Cartellone 2023 - 2024 / Incontri e Libri

Incontro con Alicia Giménez-Bartlett e Alessandro Robecchi

La donna che fugge

Cartellone 2023 - 2024 / Incontri e Libri

Incontro con Alicia Giménez-Bartlett e Alessandro Robecchi

La donna che fugge

Per i vicoli di Barcellona e dintorni tornano a investigare i due poliziotti Petra Delicado e Fermín Garzón, la celebre coppia del giallo mediterraneo fondata su intuito e battibecco, nata dalla penna di Alicia Giménez-Bartlett.

Nei mesi successivi alla pandemia, nella caratteristica plaza del Nord di Barcellona, si svolge la settimana gastronomica alla presenza di numerosi food truck che offrono prelibatezze culinarie provenienti dalle più svariate regioni del mondo.

L’atmosfera festosa viene improvvisamente oscurata da un tragico evento: Christophe Dufour, cuoco francese nemmeno quarantenne – che gestiva con il suo socio spagnolo un camion specializzato in gastronomia francese – è stato assassinato con due pugnalate.

A raggiungere il luogo del delitto è l’ispettrice Petra Delicado che avvia subito le indagini, mentre il suo entusiastico vice Fermín Garzón si abbandona a degustazioni offerte dai potenziali testimoni. Nonostante le limitate informazioni sul passato della vittima, Petra riesce a fiutare una pista. I ragazzi del furgone accanto hanno visto la sera prima una bella donna francese dai capelli neri parlare con Christophe e fare molti acquisti. L’ispettrice si mette a caccia della donna misteriosa e scopre ben presto che la sua identità e quella dello chef sono false, i nomi veri riconducono a una rete di narcotraffico. I due poliziotti si ritrovano così nei paesi della Catalogna a rovistare nel sordido mondo degli stupefacenti, tra bar squallidi, centri sociali loschi e negozi che funzionano da copertura.

Un giallo intrigante che racconta la Spagna di oggi tra malavita e segreti, con una tensione che non lascia il lettore fino all'ultima pagina e un doppio finale a sorpresa che stravolgerà tutte le attese, lasciando letteralmente scossi.

Alicia Giménez-Bartlett (Almansa, 1951) è la creatrice dei polizieschi con Petra Delicado. I romanzi della serie sono stati tutti pubblicati nella collana «La memoria» e alcuni poi riuniti nella collana «Galleria». Ha anche scritto numerose opere di narrativa non di genere, tra cui: Una stanza tutta per gli altri (2003, 2009, Premio Ostia Mare Roma 2004), Vita sentimentale di un camionista (2004, 2010), Segreta Penelope (2006), Giorni d’amore e inganno (2008, 2011), Dove nessuno ti troverà (2011, 2014), Exit (2012, 2019) e Uomini nudi (2016, Premio Planeta 2015). Nel 2006 ha vinto il Premio Piemonte Grinzane Noir e il Premio La Baccante nato nell’ambito del Women’s Fiction Festival di Matera. Nel 2008 il Raymond Chandler Award del Courmayeur Noir in Festival.

8 Maggio 2024

Ti potrebbe interessare

Ti potrebbe interessare

Incontri e Libri

Le ossa dei Caprotti

Letture di Gioele Dix
Giuseppe Caprotti dialoga con Luca Sofri
22 Maggio 2024

Tra Garibaldi, la Cia ed Esselunga, il racconto ben documentato della famiglia che ha rivoluzionato per sempre le abitudini degli italiani. Gioele Dix legge brani da Le ossa dei Caprotti (ed. Feltrinelli) di Giuseppe Caprotti. Con l’autore dialoga Luca Sofri.

Tra Garibaldi, la Cia ed Esselunga, il racconto ben documentato della famiglia che ha rivoluzionato per sempre le abitudini degli italiani. Gioele Dix legge brani da Le ossa dei Caprotti (ed. Feltrinelli) di Giuseppe Caprotti. Con l’autore dialoga Luca Sofri.

Incontri e Libri

Storia e teatro: Giacomo Matteotti e noi

24 Maggio 2024

La figura politica, intellettuale e morale di Giacomo Matteotti, ucciso il 10 giugno 1924 da sicari fascisti, non ha perso la sua forza esemplare. A parlarne Concetto Vecchio – giornalista e autore di Io vi accuso. Giacomo Matteotti e noi – in dialogo con Elena Cotugno, protagonista dello spettacolo Giacomo. Un intervento d’arte drammatica in ambito politico in scena il 30 Maggio al Parenti. Conduce Oliviero Ponte di Pino.

La figura politica, intellettuale e morale di Giacomo Matteotti, ucciso il 10 giugno 1924 da sicari fascisti, non ha perso la sua forza esemplare. A parlarne Concetto Vecchio – giornalista e autore di Io vi accuso. Giacomo Matteotti e noi – in dialogo con Elena Cotugno, protagonista dello spettacolo Giacomo. Un intervento d’arte drammatica in ambito politico in scena il 30 Maggio al Parenti. Conduce Oliviero Ponte di Pino.

Cinema
La Grande Età, insieme

Careseekers. Un docufilm sulla cura

27 Maggio 2024

Un documentario sul complicato e intenso rapporto tra chi ha bisogno di cura e chi della cura ne ha fatto il proprio lavoro. Il racconto di quattro storie che si incontrano in un surreale viaggio in macchina per la Pianura Padana.

Un documentario sul complicato e intenso rapporto tra chi ha bisogno di cura e chi della cura ne ha fatto il proprio lavoro. Il racconto di quattro storie che si incontrano in un surreale viaggio in macchina per la Pianura Padana.

Incontri e Libri

Città. Milano inaspettata

con Giangiacomo Schiavi e Giorgio Terruzzi
29 Maggio 2024

Giangiacomo Schiavi e Giorgio Terruzzi presentano il nuovo numero di Città. Milano inaspettata. Un numero che illumina storie cariche di umanità e luoghi dell’anima.

Giangiacomo Schiavi e Giorgio Terruzzi presentano il nuovo numero di Città. Milano inaspettata. Un numero che illumina storie cariche di umanità e luoghi dell’anima.