Locke

Ti trovi in una pagina di Archivio, se vuoi consultare la programmazione corrente visita la pagina Cartellone.


14 - 29 Ottobre 2020

Sala AcomeA
1h 35′ minuti

Restiamo in contatto
newsletter

Condividi

dalla sceneggiatura di Steven Knight
traduzione e adattamento di Filippo Dini
uno spettacolo diretto e interpretato da Filippo Dini
e le voci al telefono sono di (in ordine di apparizione):
interpreti – personaggi
Sara Bertelà – Bethan
Eva Cambiale – Moglie di Gareth
Alberto Astorri – Donal
Emilia Piz – Lisa
Iacopo Ferro – Sean
Mattia Fabris – Gareth
Mariangela Granelli – Katrina
Valentina Cenni – Sorella Margareth
Carlo Orlando – Davids
Giampiero Rappa – Dottor Gullu
Fabrizio Coniglio – Cassidy

scene e costumi Laura Benzi
luci Pasquale Mari
colonna sonora Michele Fiori (sistema audio in olofonia “HOLOS”)
regia del suono David Barittoni
aiuto regia Carlo Orlando

pittore scenografo Eugenio De Curtis
direttore di scena Riccardo Scanarotti
elettricista Gianni Gajardo
sarta Caterina Airoldi

produzione Teatro Franco Parenti/ Teatro Stabile del Friuli Venezia Giulia/ Teatro Stabile di Torino – Teatro Nazionale

Un viaggio epico di un eroe contemporaneo.

© Noemi Ardesi

Dopo il debutto estivo, Filippo Dini, attore e regista tra i più interessanti del panorama teatrale italiano, torna in scena con la trasposizione teatrale del grande successo cinematografico diretto da Steven Knight con protagonista Tom Hardy.

Un uomo esce da un cantiere, si sfila un paio di stivali da lavoro e sale su una bella auto. Qui inizia il suo viaggio. Durante il tragitto, Locke parla al telefono con altre persone. Non conosciamo le sue emozioni e i suoi pensieri, ma sono le telefonate a raccontarci la sua storia ed è la forma dei suoi rapporti a svelarcelo. Locke è un uomo borghese: ben vestito, con un buon lavoro, un buon reddito e una bella famiglia. A casa lo aspettano due figli, una moglie, la partita alla tv, le birre e il barbecue. Il cantiere al quale lavora è la costruzione di un edificio di grande prestigio e per la mattina seguente è prevista “la più grande colata di calcestruzzo dell’edilizia urbana londinese”. Tutti si fidano di lui, ha tutto sotto controllo, è “il più bravo capocantiere d’Inghilterra”.

Quella notte però Locke non torna a casa, ma parte per un lungo viaggio. Succede qualcosa che cambierà per sempre la sua esistenza e compirà una scelta che distruggerà la sua vita per come l’ha conosciuta e costruita fino a quel momento. Un testo sull’assunzione di responsabilità e sull’estrema fragilità degli edifici morali sui quali costruiamo le nostre famiglie e le nostre sicurezze.

Dini è bravissimo e bravi sono anche gli attori che partecipano con le voci registrate. Dini riesce a dialogare con loro come se fossero lì, in diretta ed è abilissimo a mettere in campo tutti gli stati d’animo che lo attraversano, passando con estrema disinvoltura dai toni della commedia (lo spettacolo è a tratti esilaranti) a quello della tragedia, senza che scemi mai la tensione in scena.
Valeria Palumbo - Persinasala
Un testo impeccabile, dal ritmo perfetto, dai passaggi psicologici ed emotivi semplici eppure geniali, un finale naturale come accadrebbe nella più classica delle giornate di un uomo qualunque. […] Dini carica la performance di una fisicità di dura e insieme tenera disperazione, solo all'apparenza interrotta dalla posizione seduta, che tiene per tutto il tempo della pièce. Il volante è il bordo della zattera cui si aggrappa per non soccombere, l'autostrada l'unica chance di ritrovare una direzione.
Stefania Vitulli - Il Giornale
Filippo Dini è un Ivan Locke convincente e convinto delle proprie scelte, perseguitato da un passato dal quale non fugge e con il quale non teme di confrontarsi, un io e subconscio in dialogo costante, affidabile ma mai rigido, caratteristica che gli permette di perdere tutto il suo mondo senza che il mondo gli crolli addosso.
Adelaide Cacace - Mentinfuga.it
Filippo Dini col suo fare stropicciato è strepitoso nel tenere il pubblico con gli occhi fissi su di lui così come Ivan Locke li tiene sulla strada, con l’ansia di arrivare e conoscere cosa ci sia in serbo per lui, sussultando a ogni nuovo squillo.
Silvana Costa - Artalks.it
Restiamo in contatto
newsletter

Condividi
Restiamo in contatto
newsletter

Condividi

Ti trovi in una pagina di Archivio, se vuoi consultare la programmazione corrente visita la pagina Cartellone.

14 - 29 Ottobre 2020

Sala AcomeA
1h 35′ minuti

L'Estate del 2020

Sulla morte senza esagerare

7 e 8 dicembre 2019
29 e 30 giugno 2020
27 luglio 2020

La giovane compagnia Teatro dei Gordi nella cornice del Castello Sforzesco affronta, con leggerezza e con un uso non convenzionale di maschere contemporanee, il delicato tema della morte. Un omaggio alla poetessa polacca Wisława Szymborska.

Produzione Teatro Franco Parenti.

L’Estate del 2020

1 Giugno - 30 Settembre 2020

Stasera si può entrare, fuori. 2

ai Bagni Misteriosi
16 giugno - 1 luglio 2020
24 agosto - 3 settembre 2020

Una piccola follia di Andrée Ruth Shammah. Nei meravigliosi spazi dei Bagni Misteriosi di Milano, un percorso teatrale tra realtà e finzione. Una serata per scoprire come si può ripartire insieme.

Festa Europea della Musica

ai Bagni Misteriosi - Ingresso gratuito
21 Giugno 2020

Nella splendida cornice dei Bagni Misteriosi un’allegra maratona musicale con giovani talenti a ingresso gratuito.

Segnale d’allarme – La mia battaglia VR

30 giugno - 9 luglio 2020

Elio Germano in uno dei primi esperimenti mondiali di teatro in realtà virtuale. Allo spettatore occhiali immersivi e cuffie, per una visione a 360 gradi dello spettacolo.

Una stranissima primavera

di Beppe Severgnini
2 Luglio 2020

Racconti, poesie e canzoni. Beppe Severgnini e Carlo Fava – un giornalista e un musicista, uno scrittore e un cantante, due lombardi – provano a guardare oltre questa stranissima primavera.

Il Mistero della ‘Notte’
Una diagnosi per Michelangelo

Presentazione del libro di Giangiacomo Schiavi
8 Luglio 2020

La celebre “Notte” di Michelangelo nasconde un segreto. Giangiacomo Schiavi svela l’enigma dell’ anomalia scolpita nel marmo dal maestro del Rinascimento. Un memoir – omaggio alla vita del grande oncologo Gianni Bonadonna ossessionato dalla raffigurazione asimmetrica del seno, forse malato di cancro della modella. Una storia potente, un messaggio di speranza.

La scoperta della luna

con Luigi Lo Cascio
9 Luglio 2020

Ai Bagni Misteriosi una serata speciale con Luigi Lo Cascio, a riscoprire una sera di luglio, attraverso la voce di alcuni scrittori, la luna.

Giulietta

di Federico Fellini
13 - 15 Luglio 2020

Per il centenario della nascita di Federico Fellini, in scena Giulietta, una struggente favola psicanalitica, una favola contemporanea dai toni mozartiani raccontata con un tono vagamente infantile ed inquietante.
Una moderna Alice attraverso lo specchio.

Un Canto per Milano

La città della cultura e del bene insieme per guardare avanti
14 Luglio 2020

Ci troveremo insieme a rileggere la storia di Milano per fare nuova storia, con le persone, associazioni, istituzioni, teatri che credono nella condivisione del bene e della cultura come pilastri della ripartenza per la città.

Una vita che sto qui

SPETTACOLO ANNULLATO
18 - 31 Marzo 2020

Milano, comprensorio di case popolari a Lorenteggio. Al centro la vicenda di Adriana, anziana comicamente scorbutica con la nostalgia di una Milano che non c’è più. Con Ivana Monti, regia Giampiero Rappa. Produzione Teatro Franco Parenti.

Amor y tango

con Michele Placido
16 Luglio 2020

Michele Placido in un viaggio di parole e musica con leit-motiv l’Amore e le musiche ispirate ai grandi compositori di Tango. Con lui sul palco il grande maestro Davide Cavuti.

ApPunti G

con Lucia Vasini, Alessandra Faiella, Livia Grossi, Rita Pelusio
20 Luglio 2020

ApPunti G è un ironico e dissacrante spettacolo sulla sessualità.
Uno spettacolo che tra monologhi e pezzi corali, un’irresistibile ricetta afrodisiaca e una pagina di cronaca, s’interroga su pregiudizi e luoghi comuni.

Scacco matto
Altre distanze in nuovi orizzonti

Un dittico di EGRIBIANCODANZA
23 Luglio 2020

La compagnia torinese di danza contemporanea nel dittico Scacco matto
Feroce partita reloaded  e (Quartetto) per la fine del tempo

Carmen, diario di un capolavoro

Lirica ai Bagni Misteriosi.
30 Luglio 2020

Una serata di lirica ai Bagni Misteriosi.
Un viaggio immaginifico nella genesi di uno dei più noti capolavori del melodramma ottocentesco. La storia del melodramma, gli intrighi, gli amori, i trionfi e le delusioni.

Stand Up

Luca Ravenna - Stefano Rapone - Daniele Tinti
3 Agosto 2020

Comicità viva e fresca ai Bagni Misteriosi.
Solo pezzi originali per 70 minuti di risate!

 

I CAMIOS ai Bagni Misteriosi

Il palco itinerante del Parenti chiude il tour ai Bagni Misteriosi
28 Settembre 2020

La musica dei Watt, la comicità di Davide Calgaro e la canzone “fattapposta” de DuperDu arrivano ai Bagni Misteriosi dopo il tour lombardo.

Don Giovanni. L’incubo elegante.

di e con Michela Murgia
30 Agosto 2020

Michela Murgia torna al teatro portando in scena una sua personale passione, il melodramma, portandoci in una seduta psicanalitica: la sua.

La gang del pensiero

presentazione del libro di Tibor Fischer
1 Settembre 2020

L’autore dialoga con Marco Rossari.
Tibor Fischer, autore del romanzo Sotto il culo della rana, arriva in Italia in occasione della ristampa di La Gang del pensiero ( ed. Marcos Y Marcos) in cui con comicità, senso del paradosso e intelligenza smonta e rimonta il pensiero occidentale.
edito da Marcos Y Marcos –
in collaborazione con Libreria Nuova Centofiori

Le Sacre

con Luciana Savignano
15 - 16 Settembre 2020

Uno spettacolo di danza che è un pezzo di storia, di valore intramontabile.
Plotoni di giovani, vigorosi danzano una partitura gestuale e sonora (quella originale di Stravinsky) che in un moto circolare avvolge tutto e tutti come in un abbraccio ancestrale. Al centro la figura di una Madre, Madre Terra interpretata dalla grande etoile Luciana Savignano.

Note in bianco e nero
Il genio bianco Bill Evans alla corte di Miles Davis

SPETTACOLO ANNULLATO
26 - 28 Febbraio 2020

A quarant’anni dalla morte di Bill Evans, il racconto originale ed appassionante dell’incontro tra il grandissimo pianista bianco e il geniale Miles Davis. Sullo sfondo, le difficoltà di un musicista di emergere nel regno musicale dei neri. A raccontarlo gli occhi di un fotografo interpretato da Corrado Tedeschi.

Cattività
di Bruno Oliviero

a cura di Filmmaker Festival per Milano MovieWeek
15 Settembre 2020

Doppia proiezione del film di Bruno Oliviero sul teatro partecipato di Mimmo Sorrentino e delle attrici recluse nella sezione di alta sicurezza del carcere di di Vigevano. Un nuovo sguardo sul fenomeno mafioso: il racconto del patto generazionale che trasforma le bambine in donne in Cattività. Un film di Luca Mosso, Bruno Oliviero, Mimmo Sorrentino
Alle 20.00 incontro con il regista e l’autore teatrale.

 

Radio Gerets

18 - 27 Settembre 2020

Molto più di una radio, più di una rivista, più di una festa. Ai Bagni Misteriosi uno show radiofonico in continuo dialogo tra musica e teatro. A cura di Gabriele Gerets Albanese.

M. L’uomo della Provvidenza

di Antonio Scurati
22 Settembre 2020

Dopo il grandissimo successo internazionale di M. Il figlio del secolo Antonio Scurati torna a raccontare la storia di Benito Mussolini e del popolo italiano in una serata speciale.

Prenotazioni solo via telefono t. 345 788 00 02.

Lectio di Stefano Mancuso

In occasione dell'uscita di La pianta del mondo (Laterza)
29 Settembre 2020

Una lectio del botanico, accademico e saggista italiano in occasione dell’uscita del suo ultimo libro.

In memoria di Giulia Maria Crespi

Un’ora
con Carlo Calenda

In occasione dell'uscita del libro I mostri, edito da Feltrinelli
29 Settembre 2020

Carlo Calenda per la prima volta scrive un libro politico dedicato all’Italia e alle chimere che dobbiamo vincere.

Il Covid è il “mostro di tutti i mostri” perché li ha materializzati tutti insieme. Ma erano già tra noi. Dobbiamo affrontarli e sconfiggerli ora. Il tempo è esaurito.