Cartellone 2023 - 2024 / TeatroMusica

Scopate sentimentali

Esercizi di sparizione

Cartellone 2023 - 2024 / TeatroMusica

Scopate sentimentali

Esercizi di sparizione

Tre grandi artisti per uno spettacolo fatto di parole, voci, silenzi, musica e luci.

L’attore Filippo Timi – anche autore dei testi – e i musicisti Rodrigo D’Erasmo (violinista, compositore, arrangiatore e polistrumentista) e Mario Conte (musicista/sperimentatore dentro e fuori la musica elettronica) in un omaggio dedicato a Pasolini.

Un lavoro per dimostrare come il grande artista non avrebbe potuto essere altro da sé: un uomo che aveva scelto di essere fedele al proprio daimon, quello spirito guida, quella combinazione di vocazioni, carattere e irripetibilità che ciascuno di noi riceve alla nascita e che ci assegna il nostro personale destino.

Quattro movimenti – Primavera, Estate, Autunno, Inferno – per intercettare l’azione del daimon nella biografia di Pasolini, aldilà di ogni retorica e vittimismo. Per scoprire come l’autore fosse «un poeta divorato dalle Amazzoni, attaccato dalle Erinni, su cui si è scagliato il fulmine di Zeus.»

A partire da quel corpo disteso sulla spiaggia, inghiottito dai bassifondi di quel sottoproletariato che Pasolini tanto amava, Timi compone un collage di amore e di follia; una serie di frammenti dove l’abilità interpretativa dell’attore s’incrocia alla perfezione con la melodia di un violino gitano o di un hang; fugaci episodi in cui un’evocativa drammaturgia si trasforma, a tratti, in un concerto rock al chiaro di luna. […] Un’interpretazione viscerale e travolgente di Timi.

– Luca Richiardi, fermataspettacolo.it

11 - 13 Settembre 2024

Acquista

Ti potrebbe interessare

Ti potrebbe interessare

Teatro

Note a margine

27 Giugno 2024

Tornano in scena i Gordi, compagnia residente del Parenti, al loro quarto lavoro dopo Sulla morte senza esagerare, Visite e Pandora. Una veglia funebre, la bara aperta, alcuni paramenti e qualche visitatore: le note a margine sono quei gesti e quelle parole dedicate a chi ormai non c’è più, lo sconfinamento che tenta di comprendere l’incomprensibile.

Tornano in scena i Gordi, compagnia residente del Parenti, al loro quarto lavoro dopo Sulla morte senza esagerare, Visite e Pandora. Una veglia funebre, la bara aperta, alcuni paramenti e qualche visitatore: le note a margine sono quei gesti e quelle parole dedicate a chi ormai non c’è più, lo sconfinamento che tenta di comprendere l’incomprensibile.

Ai Bagni Misteriosi

Io, Ludwig van Beethoven

1 Luglio 2024

Uno straordinario Corrado d’Elia, rende omaggio al genio di uno dei più grandi compositori di tutti i tempi, Ludwig van Beethoven. Chiudiamo gli occhi e ascoltiamo come mai abbiamo fatto prima.

Uno straordinario Corrado d’Elia, rende omaggio al genio di uno dei più grandi compositori di tutti i tempi, Ludwig van Beethoven. Chiudiamo gli occhi e ascoltiamo come mai abbiamo fatto prima.

Musica

Quartetto in festa

Musica, Spettacolo, Sorprese!
8 Luglio 2024

Il foyer del Parenti si anima con Alinde Quartett per un concerto emozionante, in cui la musica si fonde con il folklore e il teatro. Tarantelle, serenate, danze tedesche e saltarelli italiani in un vivace scambio di ritmi e armonie.

Il foyer del Parenti si anima con Alinde Quartett per un concerto emozionante, in cui la musica si fonde con il folklore e il teatro. Tarantelle, serenate, danze tedesche e saltarelli italiani in un vivace scambio di ritmi e armonie.

Ai Bagni Misteriosi

djONISO

9 Luglio 2024

Un viaggio tra teatro e musica alla ricerca di Dioniso, quel dio liberatore, fuori da ogni schema, che è anticonformismo, energia vivente. Sul palco Lucilla Giagnoni, accompagnata dalla narrazione sonora del dj Alessio Bertallot.

Un viaggio tra teatro e musica alla ricerca di Dioniso, quel dio liberatore, fuori da ogni schema, che è anticonformismo, energia vivente. Sul palco Lucilla Giagnoni, accompagnata dalla narrazione sonora del dj Alessio Bertallot.