Si avvisa il gentile pubblico che dal 10 al 20 Maggio i servizi di bar e guardaroba NON saranno attivi. Ci scusiamo per il disagio.

AVVISO: dal 10 al 20 Maggio NON sono attivi bar e guardaroba.

Cartellone 2023 - 2024 / Teatro

Il 31 Dicembre festeggia al Parenti

in scena due spettacoli + brindisi con assaggi e musica

Cartellone 2023 - 2024 / Teatro

Il 31 Dicembre festeggia al Parenti

in scena due spettacoli + brindisi con assaggi e musica

PAOLO ROSSI
DA QUESTA SERA DI RECITA A SOGGETTO!

Una serata speciale e unica: la notte del 31 Dicembre s’improvvisa*

Paolo Rossi e la sua compagnia di giro, ci accompagnano in un viaggio pirandelliano, divertente e profondamente attuale.

La vita nel teatro, dunque, ma anche il teatro nella vita: il nostro bisogno continuo di mostrarci performanti in tv e sui social ci ha trasformati in personaggi tragicomici in cerca d’autore.

Il pubblico è in attesa che lo spettacolo cominci. Dietro il sipario si accende una discussione che irrompe in sala tra lo sconcerto generale. Degenera in lite e coinvolge tutti, attori e spettatori. Il motivo della disputa riguarda il metodo da utilizzare per la messa in scena della commedia, che deve essere rappresentata a soggetto.

*RECLUTAMENTO semi serio per partecipare allo spettacolo
Proprio come indicato nella pièce originale di Pirandello, anche nello spettacolo Da questa sera si recita a soggetto! di Paolo Rossi è prevista la partecipazione del pubblico “che gentilmente si presterà”.
Pertanto, 75 minuti prima dell’inizio di ciascuna recita, gli spettatori che desiderano contribuire attivamente allo spettacolo – come claque o agitatori in platea, come provinandi o testimoni oculari sul palco, nelle quinte o nei camerini o addirittura come attori – sono pregati di presentarsi nel foyer del teatro dove gli incaricati della compagnia forniranno loro le necessarie, ma semplici, istruzioni per vivere una serata a teatro irripetibile e, soprattutto, veramente “dal vivo” e in prima (o seconda) persona.

MARIANGELA D’ABBRACCIO
ANIMA LATINA
Napoli / Buenos Aires. Testi, poesie e canzoni del sud del mondo

Mariangela D’Abbraccio ci conduce in un viaggio andata e ritorno Napoli–Buenos Aires, tra frammenti letterari e di teatro, poesie, pensieri e canzoni che hanno in comune l’anima e la poetica della grande cultura popolare.

Come una chanteuse dei café chantant, lei con la sua voce, è protagonista di una raffinata scena per un altrettanto ricercato pastiche che da Jorge Luis Borges, passando per Fernando Pessoa, Garcia Lorca, Pablo Neruda, Pasolini, Sergio Endrigo, Luigi Tenco, Pino Daniele, Domenico Modugno (e molti altri ancora) fa rivivere tutta la passionalità, la melanconia, la joie de vivre, l’anima pulsante di quella parte del mondo che per la stessa attrice – dal sangue partenopeo – rappresenta un pezzo di cuore.

Ad accompagnarla sul palco, la sopraffina interpretazione musicale del M° Massimiliano Gagliardi che con maestria, eleganza e delicatezza contribuisce alla magica sospensione dal forte impatto emotivo.

DOPO GLI SPETTACOLI
BRINDISI
con piccoli assaggi in foyer | 25€ a persona
a cura di GŪD Milano

food a buffet
Riso al salto con gremolada essiccata
Cotechino con lenticchie
Panettone o pandoro della tradizione con crema al mascarpone
Mandarini e uva

beverage
N° 1 calice di Prosecco Jejo

31 Dicembre 2023

Ti potrebbe interessare

Ti potrebbe interessare

Teatro

Il male dei ricci

Fabrizio Gifuni in scena con Pasolini
27 - 29 Maggio 2024

Fabrizio Gifuni ci porta “dentro” le giornate dei Ragazzi di vita di Pasolini: ci restituisce la loro generosità e i loro egoismi, in un percorso che è anche un rito di passaggio dall’infanzia alla prima giovinezza. Uno spettacolo necessario.

Fabrizio Gifuni ci porta “dentro” le giornate dei Ragazzi di vita di Pasolini: ci restituisce la loro generosità e i loro egoismi, in un percorso che è anche un rito di passaggio dall’infanzia alla prima giovinezza. Uno spettacolo necessario.

Teatro

Per amore dell’Amore

Herbert Pagani: Musica, Poesia, Arti visive
14 - 19 Maggio 2024

Uno spettacolo dove si evoca l’Amore, in tutte le sue forme, si parla di pace, bellezza e arte. Caroline Pagani, diretta da Giuseppe Marini e accompagnata al pianoforte da Giuseppe Di Benedetto sugli arrangiamenti di Alessandro Nidi, racconta il poliedrico fratello Herbert Pagani, il cantapittore, che cantava con la penna e disegnava con la voce.

Uno spettacolo dove si evoca l’Amore, in tutte le sue forme, si parla di pace, bellezza e arte. Caroline Pagani, diretta da Giuseppe Marini e accompagnata al pianoforte da Giuseppe Di Benedetto sugli arrangiamenti di Alessandro Nidi, racconta il poliedrico fratello Herbert Pagani, il cantapittore, che cantava con la penna e disegnava con la voce.

Teatro

Paolo Sorrentino vieni devo dirti una cosa

21 - 26 Maggio 2024

In scena il giovane talento comico Giuseppe Scoditti del collettivo Contenuti Zero. Con meravigliosa libertà, leggerezza espressiva e ironia, offre uno spettacolo divertentissimo e intelligente, sui paradossi di oggi, sulla forza dei sogni e sulla difficoltà di realizzarli. Regia Gabriele Gerets Albanese.

In scena il giovane talento comico Giuseppe Scoditti del collettivo Contenuti Zero. Con meravigliosa libertà, leggerezza espressiva e ironia, offre uno spettacolo divertentissimo e intelligente, sui paradossi di oggi, sulla forza dei sogni e sulla difficoltà di realizzarli. Regia Gabriele Gerets Albanese.

Teatro

La trota

28 Maggio - 2 Giugno 2024

Dario D’Ambrosi, uno dei maggiori artisti d’avanguardia italiani e fondatore del Teatro Patologico, in uno dei suoi spettacoli più celebri. Un monologo che affronta in maniera originale il tema della solitudine, unendolo alla tragedia della follia.

Dario D’Ambrosi, uno dei maggiori artisti d’avanguardia italiani e fondatore del Teatro Patologico, in uno dei suoi spettacoli più celebri. Un monologo che affronta in maniera originale il tema della solitudine, unendolo alla tragedia della follia.