Si avvisa il gentile pubblico che giovedì 18 Aprile in via straordinaria il foyer NON sarà accessibile e i servizi di bar e guardaroba NON saranno attivi. Ci scusiamo per il disagio.

AVVISO: giovedì 18.04 il foyer NON è accessibile e NON sono attivi bar e guardaroba.

L'umana impresa

La fabbrica degli attori

Progetto di formazione teatrale
con spettacolo finale

diretto da Stefano de Luca
con Tobia Dal Corso Polzot, Elia Galeotti, Lorenzo Giovannetti, Claudia Grassi, Edoardo Rivoira, Emilia Tiburzi
drammaturgia di Veronica Del Vecchio

a cura di Associazione Pier Lombardo
in collaborazione con

L’umana impresa

Il Teatro Franco Parenti, attraverso l’Associazione Pier Lombardo, da anni dedica alla formazione una proposta articolata di  laboratori, corsi di teatro, workshop per tutte le età e destinata sia agli amatori che ai professionisti.

Gli artisti, ospitati anche in residenza, possono svolgere quel lavoro che è precedente, contemporaneo o successivo all’opera compiuta: un lavoro che è di riflessione, confronto, sperimentazione, necessario perché i talenti si mettano in luce e si creino nuove sinergie con il teatro fra ricerca e condivisione con il pubblico.

In stretta collaborazione con il Teatro Franco Parenti, l’Associazione ha, fra i suoi obiettivi, quello di trovare nuovi modi di creazione e fruizione artistica libera e multidisciplinare nell’atmosfera inedita del nuovo polo costituito da Palazzina, Bagni Misteriosi e Teatro Franco Parenti.

Formazione vuol dire anche cercare di capire, acquisire consapevolezza e trasformare la realtà in cui viviamo in esperienza teatrale. Dal 20 febbraio 2023, la Palazzina è animata da L’umana impresaun nuovo progetto che nasce dalla collaborazione fra l’Associazione e la Fondazione PirelliUna grande impresa che è stata ed è di stimolo a generazioni di artisti, si apre ad un gruppo di giovani attori selezionati fra i neodiplomati delle Accademie d’arte drammatica di Milano che, guidati da Stefano de Luca, regista e formatore con molte esperienze internazionali, si calano nella sua storia, nel suo presente e nelle prospettive future.

L’indagine in forma teatrale prende le mosse dalla riflessione su alcuni termini comuni sia alla cultura di impresa che all’attività artistica come visione, identità, trasformazione, ricerca, per considerare poi la capacità umana di creare manufatti e storie, prodotti materiali e immateriali, fino ad arrivare a toccare la questione del rapporto tra uomo e macchina.

Il loro compito sarà di raccontare, partendo dalla memoria e dall’esperienza raccolta nell’Archivio Storico Pirelli, come le imprese che nascono da una visione, dall’idea della società che sogniamo, possono essere il motore del cambiamento.

Grazie alla forza comunicativa e all’immediatezza del teatro e utilizzando dialoghi, monologhi, scene corali e video, i giovani attori parleranno di scienzatecniche di produzionerelazioni creative tra le persone e toccheranno temi come la sostenibilità, l’economia, la lotta alle disuguaglianze, la tutela ambientale. E allo stesso tempo consolideranno il loro talento di creatori di storie, prodotti immateriali la cui finalità è da sempre quella di attribuire significati a tutto ciò che ci circonda, alle esperienze vissute, a quello che ancora ci aspetta.

Le tre fasi

Prima fase
PROGETTAZIONE E SELEZIONE

5 e 20 Dicembre 2022 – 9 e 28 Gennaio 2023
Teatro Franco Parenti

Quattro appuntamenti di laboratorio teatrale per conoscere le attitudini, gli obiettivi, le aspettative e le capacità dei giovani attori candidati.


Seconda fase
FORMAZIONE E RICERCA

Dal 20 febbraio al 17 marzo 2023

Teatro Franco Parenti – Fondazione Pirelli – Pirelli (R&D – Sperimentazione e Headquarters)

L’insolita e umanissima impresa teatrale è guidata dal regista Stefano de Luca e organizzata in quattro settimane di lavoro intensivo nelle sale prova del Teatro Franco Parenti. Servirà per approfondire le tecniche dell’arte scenica e tradurre in situazioni teatrali l’indagine sul valore del lavoro, sull’impresa industriale, commerciale, artistica svolta parallelamente in collaborazione con la Fondazione Pirelli. La drammaturga Veronica Del Vecchio lavorerà accanto ad attori e regista per sviluppare una struttura narrativa e creare il copione in cui i personaggi sono i rappresentanti della next generation. Luci, costumi e contributi video completeranno l’esperienza per realizzarne uno spettacolo.

Durante questa fase di formazione, per comprendere meglio alcune tematiche e aspetti della cultura d’impresa, i sei giovani attori hanno visitato l’Archivio Storico conservato in Fondazione Pirelli e i laboratori di Ricerca e Sviluppo dell’azienda.

Terza fase
SPETTACOLO FINALE

Teatro Franco Parenti

L’umana impresa
La fabbrica degli attori
diretto da Stefano de Luca
con Tobia Dal Corso Polzot, Elia Galeotti, Lorenzo Giovannetti,
Claudia Grassi, Edoardo Rivoira, Emilia Tiburzi
drammaturgia Veronica Del Vecchio

20 – 27 Marzo 2023
Allestimento e prove

***

28 Marzo 2023 h 10.30
Anteprima
per gli studenti delle scuole secondarie di II grado e Università

Un’anteprima interattiva dedicata agli studenti che, invitati ad assistervi gratuitamente, saranno coinvolti dalla compagnia per esprimersi sui temi dello spettacolo, portando nuovi spunti e approfondimenti. Grazie alla forza comunicativa e all’immediatezza del teatro e utilizzando dialoghi, monologhi, scene corali e video, i giovani attori parleranno di scienza, ricerca, tecniche di produzione, relazioni creative tra le persone e toccheranno temi come la sostenibilità, l’economia, la lotta alle disuguaglianze, la tutela ambientale. Vi aspettiamo!

Informazioni e prenotazioni
Università: promo@teatrofrancoparenti.com – Valentina Soci 340 2611322
Scuole secondarie di II grado: scuole@teatrofrancoparenti.com – Lisa Momenté 349 6675266

***

3 Aprile 2023 h 20.30
Debutto
Arricchita dal confronto diretto con gli studenti, la recita serale sarà aperta a tutto il pubblico e costituirà un’occasione per far conoscere il progetto, per mettere alla prova i giovani attori, per condividere il valore sociale del teatro.

Stefano de Luca ha mosso i suoi primi passi nel teatro professionale nel 1985 nella compagnia CREST di Taranto, sotto la guida di Marco Baliani, Giovanni Calò, Francesco Zigrino, Carlo e Iva Formigoni, lavorando per due anni come attore nel teatro ragazzi. Nel 1987 viene ammesso al primo corso per attori “Jacques Copeau” della Scuola di Teatro del Piccolo Teatro di Milano, diretta da Giorgio Strehler, dove si diploma nel 1990. Durante i suoi anni di formazione, partecipa a diverse produzioni teatrali del Piccolo Teatro e segue seminari ed incontri con importanti personalità del teatro come Peter Brook e Cicely Berry. Dopo il diploma, inizia a lavorare come assistente alla regia di Giorgio Strehler al Piccolo Teatro, seguendo diversi spettacoli di autori come Marivaux, Brecht e Goldoni. Successivamente, diventa assistente di altri registi come Lamberto Puggelli, Carlo Battistoni e Ferruccio Soleri, partecipando a produzioni teatrali in Italia e all’estero. Nel 1997, debutta come regista al Piccolo Teatro con la sua versione di “Pinocchio, storia di un burattino” e da allora ha messo in scena oltre trenta spettacoli in cinque differenti paesi. Ha insegnato in numerose accademie teatrali in tutto il mondo, tra cui Budapest, Stoccarda, Shanghai, Valencia e Mosca. Inoltre, ho tenuto lezioni in varie università come Berkeley e UCLA, e dirigo workshop tematici su regia, recitazione e commedia dell’arte sia per attori e registi, sia per aziende.