sede così da evitare ogni tipo di assembramento.

Pulizia delle mani
In ogni sede verrà messo a disposizione del gel per la sanificazione delle mani, che dovranno essere igienizzate prima dell’ingresso in sala.

Queste informazioni potranno subire modifiche in relazione all’emanazione di nuove normative e decreti.

Restiamo in contatto
newsletter

Condividi
Restiamo in contatto
newsletter

Condividi

18 - 21 Novembre 2021

giovedì 18 Novembre
venerdì 19 Novembre
sabato 20 Novembre
domenica 21 Novembre

Lo spettacolo è terminato per questa stagione. Visita la pagina Cartellone per vedere cosa è in scena al Parenti.

bookcitymilano. it

La partecipazione a tutti gli appuntamenti di BookCity Milano è gratuita con prenotazione online obbligatoria. L’accesso agli eventi sarà possibile solo con Certificazione Verde COVID 19/ Green Pass in corso di validità. Sarà necessario indossare correttamente la mascherina per tutta la durata degli eventi.

X Chiudi

BookCity Milano al Parenti

18 - 21 Novembre 2021
Ti potrebbe interessare

Incontro con Matteo Renzi

In occasione dell’uscita del suo libro Il Mostro
21 Maggio 2022

Una ricostruzione che, tassello dopo tassello, evidenzia come il cattivo uso di un potere costituito possa distruggere la carriera e la vita di ogni singolo cittadino, non solo di personaggi pubblici.

Claudio Martelli presenta il suo nuovo libro

INCONTRO ANNULLATO
22 Maggio 2022

Dopo lo spettacolo di Dario Leone Bum ha i piedi bruciati, in sala AcomeA Claudio Martelli presenta il suo nuovo libro Vita e persecuzione di Giovanni Falcone, edito da La nave di Teseo.

Incontro con Stefano Raimondi

La Poesia: due o tre cose che so di lei
25 Maggio 2022

Stefano Raimondi – poeta urbano che con la sua città ha imbastito un dialogo incessante – incontra i suoi lettori, per una serata interamente dedicata alla poesia, con la partecipazione di Marta Comerio.

Javier Cercas

Il castello di Barbablù per i novant’anni della casa editrice Guanda
26 Maggio 2022

Presentazione del nuovo romanzo di Javier Cercas, autore simbolo di Guanda che rappresenta il secondo capitolo della vicenda della casa editrice, dai tardi anni ottanta ad oggi. Intervengono Stefano Mauri, Luigi Brioschi, Marino Sinibaldi, Giordano Meacci.