Si avvisa il gentile pubblico che giovedì 18 Aprile in via straordinaria il foyer NON sarà accessibile e i servizi di bar e guardaroba NON saranno attivi. Ci scusiamo per il disagio.

AVVISO: giovedì 18.04 il foyer NON è accessibile e NON sono attivi bar e guardaroba.

Archivio / Teatro

Il 31 Dicembre festeggia al Parenti

In scena: Il rompiballe e Filippo Timi in Mrs. Fairytale

Archivio / Teatro

Il 31 Dicembre festeggia al Parenti

In scena: Il rompiballe e Filippo Timi in Mrs. Fairytale

Due spettacoli perfetti per festeggiare l’arrivo del nuovo anno!

Il rompiballe

Tra risate e colpi di scena, Il rompiballe riafferma il talento di Veber (già conosciuto al Parenti con La cena dei cretini) nel costruire commedie mai banali e capaci di regalare emozioni e grande divertimento, il testo è un grandissimo omaggio ai meccanismi della commedia francese.

L’intreccio è travolgente: un aspirante suicida per amore e un killer occupano due stanze comunicanti in un hotel, il primo per porre fine ai suoi giorni e il secondo per porre fine ai giorni di qualcun altro dalla finestra della sua stanza. Ma il suo piano sarà sconvolto, appunto, dal “rompiballe” suicida. Attorno ai due protagonisti ruotano altre figure magnificamente tratteggiate dall’autore.

Una trama irresistibile di quel geniaccio di Francis Veber, drammaturgo e sceneggiatore dotato di una penna lieve e corrosiva.
Il Messaggero

Mrs. Fairytale
di e con Filippo Timi

Tra corpetti e tacchi a spillo, in scena l’iconica protagonista del cult Favola.

Un tentato suicidio e l’esilarante corsa di una mandria di bufali drogati di Coca-cola; l’uomo invisibile e una matrona – una specie di archetipo felliniano – che dispensa dal seno gigantesco un latte che guarisce; lo sfoggio istrionico e il dramma delle vite mancate. L’alternanza delle scene procede in una furibonda corsa da un estremo all’altro: la comicità surreale che trabocca di desiderio precipita verso un’infelicità che per un istante sembra irrimediabile. E viceversa: l’angoscia che mozza il fiato si trasforma nell’acuto di una canzonetta che, ostentando felicità, finisce con il procurarla. Mrs. Fairytale porta in scena, con una comicità che è puro istinto del paradosso, i paradisi mancati di cui abbiamo memoria perché, come recita il sottotitolo, «non si torna indietro dalla felicità». – Lorenzo Chiuchiù

DOPO LO SPETTACOLO
BRINDISI leggi il menu
con piccoli assaggi nel nuovo dehors riscaldato con vista piscina dei Bagni Misteriosi

a cura di GŪD Milano

Prenotazione obbligatoria: ONLINEprenotazioni@gudmilano.com | 3440101739

Scopri le altre repliche