1972 - 2022 Cinquant’anni del Parenti
1972 - 2022 Cinquant’anni del Parenti
2 - 28 Maggio 2023
martedì 2 Maggio h 20:30
mercoledì 3 Maggio h 19:15
giovedì 4 Maggio h 20:30
venerdì 5 Maggio h 19:15
sabato 6 Maggio h 19:15
domenica 7 Maggio h 15:45
martedì 9 Maggio h 20:30
mercoledì 10 Maggio h 19:15
giovedì 11 Maggio h 20:30
venerdì 12 Maggio h 19:15
sabato 13 Maggio h 19:15
domenica 14 Maggio h 15:45
martedì 16 Maggio h 20:30
mercoledì 17 Maggio h 19:15
giovedì 18 Maggio h 20:30
venerdì 19 Maggio h 19:15
sabato 20 Maggio h 19:15
domenica 21 Maggio h 15:45
martedì 23 Maggio h 20:30
mercoledì 24 Maggio h 19:15
giovedì 25 Maggio h 20:30
venerdì 26 Maggio h 19:15
sabato 27 Maggio h 19:15
domenica 28 Maggio h 15:45

Sala A

1 ora e 30 minuti

PRIMO SETTORE (file A–F)
intero 22,50€ + 1,50€ quota energia;
SECONDO SETTORE (file G–S)
intero 20€; under26/over65 15€; convenzioni 15€
GALLERIA (file T–ZZ)
intero 15€; under26/over65 15€; convenzioni 15€
_________________________

 Tutti i prezzi non includono i diritti di prevendita.

_______________________

Per prenotare online con INVITO A TEATRO:
scegliere la data, selezionare i posti,
effettuare il login con le seguenti credenziali
id: codice dell’abbonamento – password: Invito2018

Questo spettacolo è inserito nell’abbonamento Invito a TeatroCard libera 22-23

Biglietteria
via Pier Lombardo 14
02 59995206
biglietteria@teatrofrancoparenti.it

Restiamo in contatto
newsletter

Condividi

commedia in due atti di Rosa A. Menduni e Roberto De Giorgi
regia Piero Maccarinelli
con Antonello Fassari, Alvia RealeAlberto Onofrietti
scene Paola Comencini
musiche Antonio Di Pofi

produzione Teatro Franco Parenti

Il regista Piero Maccarinelli riporta in scena Farà giorno, già grande successo del passato con protagonista il grande Gianrico Tedeschi. Questo nuovo allestimento vede nei panni del partigiano Renato, Antonello Fassari.

Il confronto fra tre generazioni, immerso nei valori dell’ identità sociale e della storia.
Protagonisti, un vecchio partigiano, sua figlia medico ed ex terrorista di sinistra e un giovane fascistello di borgata. Tutti e tre, nell’interagire tra loro, scoprono le proprie debolezze, le paure, il proprio orgoglio, e ciascuno impara e insegna.

È davvero una “strana coppia” quella dei personaggi di questa commedia in cui divertimento, dramma e commozione si avvicendano senza timori, come nella vita reale. Manuel, giovane fascistello impunito della periferia romana, investe con l’auto Renato, vecchio partigiano comunista dal cocciuto istinto pedagogico e, per evitare una denuncia per guida senza patente, tratta con lui un periodo di assistenza a domicilio.

È così che due mondi tanto distanti anagraficamente e culturalmente, due espressioni così caratterizzanti della storia del nostro paese si incontrano e scontrano tra momenti esilaranti, sorprese e inganni, dando così inizio a uno scambio reciproco molto più profondo di quanto potessero mai sospettare. In un percorso aspro, ora scanzonato, ora ironico, la comune ricerca di umanità e di verità li aiuterà a vincere le reciproche diffidenze rivelando le proprie debolezze e paure: il bilancio di una vita intera per Renato, la mancanza di prospettive per il futuro per Manuel.

Ma c’è anche un ritorno inaspettato e un’ulteriore occasione di scontro. Dopo un silenzio durato trent’anni Aurora, la figlia di Renato, torna a casa con il suo pesante passato di militanza nella lotta armata e con l’incancellabile ricordo di un padre che l’aveva denunciata alla polizia. Per Renato si tratta dell’ultimo, e forse più importante, confronto della sua vita.
Renato, Aurora e Manuel con le loro storie, le loro sconfitte, le loro illusioni e la loro voglia di riscatto, sembrano diventare figure simboliche di un Paese che cerca di ritrovare il senso di sé. Il testo mantiene l’ambientazione del 2007 e affronta alcune importanti contraddizioni della società italiana. E conserva intatte tutte le caratteristiche della commedia, dotando i tre protagonisti di grande personalità, disincantata ironia e di dialoghi vivaci e brillanti.

Restiamo in contatto
newsletter

Condividi
Restiamo in contatto
newsletter

Condividi

2 - 28 Maggio 2023

acquista
martedì 2 Maggio h 20:30
mercoledì 3 Maggio h 19:15
giovedì 4 Maggio h 20:30
venerdì 5 Maggio h 19:15
sabato 6 Maggio h 19:15
domenica 7 Maggio h 15:45
martedì 9 Maggio h 20:30
mercoledì 10 Maggio h 19:15
giovedì 11 Maggio h 20:30
venerdì 12 Maggio h 19:15
sabato 13 Maggio h 19:15
domenica 14 Maggio h 15:45
martedì 16 Maggio h 20:30
mercoledì 17 Maggio h 19:15
giovedì 18 Maggio h 20:30
venerdì 19 Maggio h 19:15
sabato 20 Maggio h 19:15
domenica 21 Maggio h 15:45
martedì 23 Maggio h 20:30
mercoledì 24 Maggio h 19:15
giovedì 25 Maggio h 20:30
venerdì 26 Maggio h 19:15
sabato 27 Maggio h 19:15
domenica 28 Maggio h 15:45

Sala A

1 ora e 30 minuti

PRIMO SETTORE (file A–F)
intero 22,50€ + 1,50€ quota energia;
SECONDO SETTORE (file G–S)
intero 20€; under26/over65 15€; convenzioni 15€
GALLERIA (file T–ZZ)
intero 15€; under26/over65 15€; convenzioni 15€
_________________________

 Tutti i prezzi non includono i diritti di prevendita.

_______________________

Per prenotare online con INVITO A TEATRO:
scegliere la data, selezionare i posti,
effettuare il login con le seguenti credenziali
id: codice dell’abbonamento – password: Invito2018

Questo spettacolo è inserito nell’abbonamento Invito a TeatroCard libera 22-23

Biglietteria
via Pier Lombardo 14
02 59995206
biglietteria@teatrofrancoparenti.it

X Chiudi

Farà giorno

2 - 28 Maggio 2023
*tariffa intera prima di riduzioni
martedì 2 Maggio 2023

h 20:30

mercoledì 3 Maggio 2023

h 19:15

giovedì 4 Maggio 2023

h 20:30

venerdì 5 Maggio 2023

h 19:15

sabato 6 Maggio 2023

h 19:15

domenica 7 Maggio 2023

h 15:45

martedì 9 Maggio 2023

h 20:30

mercoledì 10 Maggio 2023

h 19:15

giovedì 11 Maggio 2023

h 20:30

venerdì 12 Maggio 2023

h 19:15

sabato 13 Maggio 2023

h 19:15

domenica 14 Maggio 2023

h 15:45

martedì 16 Maggio 2023

h 20:30

mercoledì 17 Maggio 2023

h 19:15

giovedì 18 Maggio 2023

h 20:30

venerdì 19 Maggio 2023

h 19:15

sabato 20 Maggio 2023

h 19:15

domenica 21 Maggio 2023

h 15:45

martedì 23 Maggio 2023

h 20:30

mercoledì 24 Maggio 2023

h 19:15

giovedì 25 Maggio 2023

h 20:30

venerdì 26 Maggio 2023

h 19:15

sabato 27 Maggio 2023

h 19:15

domenica 28 Maggio 2023

h 15:45

Ti potrebbe interessare

La leggenda del santo bevitore

25 Gennaio - 19 Febbraio 2023

Andrée Ruth Shammah sceglie di riallestire il testo di Joseph Roth, che quindici anni fa vide protagonista Piero Mazzarella. Sarà il maestro Carlo Cecchi, con un tono ironico e distaccato, a disvelare la parabola del protagonista Andreas.

Uomo e galantuomo

di Eduardo De Filippo
1 - 12 Febbraio 2023

Una commedia dal meccanismo perfetto, primo straordinario testo in tre atti di Eduardo, scritto a soli 22 anni. Con Geppy Gleijeses, Lorenzo Gleijeses, Ernesto Mahieux, diretti da Armando Pugliese.

La Maria Brasca

di Giovanni Testori, uno spettacolo di Andrée Ruth Shammah
14 Febbraio - 5 Marzo 2023

A trent’anni dalla prima edizione con Adriana Asti e nel centenario della nascita di Giovanni Testori, Andrée Ruth Shammah riporta in scena La Maria Brasca. Nei panni di questa eccezionale figura femminile – che grida al mondo la potenza della passione, l’amore per la vita vissuta fuori da ogni costrizione, convenzione o compromesso – Marina Rocco.

Il movimento del nulla

21 - 26 Febbraio 2023

“Non manterremo le promesse, ma noi ve lo diciamo prima”. Questo il motto del movimento politico di Gene Gnocchi. In scena, la sua convention tutta da ridere e riflettere. Un monologo dai contorni politici e facilmente intuibili fin dal titolo: Il Nulla.