1972 - 2022 Cinquant’anni del Parenti
1972 - 2022 Cinquant’anni del Parenti

Sik-Sik. The Passenger: per una lettura oggettiva della California

Restiamo in contatto
newsletter

Condividi

di Mattia Rizzi

Già dal formato, lungo e stretto come quello di una guida turistica, i libri della Iperborea non possono che farci pensare al viaggio: le sue edizioni, «anticipatrici e rivoluzionarie stazioni meteorologiche della modernità» (Magris), ci hanno fatto conoscere e amare le letterature nordiche. Dal 2018 la casa editrice milanese pubblica anche The Passenger, un libro-magazine che raccoglie inchieste, reportage e saggi narrativi che ci consegnano il ritratto della vita contemporanea di un paese e dei suoi abitanti. Al Teatro Franco Parenti, il 24 febbraio, in occasione della presentazione di The Passenger – California, dialogano Francesco Costa, Michele Masneri e, in collegamento dal Texas, La McMusa.

La rivista The Passenger riprende a viaggiare “lontano” dopo due anni di pandemia e va per la prima volta in California, il simbolo del sogno americano dilaniato da contraddizioni brucianti. Stato progressista e libertario che gode di un contesto intellettuale molto vivace, la California ha tassi di disoccupazione ai minimi storici e ospita alcune delle industrie più profittevoli del pianeta. E tuttavia il costo della vita diventa sempre più insostenibile, gli studenti delle prestigiose università locali non riescono a permettersi gli affitti e il paradiso naturale californiano ospita sei tra le più inquinate città degli Stati Uniti. A ciò si aggiungano le condizioni critiche cui sono sottoposti gli afroamericani, che devono combattere contro i fenomeni della gentrificazione e dello «sbiancamento» di San Francisco edi Los Angeles.

L’Ovest per gli Americani ha sempre rappresentato l’orizzonte verso cui tendere, la frontiera da raggiungere per poter soddisfare i propri desideri. La terra promessa però ha recentemente disatteso le aspettative e a ogni sogno realizzato corrisponde almeno un fallimento, il tutto in un clima di risentimento crescente, perché – come ricorda Costa – la California si mostra feroce con gli sconfitti.E infattigli ultimi dati confermano che il numero delle persone che l’ha abbandonata per andarsene è superiore rispetto a quello di coloro che vi si sono traferiti.

Sotto la lente di ingrandimento di esperti locali e internazionali, The Passenger si configura come una miscellanea che unisce fotografie, grafici, cartine e una vasta selezione di interventi che spaziano dalla cultura e dal costume all’economia e alla politica. Una polifonia di voci restituisce una solida descrizione capace di farci viaggiare, solo sfogliando le pagine di una rivista, fino all’altro capo dell’Oceano.

Restiamo in contatto
newsletter

Condividi
Restiamo in contatto
newsletter

Condividi