Cartellone 2023 - 2024 / Teatro

Scene da un matrimonio

Cartellone 2023 - 2024 / Teatro

Scene da un matrimonio

Dal celebre capolavoro di Ingmar Bergman – proposto cinquant’anni fa come una miniserie televisiva successivamente trasformata in lungometraggio – in scena la storia di una coppia che cerca un modo per rimanere unita e apparire felice, pur vivendo un rapporto segnato da crepe e insoddisfazioni, rabbia, tensioni e risentimenti accumulati negli anni.

In Scene da un matrimonio Raphael Tobia Vogel esplora le dinamiche di coppia, i sentimenti familiari e il peso delle convenzioni sociali. È l’anatomia di una crisi matrimoniale che si trasforma, nel confronto con l’altro, in una radiografia del sé.

Vogel – già regista di successi quali Per strada, Buon anno, ragazzi, Marjorie Prime e Costellazioni – ci invita a uno sguardo ravvicinato sulle emozioni e i conflitti di coppia per un’analisi approfondita e dolorosa di una fine. Ma può un amore davvero finire?


Nei ruoli di Marianna e Giovanni, due grandi interpreti.
Sara Lazzaro, formatasi al Drama Centre di Londra, è volto noto al grande pubblico televisivo per la sua partecipazione a DOC e The Young Pope. Ha lavorarto nel cinema con, tra gli altri, Andrea Segre e Paolo Virzì e in teatro con la compagnia Vanishing Point diretta da Matthew Lenton e con autorevoli registi tra i quali Giorgio Sangati, Marco Tullio Giordana e Cristina Comencini.
Fausto Cabra è un pluripremiato attore e regista tra i più apprezzati e preparati della sua generazione. È stato tra i protagonisti di Lehman Trilogy di Luca Ronconi e ha al suo attivo importanti esperienze teatrali con grandi registi, da Declan Donnellan a Carlo Cecchi, da Mario Martone a Valerio Binasco.

In occasione dello spettacolo

20 Marzo 2024

LECTIO DI MASSIMO RECALCATI
L’amore è una camera a gas?

Massimo Recalcati torna sul palco del Parenti con una lectio sull’amore coniugale. Il matrimonio è davvero incompatibile con il desiderio? Il suo destino è quello di trasformarsi fatalmente in una camera a gas? Esistono matrimoni felici? Oppure il matrimonio è il virus mortale di ogni amore?

In occasione dello spettacolo

16 – 19 Marzo 2024

RASSEGNA DI FILM DI BERGMAN
Luci e ombre sulla coppia

Con il biglietto di Scene da un matrimonio
puoi entrare gratuitamente
alle cinque proiezioni della rassegna cinematografica
Scene da Ingmar Bergman. Luci e ombre sulla coppia.

NOTE DI REGIA

La trama di Scene da un matrimonio ruota attorno a Johan e Marianne, interpretati da Fausto Cabra e Sara Lazzaro, i quali vivono un rapporto che apparentemente funziona, ma in realtà segnato da crepe e insoddisfazioni, rabbia, risentimento e tensioni accumulati nel corso degli anni. La storia di Johan e Marianne rappresenta un riflesso universale delle relazioni amorose, che possono essere fragili, complicate e segnate da alti e bassi. Nonostante i conflitti e le difficoltà, i due personaggi cercano un modo per rimanere uniti, credendo ancora nell’importanza del mutuo soccorso e della vicinanza emotiva. Lo spettacolo esplora anche temi più ampi come il matrimonio, la famiglia borghese e le convenzioni sociali, criticando l’istituzione matrimoniale e mettendo in evidenza il peso delle maschere sociali che spesso impediscono alle persone di conoscersi veramente e di vivere una relazione autentica.

Scene da un matrimonio si focalizza sull’intima rappresentazione dei protagonisti, offrendo uno sguardo ravvicinato sulle loro emozioni e conflitti. Non ci sarà lieto fine bensì un’analisi approfondita e dolorosa della crisi di una coppia. I temi sono affrontati con sfumature leggere e talvolta comiche, cercando di far sorridere o commuovere lo spettatore di fronte all’immaturità, all’infelicità e all’incapacità di Johan e Marianne di trovare la pace.

Perché riproporre questo testo proprio oggi? Saprà parlare alle nuove generazioni come ha saputo fare con quelle passate?  Una chiave di lettura può essere, a mio avviso, il tema della mancanza di contatto umano, fisico e diretto: centralissimo ai giorni d’oggi, vista la grave dipendenza di molti – giovani, in particolare – da tecnologia, smartphone e social media. Le generazioni più giovani (e non solo) hanno quasi completamente sostituito l’esperienza concreta con quella virtuale. Viviamo in un’epoca in cui telefonare a una persona, invece che mandarle un messaggio, è considerato invasivo. Questo scollamento progressivo dal contatto diretto con il prossimo, dalla condivisione attiva degli spazi comuni, non può che comportare un allontanamento dalla realtà. Invitare dunque gli spettatori ad affrontare esplicitamente la complessità dei sentimenti umani, amorosi, familiari o coniugali che siano, potrebbe ricordare loro quanto siano universali, al di là delle specifiche difficoltà della nostra epoca. Potrebbe forse “risvegliare” qualcosa che è innato in noi, per quanto spesso sopito o nascosto e perfino rassicurare chi pensa di non avere gli strumenti per risolvere la propria situazione sentimentale disastrosa, proprio come quella dei protagonisti di questa storia.

– Raphael Tobia Vogel

15 - 24 Marzo 2024

Acquista

Ti potrebbe interessare

Ti potrebbe interessare

Teatro
La nuova scena

La sparanoia

Atto unico senza feriti gravi purtroppo
27 Febbraio - 10 Marzo 2024

Con cinico surrealismo e al ritmo di rapide stilettate dialogiche, i pluripremiati Fettarappa e Guerrieri, indagano il peso del mondo che grava su “i giovani” ormai addomesticati. Una generazione di serial killer narcolettici che, invece che conquistare la piazza, sonnecchiano su un cuscino.

Con cinico surrealismo e al ritmo di rapide stilettate dialogiche, i pluripremiati Fettarappa e Guerrieri, indagano il peso del mondo che grava su “i giovani” ormai addomesticati. Una generazione di serial killer narcolettici che, invece che conquistare la piazza, sonnecchiano su un cuscino.

Teatro
La nuova scena

Ion

12 - 17 Marzo 2024

Colpi allo stomaco e al cuore, quelli inflitti da questa tragedia meridionale, ambientale e mentale.  È la storia di due fratelli e del loro rapporto e conflitto ancestrale, nel contesto di una oscura Lucania. Scritto e diretto da Dino Lopardo.

Colpi allo stomaco e al cuore, quelli inflitti da questa tragedia meridionale, ambientale e mentale.  È la storia di due fratelli e del loro rapporto e conflitto ancestrale, nel contesto di una oscura Lucania. Scritto e diretto da Dino Lopardo.

Teatro

Letizia va alla guerra

La suora, la sposa, la puttana
20 - 24 Marzo 2024

Un racconto tragicomico, di tenerezza e verità, un omaggio alle vite preziose di persone “comuni”, che, pur senza esserne protagoniste, hanno fatto la Storia. Tre grandi donne, due guerre mondiali, un sottile fil rouge ad unirle: uno stesso nome, un unico destino.

Un racconto tragicomico, di tenerezza e verità, un omaggio alle vite preziose di persone “comuni”, che, pur senza esserne protagoniste, hanno fatto la Storia. Tre grandi donne, due guerre mondiali, un sottile fil rouge ad unirle: uno stesso nome, un unico destino.

Teatro

L’appuntamento
ossia la storia di un cazzo ebreo

3 - 11 Aprile 2024

Un monologo che trasuda fisicità, dove la voce dell’attrice e il suo corpo si fanno veicolo potente per una ricerca di sé che porta a un esito spiazzante. Tratto dal romanzo rivelazione (2020) della scrittrice tedesca Katharina Volckmer, regia Fabio Cherstich, con Marta Pizzigallo.

Un monologo che trasuda fisicità, dove la voce dell’attrice e il suo corpo si fanno veicolo potente per una ricerca di sé che porta a un esito spiazzante. Tratto dal romanzo rivelazione (2020) della scrittrice tedesca Katharina Volckmer, regia Fabio Cherstich, con Marta Pizzigallo.