Si avvisa il gentile pubblico che giovedì 18 Aprile in via straordinaria il foyer NON sarà accessibile e i servizi di bar e guardaroba NON saranno attivi. Ci scusiamo per il disagio.

AVVISO: giovedì 18.04 il foyer NON è accessibile e NON sono attivi bar e guardaroba.

Archivio / Teatro

Medea

Archivio / Teatro

Medea

Dario D’Ambrosi, uno tra i maggiori artisti d’avanguardia italiani, in scena con due spettacoli per festeggiare i 40 anni del suo pluripremiato progetto: Teatro Patologico.

L’attore è da sempre promotore di attività didattiche, pedagogiche e teatrali che coinvolgono persone con disabilità psichica e fisica.

Dopo una nuova trionfale tournée negli Stati Uniti (con tappe a New York, dalla sede ONU al prestigioso Café La Mama, da Los Angeles a San Francisco), la Compagnia Stabile del Teatro Patologico torna al Parenti Milano con la sua originale versione di Medea.

“Uno spettacolo che sprigiona un oceano di emozioni. Interessante adattamento del regista Dario D’Ambrosi, patron di questo insolito gruppo teatrale formato da ragazzi diversamente abili e da una manciata di attori professionisti”.

La vicenda è nota: per vendetta, Medea (Almerica Schiavo) arriverà a uccidere i figli per punire il marito Giasone (Paolo Vaselli). Emotivamente molto coinvolgente, lo spettacolo sprigiona intense suggestioni e dimostra come il lavoro di D’Ambrosi con “i ragazzi speciali” non è solo una forma di terapia ma anche una fantastica possibilità di espressione artistica ed emotiva.

In occasione dei 40 anni di Teatro Patologico