La comunità di coloro che non hanno comunità.

Maurice Blanchot

La poesia si rivela come una forma d’arte inclusiva capace di preservare dal degrado del pensiero e del linguaggio stesso. La parola poetica non disperde, ma al contrario aggrega, raccoglie attorno a sé emozioni, attese e stupori, nel caleidoscopio di sentimenti e riflessioni che animano l’essere umano.

Essa si configura come il dominio dell’alterità per antonomasia: per realizzarsi, la poesia richiede la presenza dell’altro, colmando così lo spazio esistente tra l’io e il tu. È in questo interspazio che la poesia trova la sua più profonda espressione e il suo significato più autentico.

In questo senso la poesia può diventare uno strumento di coesione sociale e un fondamento vitale per la costruzione e il rafforzamento dei legami comunitari.

Il progetto Poesia e Comunità è stato ideato da Elena Mearini, fondatrice e direttrice della Piccola Accademia di Poesia di Milano, con lo scopo di esplorare e valorizzare il ruolo della poesia all’interno della comunità attraverso diverse prospettive: psicologica, sociale e culturale.

8 Giugno 2024

Acquista

Ti potrebbe interessare

Ti potrebbe interessare

Incontri e Libri

Storia e teatro: Giacomo Matteotti e noi

24 Maggio 2024

La figura politica, intellettuale e morale di Giacomo Matteotti, ucciso il 10 giugno 1924 da sicari fascisti, non ha perso la sua forza esemplare. A parlarne Concetto Vecchio – giornalista e autore di Io vi accuso. Giacomo Matteotti e noi – in dialogo con Elena Cotugno, protagonista dello spettacolo Giacomo. Un intervento d’arte drammatica in ambito politico in scena il 30 Maggio al Parenti. Conduce Oliviero Ponte di Pino.

La figura politica, intellettuale e morale di Giacomo Matteotti, ucciso il 10 giugno 1924 da sicari fascisti, non ha perso la sua forza esemplare. A parlarne Concetto Vecchio – giornalista e autore di Io vi accuso. Giacomo Matteotti e noi – in dialogo con Elena Cotugno, protagonista dello spettacolo Giacomo. Un intervento d’arte drammatica in ambito politico in scena il 30 Maggio al Parenti. Conduce Oliviero Ponte di Pino.

Cinema
La Grande Età, insieme

Careseekers. Un docufilm sulla cura

27 Maggio 2024

Un documentario sul complicato e intenso rapporto tra chi ha bisogno di cura e chi della cura ne ha fatto il proprio lavoro. Il racconto di quattro storie che si incontrano in un surreale viaggio in macchina per la Pianura Padana.

Un documentario sul complicato e intenso rapporto tra chi ha bisogno di cura e chi della cura ne ha fatto il proprio lavoro. Il racconto di quattro storie che si incontrano in un surreale viaggio in macchina per la Pianura Padana.

Incontri e Libri

Città. Milano inaspettata

con Giangiacomo Schiavi e Giorgio Terruzzi
29 Maggio 2024

Giangiacomo Schiavi e Giorgio Terruzzi presentano il nuovo numero di Città. Milano inaspettata. Un numero che illumina storie cariche di umanità e luoghi dell’anima.

Giangiacomo Schiavi e Giorgio Terruzzi presentano il nuovo numero di Città. Milano inaspettata. Un numero che illumina storie cariche di umanità e luoghi dell’anima.

Incontri e Libri

Incontro con Antonio Di Bella

L’impero in bilico. L’America al bivio tra crisi e riscossa
30 Maggio 2024

«Questo libro vuole cercare di superare gli stereotipi di destra e sinistra e raccontare l’America di Trump e di Biden con tutte le sue contraddizioni e le sue ragioni.» Attraverso vicende, aneddoti, protagonisti e testimoni, un’indagine degli ultimi venti anni di storia americana, nell’anno delle elezioni che vedono il possibile ritorno di Trump alla Casa Bianca.

«Questo libro vuole cercare di superare gli stereotipi di destra e sinistra e raccontare l’America di Trump e di Biden con tutte le sue contraddizioni e le sue ragioni.» Attraverso vicende, aneddoti, protagonisti e testimoni, un’indagine degli ultimi venti anni di storia americana, nell’anno delle elezioni che vedono il possibile ritorno di Trump alla Casa Bianca.